Divergenze di vedute, Gravina lascia San Michele

Domenica scorsa, nel post della gara vinta contro l’Alatri, il direttore generale gialloverde Piero Gravina ha rimesso l’incarico nelle mani del presidente Sandro Rinaldi rassegnando le proprie dimissioni. Dimissioni che però, stando a quanto si legge in un nota ufficiale emessa dal club nella giornata di ieri, sono state respinte: «Precisiamo che la proprietà e 

Leggi tutto

Domenica scorsa, nel post della gara vinta contro l’Alatri, il direttore generale gialloverde Piero Gravina ha rimesso l’incarico nelle mani del presidente Sandro Rinaldi rassegnando le proprie dimissioni. Dimissioni che però, stando a quanto si legge in un nota ufficiale emessa dal club nella giornata di ieri, sono state respinte: «Precisiamo che la proprietà e il direttivo della Polisportiva San Michele hanno respinto alla unanimità le dimissioni del direttore generale Piero Gravina e che sono in corso tra le parti interessate i colloqui necessari per il chiarimento e il superamento delle incomprensioni emerse». Ma come afferma lo stesso Gravina, almeno per il momento, non c’è stato nulla di ufficiale: «Ad oggi non ho avuto nessun incontro ufficiale con la società – afferma il dirigente -. Prendere una decisione del genere mi è costato davvero molto, visto e considerato che con questa squadra ho cominciato a lavorare in Terza Categoria per poi lasciarla in Promozione. Purtroppo, sono emerse delle divergenze di vedute che mi hanno indotto a scegliere in questa maniera, ma ci tengo a precisare che dietro alla mia decisione non c’è nessun secondo fine». Poi, a proposito della possibilità di ritornare sui propri passi, aggiunge: «Io mi auguro che semmai ci sarà un chiarimento tutto si risolva per il meglio, al di là degli scenari che questo possa aprire».

Simone D’Arpino

Lascia un commento