Girone N – La festa del Calcio Sabaudia

NESSUNO come loro. Il Calcio Sabaudia chiude con l’ennesima goleada una stagione da incorniciare. I gialloblu di mister Gianni Polidoro salutano il pubblico del «Fabiani» strapazzando con un perentorio 7-1 i cugini del San Donato e dando appuntamento ai propri tifosi, l’anno prossimo, in Prima categoria. Non succedeva da più di 20 anni e, per 

Leggi tutto

NESSUNO come loro. Il Calcio Sabaudia chiude con l’ennesima goleada una stagione da incorniciare. I gialloblu di mister Gianni Polidoro salutano il pubblico del «Fabiani» strapazzando con un perentorio 7-1 i cugini del San Donato e dando appuntamento ai propri tifosi, l’anno prossimo, in Prima categoria. Non succedeva da più di 20 anni e, per questo, la gioia scaturita dall’evento è sgorgata oltre le mura dello stadio di casa per proseguire tra le vie della città, dove la squadra ha ricevuto l’abbraccio della gente ed il riconoscimento ufficiale per il prestigioso traguardo raggiunto direttamente dalle mani del primo cittadino Maurizio Lucci e dall’assessore allo sport Giampiero Fogli. Insomma, una giornata da incorniciare per tutti gli artefici di questo grande traguardo. I sabaudiani chiudono con 76 punti, bruciando il record fatto registrare l’anno scorso dal Bella Farnia (74). Il tutto corredato da 78 gol fatti e soli 22 subiti che ne fanno il miglior attacco e la miglior difesa del torneo. Stracciato anche qualsiasi record di imbattibilità. Con quella di ieri, infatti, diventano 23 le partite senza sconfitte dei gialloblu, di cui solo 3 pareggi. Un predominio che, se si analizza anche la passata stagione, affonda le radici dalla quarta giornata di ritorno della scorsa annata: da lì in poi, infatti, i ragazzi di Polidoro hanno perso solo in 4 occasioni (2 nella stagione attuale). Ma non basta, visto che al tutto va aggiunto il primato tra i marcatori raggiunto, grazie alla tripletta di ieri, da Mattia Tabanelli.

POLIDORO – «La nostra vittoria è scritta in questi numeri – ha commentato mister Gianni Polidoro – Sono contento perchè questa città voleva e meritava palcoscenici più importanti ed è stato un onore per noi averglieli regalati. Il nostro segreto? Un gruppo di ragazzi valido che con un piccolo ma significativo sacrificio hanno dato sempre il massimo per tutto il corso della stagione. Il resto l’ha fatto uno staff tecnico eccezionale. Ringrazio il mio stratega Giuseppe Trulli, ma anche e soprattutto il preparatore atletico Pietro Affinito. Una persona eccezionale e fondamentale sia dentro che fuori dal campo. Con il suo apporto abbiamo evitato qualsiasi tipo di infortunio, arrivando alla fine compatti e freschi. Non è stato facile, comunque, e un applauso va alle nostre avversarie che fino alla fine ci hanno impensierito».

IL PATRON MARRONE – Felice il presidente Silvano Marrone. Da due anni e mezzo la nuova dirigenza ha preso in mano le redini della squadra con i risultati che ora sono sotto gli occhi di tutti: «Abbiamo puntanto sulla continuità di un gruppo importante – spiega il massimo dirigente gialloblu – a cui sono state aggiunte almeno tre pedine di livello per compiere il definitivo salto di qualità. Fondamentale è stato l’apporto di tutta la società e di Amedeo Trulli in particolare. Personalmente ho sempre pensato che questa squadra avrebbe potuto arrivare come minimo tra le prime tre, ma mai mi sarei aspettato un exploit del genere. Ottenere un risultato così, oltretutto in un campionato come quello di quest’anno, per noi è doppiamente motivo d’orgoglio. Lasciatemi dire, però, che il settanta per cento del merito va dato a mister Polidoro. Motivatore vero e uomo esperto che non ha avuto la presunzione di negare la grossa mano che gli ha dato il giovane Giuseppe Trulli, il tattico che ha saputo dare un’impronta fondamentale al nostro gioco . Un plauso, infine al nostro preparatore atletico, Affinito. Abbiamo trovato un’annata particolare, con squadre che ci hanno impedito di fare una cavalcata trionfale. Nonostante tutto ciò la nostra è stata una stagione da record. Il futuro? Molto dipenderà dalle decisioni di Polidoro. A lui abbiamo rinnovato la nostra fiducia: adesso attendiamo una risposta per cominciare a progettare il prossimo anno in Prima categoria».

Gianpiero Terenzi

CALCIO SABAUDIA – SAN DONATO 7-1
Calcio Sabaudia: Cerqua Mar. (26’st Rocci), Sinigaglia, De Blasis, Racciatti P., Racciatti A., Perillo (36’st Mattei), Corni L., Biscaro, Bisonni, Tabanelli. A disp.: Cerqua Mau. (2’st Caporuscio), Corni F., Bono, Miccinilli, Mattei, Raffaello. All.: Polidoro
San Donato: Neroni, Fabbri, Altobelli, Amato, Sinigaglia (37’st Ceci), Pacilli, Polidoro, Baratella, Mastracci, Veglianti (32’st Pezza). A disp.: Botticelli, Caschera, Sist, Cammarone. All.: Caschera
Marcatori: 3’pt Biscaro, 21’pt Corni L., 43’pt Tabanelli, 44’pt Tabanelli, 1’st Cerqua Mau., 16’st Caporuscio, 20’pt Perfetti, 43’st Tabanelli

Lascia un commento