L’Hermada fa festa. Il Latina Scalo ci crede

DOPO diciotto anni l’Hermada torna in Promozione. Grazie al 2-0 rifilato ieri pomeriggio all’Atletico Cisterna, la compagine di Pino Tosti acquisisce la certezza matematica del secondo posto e quindi del salto di categoria, seppur attraverso un ripescaggio, che, in virtù dell’elevato punteggio, sicuramente arriverà questa estate. I borghigiani impiegano tre minuti, tra il 5’ e 

Leggi tutto

DOPO diciotto anni l’Hermada torna in Promozione. Grazie al 2-0 rifilato ieri pomeriggio all’Atletico Cisterna, la compagine di Pino Tosti acquisisce la certezza matematica del secondo posto e quindi del salto di categoria, seppur attraverso un ripescaggio, che, in virtù dell’elevato punteggio, sicuramente arriverà questa estate. I borghigiani impiegano tre minuti, tra il 5’ e l’8’, per archiviare la pratica. Prima è capitan Senesi a sbloccare il risultato e poi tocca a Cannarella battere per la seconda volta Miki Orbisaglia. Nella ripresa, come si dice in questi casi, l’Hermada si limita a fare un pò di accademia e a condurre in porto la vittoria che sancisce il raggiungimento di un traguardo tanto storico quanto meritato, se non alto per la straordinaria costanza di rendimento mostrata durante tutta la stagione. E’ stato questo, infatti, il segreto del team borghigiano che nel corso di questo campionato, tra le altre cose, si è tolta la non piccola soddisfazione di battere sia all’andata che al ritorno una corazzata come il Cedial Lido dei Pini. Se poi a questo si aggiunge che l’Hermada vanta il terzo miglior attacco e la terza migliore difesa dell’intero «G», appare chiaro come sul risultato centrato dai rossoblu non si può assolutamente avere nulla da eccepire, sebbene i pronostici di inizio stagione non li davano certo nel gruppetto di squadre in grado di disputare una stagione di vertice.

IL Cedial Lido dei Pini prenota il titolo. Grazie al 4-1 rifilato ieri mattina all’Indomita Pomezia – ora di nuovo al terzultimo posto -, la corazzata di Aldo Panicci è a soli due punti dal titolo, che potrebbe arrivare domenica prossima in casa dell’Atletico Nettuno.

CONTRO ogni pronostico il Sonnino non riesce ad avere la meglio su un Atletico Nettuno già ampiamente salvo da diversi turni e vede scendere, a centottanta minuti dalla fine del campionato, da quattro a due le lunghezze di vantaggio sul Latina Scalo. Al 40’ Bardi sblocca il risultato con una girata di testa sul cross dal lato sinistro dell’area di rigore di Giansanti. Alla mezzora della ripresa Stefanelli ristabilisce la parità risolvendo una mischia nell’area di rigore avversaria.

PRIMA vittoria della gestione Delle Donne per il Calcio Sezze, che tra le mura amiche dell’«Augusto Tasciotti» schianta con un netto 5-1 il malcapitato Bella Farnia. Bella Farnia che passa per primo in vantaggio grazie al calcio di rigore trasformato da Piva al 4’. Nella ripresa, però, arrivano le doppiette di Centra e Fiori e la rete di Castello.

IL Latina Scalo rialza subito la testa. Al «Comunale» di via Portella, i biancoverdi piegano 3-2 il Monte San Biagio, salgono a quota cinquantuno punti e tornano a sperare nel terzo posto, ora distante, complice il pareggio del Sonnino, soltanto due lunghezze.

L’AIRONE Ardea non va al di là dello 0-0 contro la Virtus Nettuno e saluta definitivamente la possibilità di agguantare il terzo posto. Per i ragazzi di Flavio Catanzani, invece, si tratta di un punto preziosissimo in ottica salvezza, visto e considerato che adesso i punti di vantaggio sull’Indomita Pomezia e il terzultimo posto sono saliti a quattro.

