Si salva anche il Podgora. Vigor e Formia senza mordente

LA vittoria sulla Vis Artena, in virtù della contemporanea sconfitta del Morolo a San Cesareo, ha regalato al Podgora la salvezza matematica. I borghigiani, ad una giornata dal termine, hanno quattro punti in più dei ciociari e ben 18 di vantaggio sull’Almas Roma: morale della favola, i pontini non disputeranno i playout e i romani 

Leggi tutto

LA vittoria sulla Vis Artena, in virtù della contemporanea sconfitta del Morolo a San Cesareo, ha regalato al Podgora la salvezza matematica. I borghigiani, ad una giornata dal termine, hanno quattro punti in più dei ciociari e ben 18 di vantaggio sull’Almas Roma: morale della favola, i pontini non disputeranno i playout e i romani retrocedono direttamente. Si tratta di un traguardo storico per la squadra di Paloni, che ha centrato la salvezza da matricola e dopo un avvio difficile. Il grande girone di ritorno ha permesso al Podgora di ottenere la permanenza nella categoria con una giornata di anticipo. A sugellare il traguardo è stata, come detto, la vittoria ottenuta al Buongiorno sulla Vis Artena: 1-0 il risultato finale. A decidere il match, ancora una volta, è stato Antonelli al 9’ del primo tempo: l’attaccante, servito da un cross dalla sinistra di Pestrin, in perfetta coordinazione ha esploso un destro al volo che non ha lasciato scampo a Salvitti.

IL TERRACINA chiude la stagione rifilando un tris di reti, tutte firmate da Matteo, al Segni nella giornata biancoceleste che ha visto al Colavolpe l’ingresso gratuito per tutti. Già al 2’ invenzione di Antonimi che serve sul taglio in area Festa ma il centrocampista, tutto solo davanti a Bernadini, si lascia parare in due tempi il sinistro. Al 34’ si aprono le marcature con un penalty realizzato da Matteo per un fallo di Centini ai danni di La Cava: un’infrazione, però, iniziata palesemente fuori area. La ripresa si apre con i tigrotti impegnati a mettere al sicuro il risultato. Al 48’ La Cava serve sul filo del fuorigioco Matteo che salta il portiere ed insacca per il doppio vantaggio. Non passano sette minuti che Matteo buca l’area dalla sinistra e con la difesa completamente fuoritempo trova il terzo gol in diagonale.

FORMIA KO – Un Formia ormai privo di obiettivi e motivazioni conclude il proprio campionato esterno con una sconfitta in quel di Colleferro. Si tratta del secondo kappaò di fila dopo quello di domenica scorsa nel derby con il Podgora, il terzo nelle ultime quattro gare. Nel prossimo turno i tirrenici chiuderanno il loro pazzo campionato in casa contro la Lupa Frascati, che ha ormai messo al sicuro il secondo posto. Mister Palladino deve fare i conti con tantissime assenze e si presenta con una panchina piena zeppa di under. In campo dal primo minuto c’è Antonio Mastroianni, classe ’94 che debutta così con la maglia del Formia. Avvio da incubo per i biancocelesti, che vanno sotto già al 10’: grande azione personale da parte di Coppola, vero uomo del match, che si incunea nella difesa formiana e sfodera un gran tiro che si infila sotto l’incrocio. Nulla da fare per Salemme, che può solo chinarsi a raccogliere. La formazione di mister Palladino prova a reagire, soprattutto con Cacace, ma al 38’ i padroni di casa trovano la rete del raddoppio. Ancora un errato disimpegno difensivo da parte dei formiani, ne approfitta il solito Coppola che riparte da centrocampo e arriva fino in porta, firmando il 2-0. Un Formia ormai in bambola, subisce anche il tris due minuti più tardi. Bernisi strattona irregolarmente Molle e l’arbitro decide di assegnare alla formazione ciociara un calcio di rigore. Sul dischetto va Coppola che trasforma, firmando così la tripletta personale. Nella ripresa i biancocelesti provano ad accennare almeno una reazione d’orgoglio. Ci prova subito Cacace, gran parata di Bucciarelli. Ma alla mezz’ora della ripresa arriva il 4-0 con Pedrocchi, autore di un gran pallonetto. Al 39’ il Formia trova almeno il gol della bandiera: lo firmaCapogrosso, servito alla perfezione da Cacace. Il Formia esce quindi sconfitto per 4-1, rimanendo inchiodato a quota 54 punti.

