Eccellenza, il girone B è praticamente fatto

SARA’ un’Eccellenza quasi scontata in merito alle 18 formazioni che andranno a comporre il girone B della stagione 2012-‘13. Al momento sono davvero pochi i posti disponibili per possibili ripescate. Innanzitutto dalla serie D arriveranno le quattro squadre laziali retrocesse dalla seria D: Boville Enrica, Zagarolo, Cynthia Genzano e Monterotondo. C’è da vedere, poi, cosa 

Leggi tutto

SARA’ un’Eccellenza quasi scontata in merito alle 18 formazioni che andranno a comporre il girone B della stagione 2012-‘13. Al momento sono davvero pochi i posti disponibili per possibili ripescate. Innanzitutto dalla serie D arriveranno le quattro squadre laziali retrocesse dalla seria D: Boville Enrica, Zagarolo, Cynthia Genzano e Monterotondo. C’è da vedere, poi, cosa farà la Lupa Frascati impegnata nei playoff per il salto in serie D. Il girone B della stagione 2012-’13 dovrebbe veder partire con i favori del pronostico la Vis Artena, poi a seguire Valmontone, Monte San Giovanni Campano, Ceccano, Anitrella, Morolo, Vigor Cisterna, Podgora, Formia e Terracina. Dalla Promozione arriveranno la Nuova Circe del patron Fabrizio Vittori e il Santa Maria delle Mole. Poi ci sarà la solita rotazione e nel girone B dovrebbero ritornare realtà calcistiche molto importanti come Pisoniano, Diana Nemi, Guidonia e Torrenova. Per il ripescaggio ci sono Fontana Liri, che ha superato il primo turno del playoff ai danni della Nuova Itri, e le altre che hanno superato gli spareggi promozione, senza dimenticare il Centro Italia che ha vinto la Coppa Italia ed è prima nella graduatoria dei ripescaggi.

IL GIRONE – Se così sarà, quindi, sono già 17 le squadre per il girone B: a questo punto mancherebbe all’appello solo una squadra. Pesano quindi come un macigno le quattro retrocessioni delle squadre laziali dalla serie D, di conseguenza anche i ripescaggi in Promozione saranno ridotti al minimo. Capitolo allenatori: nell’ultimo comunicato diramato dal Comitato Regionale, ci sono diverse novità. La prima è l’ingaggio ridotto per i tecnici: i contratti con il relativo importo da firmare scenderanno almeno del trenta per cento, mentre dalla prossima stagione anche gli allenatori di Seconda e Terza categoria, Juniores dElite e campionati regionali dovranno avere il patentino.

Lascia un commento