ROTONDA vittoria del Real Marconi Anzio, che davanti al pubblico amico del «San Bonaventura» rifila un perentorio 4-0 al Montello. Grazie a questi tre punti, dunque, la squadra di mister Tontini sale a quota ventinove punti in classifica scavalcando l’Indomita Pomezia e uscendo per la prima volta dalla zona retrocessione.

DURA solo 13’ la sfida del «Comunale» di via Pantanaccio tra l’R11 Latina e il fanalino di coda Real Vallemarina di Giovanni Bracciale, che si è presentato in campo con solo sette uomini, vale a dire il numero minimo richiesto per dare inizio al match. Al 12’ il solito Merola porta in vantaggio i suoi, ma neanche sessanta secondi più tardi, Pannozzo si infortuna e costringe l’arbitro a porre fine all’incontro con ben 77’ di anticipo.

I TABELLINI

HERMADA – ATLETICO CISTERNA 2-0
Hermada: Ceccacci, Parolisi, Silvaggi, Forzellin, Senesi (33’pt Scarabello), Simoneschi, Di Rocco, Cannarella, D’Onofrio (14’st Traccitto), Craciun, Rossi (8’st Andrita). A disp.: Carbone, Scalambra, Scarabello, Traccitto, Saoud, Gava. All.: Tosti.
Atletico Cisterna: Orbisaglia M., Pennesi, Antonini, D’Angelo (1’st Orbisaglia M.), Giacobone, Di Bianco, Sammarco (9’st Marcozzi), Rosati, Stoppa, Barbone (35’st Samad), Saba. A disp.: Battistella.
Arbitro: Palmigiano di Ostia Lido.
Marcatori: 5’pt Senesi, 8’pt Cannarella.
Note – D’Onofrio, Rossi (H), Antonini (AC)

CEDIAL LIDO DEI PINI – INDOMITA POMEZIA 4-1
Cedial Lido dei Pini: Mandolini, Bressan, Aluigi, Floris, Sandi (5’st Franco V.), Tomassi, Mercuri, Loreti (7’st Franco G.), felicini, Panicci Ale., Ascente (10’st Ascente). A disp.: Zecchinelli, Zamparini, Ottolini, Scarzella. All.: Panicci Ald.
Indomita Pomezia: Capitani, Fabbroni, Muse, Aleandri, Camera (28’pt Di Canno), Raparelli (11’pt Campea), Izzo, Marinelli, Romagnuolo, Pelagalli (29’st Singh), Pagliardini. A disp.: Padula, El Amaoui, Singh. All.: Latorraca.
Arbitro: Pagliuca di Ostia Lido.
Marcatori: 17’pt Felicini, 20’pt, 4’st Panicci Ale., 33’pt Loreti, 28’st Muse.

SONNINO – ATLETICO NETTUNO 1-1
Sonnino: Tarricone, Germani, Reggio (25’st Stefanelli), Luceri, Rossetti, Casaburi, Grossi, Milo (15’st Di Girolamo) (35’st Garofalo), Sampaolo, Ferrara, Pantuso. A disp.: Coppola, Bernardini, Iacovacci, Incitti. All.: D’Andrea.
Atletico Nettuno: Pasquino, Leoni, Zeppieri, Pompucci, Bardi, Di Maggio, Salvia (40’st Razza), Galuppi, Marrone (15’st Chiriacò), Magistri (30’st Bellisari), Giansanti. A disp.: Abate, Raffaele, Andradi, Tanzilli. All.: Graziosi.
Arbitro: Boccafurni di Roma 1.
Marcatori: 40’pt Bardi, 30’st Stefanelli.