VIGOR ALLO SBANDO – UN Cisterna con tanti giovani in campo, dopo la fuga generale di giocatori e tecnico ad inizio settimana per contrasti con la società, ha perso di misura a Valmontone dopo essere passato in vantaggio al 40 del primo tempo con De Gennaro, bravo a risolvere una mischia. In apertura di ripresa è partito l’assalto dei padroni di casa alla ricerca del pari. Al 10’ il Valmontone ha avuto l’occasione per impattare, ma Campagna ha ipnotizzato Cianni parando il rigore concesso dal direttore di gara. Ma la spinta del Valmontone non si è placata e al 25’ Campagna nulla ha potuto sul siluro di Valentino che si è insaccato nel sette, con il Cisterna in inferiorità numerica per l’espulsione di Picone. Nel finale il Valmontone ha trovato la vittoria ancora con Valentino, bravo a siglare il 2-1 definitivo.

PODGORA-VIS ARTENA 1-0
Borgo Podgora: Paoletti, Grasso, Pacchiarotti, Cannariato, Rubino, Verdini, Porcelli (35’ st Ferri), Pestrin, Antonelli, Martellacci (42’ st Ciarla), Giuffrida (25’ st Onorato). A disp: Ristic, Cimadon, Ottaviani, Seppani. All. Paloni
Vis Artena: Salvitti, Pizzuti, Pomponi, Ciaciò, Padovani, Innocenzi, Romagnoli, Simone, Morelli (14’ st Maselli), Carnevali, Ranalli. A disp: Damizia, Salvitti A.,Cristofari, cebara, Ronchetti, Sebastiani. All. Centra
Arbitro: D’Ambrogio di Frosinone. Assistenti: Iannilli e Cocco di Frosinone
Marcatori: 9’ Antonelli
Note – Ammoniti: Padovan, Paoletti, Verdini, Pomponi, Onorato

TERRACINA – SEGNI 3-0
Terracina: Sidqui, Portanova (72’ Scarica), Coppolella, Festa, Cavaliere, Altobelli, Costabile (60’ Fasani), Antonini (45’ Capezzone), Matteo, La Cava, Savarese. A disp.: Borsa, Osagiede, Notarfonso, Minieri. All.: Germano
Segni: Bernardini, Centra, Pecchia Al., Centini (75’ Carloni), Mene, Latini, Pecchia An. (68’ Dimperia), Marocchi, Ronga, Flavi, Pizzuti (78’ Diaz). A disp.: Conidi, Fedele, Della Vecchia, Raimondi. All.: Simonetti
Arbitro: Robustelli di Albano Laziale (ass.: Giuberi di Ciampino e Darini di Cassino)
Marcatori: 35’ (R), 48’, 56’ Matteo
Note: ammoniti Centini, Ronga, Altobelli, Carloni

COLLEFERRO-FORMIA 4 -1

Colleferro: Bucciarelli, Moriconi, Fiacco, Figlioli, Petrella, Abu Salem (17’ st Rizzo), Nilson (30’ st Felici), Molle, Coppola, Petrocchi, Mastrantonio (40’ st Cataldi). A disp.: Tiseo, Osmari, Amici, Incitti. All.: Baiocco.

Formia: Salemme, Bernisi (1’ st Cacace), Lavalle (13’ st D’Aniello), Volpe, Scipione, Stellato, Mastroianni, Valente, Mariniello, Marzullo (1’ st Capogrosso), Iannitti. A disp.: D’Alessio, Di Franco, De Santis, Cipolletta. All.: Palladino

Arbitro: Ruggieri di Roma 1. Assistenti: Noce e Silverio di Roma 1

Marcatori: 10’ pt, 38’ pt, 40’ pt Coppola, 31’ st Pedrocchi, 39’ st Capogrosso

Note: Ammoniti: Scipione, Marzullo, Coppola.

VALMONTONE – VIGOR CISTERNA 2-1
Valmontone: De Vellis, Anitrano, Filippi (13’ st Fontana), Ramacci, Cossa, Pellegrini, Silvestri, Resulas (16’ pt Ruffo), (44’ st Belli) Cianni, Valentino A, Pompei. A disp.: Marziali, Valentino S. All.: Piacentini
Vigor Cisterna: Campagna, Bagaglini, Cannistrà, Picone, Mari, De Gennaro, Rossi (2’st D’Amico), Di Girolamo, Carta (32’ st Magni), Chiaraviglio, Cerro (24’ st Salvini). A disp. Gabrielli, Lo Raso, Riggi, Frattarelli. All. Sanavia
Arbitro: Campo di Roma
Marcatori: 40’ pt De Gennaro, 25’ st e 40’ st Valentino A
Note – espulso al 20’ st Picone per proteste. ammoniti Silvestri, Di Girolamo, Di Gennaro. Al 10’ st Campagna respinge un calcio di rigore a Cianni

Lascia un commento