CALCIO SEZZE – BELLA FARNIA 5-1
Calcio Sezze: Rossi, Baroni, Mastrantoni, Di Emma F., Percorilli, Castello, Raimondi, Di Emma G., Pizzuti (30’st Pizzuti), Centra (21’st Pietrocarlo), Salnitro (26’st Italiani). A disp.: Salate. All.: Delle Donne.
Bella Farnia: Raucci, Attivani, Pozzobon (2’st Mazzanti), De Bonis, Milanini, Paniccia, Toselli, Mancini, Coia (34’st Rossi), Piva, Colato (14’st Rango). A disp.: Zanutto, De Bellis. All.: Menichelli.
Arbitro: Apruzzese di Cassino.
Marcatori: 4’pt Piva (rig.), 3’(rig.), 13’st Centra, 32’, 36’st Fiori, 39’st Castello.
Note – Espulsi: Mazzanti al 35’st per proteste; ammoniti: Baroni, Raimondi (CS), Paniccia, Coia, De Bonis, Mancini (BF).

MONTE SAN BIAGIO – LATINA SCALO 2-3
Monte San Biagio: Persichino, Di Crescenzo, Vuolo (13’st Terelle), Rizzi, Parisi, Panella, Stefanelli, Guglielmelli A. (41’st Minetti), Izzo, Guglielmelli V, Conti (1’st Stravato). A disp.: Centola, Raimondi, Cardinale, Di Perna. All.: Bartolomeo A.
Latina Scalo: Perna, Marcelli, Rossi (31’st Forzan), Maggi (21’st Salata), Ciampini, Palombo, Coletta, De Angelis (15’st Civitani), Bovolenta, Tammaro, Persichino. A disp.: De Nardis, Mankoussou. All.: Iannarilli.
Arbitro: De Vita di Roma 2.
Marcatori: 6’pt Tammaro, 27’pt, 27’st (rig.) Guglielmelli V., 42’pt Ciampini, 42’st Persichino.
Note – Espulsi: Tammaro al 43’pt per condotta antisportiva e mister Bartolomeo al 43’st per proteste; ammoniti: Rizzi (MSB), De Angelis, Ciampini (LS).

AIRONE ARDEA – VIRTUS NETTUNO 0-0
Airone Ardea: Leggio, Draisci, Cacciotti, Volante, Innocenzi, Pettinari, Grammatico (22’st Martini), Vallo, Ludovici, Valenza, Di Francesco. A disp.: Mazzucchi, Patacca, Iorio, Siciliano, Aniello, Santoli. All.: Del Grosso.
Virtus Nettuno: Marzoli, Bernardini, De Santis, Sallusti, Magnante (25’st Mancini), Tomassi, Greco, Tulli, Guerra, De Carolis (22’st Melito), Pezzulla (24’st Picollo). A disp.: Punzo, Brogi, Lubtchev, Dell’Aguzzo. All.: Catanzani.
Arbitro: Speranza di Aprilia.
Note – ammoniti: Innocenzi (AA), Brogi, Sallusti (VN).

REAL MARCONI ANZIO – MONTELLO 4-0
Real Marconi Anzio: Rosi, Musilli, Porcari, Bianchi, Tartaglia, D’amato, Vaudi (27’st Alexandru), Perla (16’st De Marco), Catania, Serpa (33’st Libernini), Iorio. A disp.: Felli, Pellecchia, Bruschini, Fagnani. All.: Tontini.
Montello: Fecchi, Fabrizi, Tenaglia, Lorenzin, Perica, De Luca, Molinari (34’pt Fioravanti ), Terrinoni, Della Millia (11’st D’Aietti ), Proia, Russo. A disp.: Petruolo, Alibardi M. All.: D’Arienzo.
Arbitro: Armandi di Tivoli.
Marcatori: 10’pt Vaudi, 28’pt Chiper, 17’st Serpa, 30’st Catania.
Note – Espulsi: mister Tontini.

R11 LATINA – REAL VALLEMARINA 1-0 (SOSPESA)
R11 Latina: Lampacrescia, Morelli, De Lucia, Salvini, Paoletti, Marcotulli, Sannino, Di Marcantonio, Merola, Pernasilici, Bologna. A disp.: Scerra, De Felice, Caputo. All.: Pupatello.
Real Vallemarina: Altobelli F., Altobelli C., Tarquinio, Rossini, Di Fazio, Pannozzo, Miccichè. All.: Bracciale.
Arbitro: Fusaro di Cassino.
Marcatori: 12’pt Merola.

Lascia un commento