Formia a valanga, Vigor ancora ko. Il Podgora vede la salvezza

L’ORGOGLIO del Formia c’è, ma ormai è troppo tardi. Dopo la sconfitta subita nel turno infrasettimanale in casa con il Terracina, la formazione biancoceleste si impone con un netto 5-1 sul campo del Valmontone. Un risultato che fa rumore, visto che la formazione romana è tra le realtà più belle di questo campionato di Eccellenza, 

Leggi tutto

L’ORGOGLIO del Formia c’è, ma ormai è troppo tardi. Dopo la sconfitta subita nel turno infrasettimanale in casa con il Terracina, la formazione biancoceleste si impone con un netto 5-1 sul campo del Valmontone. Un risultato che fa rumore, visto che la formazione romana è tra le realtà più belle di questo campionato di Eccellenza, che però non serve a migliorare la situazione di classifica. I tirrenici restano infatti a undici lunghezze dal secondo posto, occupato dalla Lupa Frascati, con appena tre giornate rimaste e salutano quindi definitivamente i vertici della classifica. Padroni di casa subito in vantaggio, al 10’: fa tutto da solo Cianni, con un gran tiro dalla distanza che si infila all’angolino. Reazione immediata da parte del Formia, che tre minuti più tardi colpisce il palo con Marzullo. Il pareggio arriva al 16’: punizione battuta a sorpresa da Fiorillo che serve Marzullo, pallonetto del numero dieci formiano che batte De Vellis in uscita. Il Formia, arrabbiato anche per le contestazioni ricevute dai propri tifosi, non si ferma e al 25’ trova il vantaggio con Mariniello, bravo a beffare il fuorigioco su lancio dalle retrovie e a trovare l’angolo lontano con un diagonale preciso. Al 30’ arriva anche il 3-1 con Mariniello, che trova la doppietta personale con un pallonetto morbido. Il Valmontone sembra sparito dal campo e ciò non cambia nemmeno nella ripresa. Al 19’ del secondo tempo arriva il 4-1: un rimbalzo tradisce Galasso che si fa soffiare il pallone da Marzullo. Doppietta anche per il fantasista biancoceleste. I tifosi locali cominciano ad abbandonare lo stadio e quindi, in uno stadio semideserto, arriva il quinto gol del Formia, al 34’: lo mette a segno il giovane Lavalle, alla sua prima rete in maglia biancoceleste.

DUE lampi nei primissimi minuti delle due frazioni di gioco e la Vis Artena sbanca il «Colavolpe» di Terracina. Al 12’ Cavaliere tiene il braccio troppo largo intercettando involontariamente un cross di Morelli: è rigore e dagli undici metri Carnevali spiazza Sidqui. Il primo tempo si chiude con diversi tentativi dei tigrotti (soprattutto con Reali) che però non vanno a buon fine. Nella ripresa arriva la seconda sberla: Cristofari, dalla destra, mette in mezzo per il colpo di testa vincente del piccolo Romagnoli che supera sorprendentemente nello stacco i centrali del Terracina: 0-2. Al 20’, con tre passaggi, Morelli viene servito davanti a Sidqui, e la deviazione viene sporcata sul fondo dal contrasto di Cavaliere. Al 32’ Savarese è bravo a liberarsi per il traversone lungo la linea di fondo, La Cava spizza ma colpisce l’incrocio dei pali.

SECONDA ko di fila per la Vigor Cisterna che cede 2-1 in casa del Monte San Giovanni Campano. Biancocelesti privi di Assogna, Paglia, Latini, Chiaraviglio per squalifica con Travaglione e Leone ancora infortunati, si presentano in terra ciociara in piena emergenza. La cronaca della gara vede il vantaggio dei locali all’11’ con Colò che lavora sulla corsia mancina un buon pallone e serve in mezzo l’accorrente Cirelli che di prima intenzione brucia Campagna. Risponde subito la Vigor con la premiata ditta Spinetti-Troisi con il primo che confeziona l’ assist per l’altro con il numero undici cisternese che non trova lo specchio della porta. Prima della mezz’ora l’autore del gol locale, Cirelli si fa vedere ancora in modo pericoloso dalle parti di Campagna. Nella ripresa la Vigor Cisterna prova a cambiare l’inerzia della gara con ancora Troisi e Spinetti pericolosi dalle parti di Micheli, ma nel momento di maggior sforzo, i pontini subiscono il raddoppio dei ciociari: Lorini in azione di rimessa spara in area un destro che trova prima l’opposizione di Campagna, ma nulla può l’estremo difensore cisternese al tocco sotto misura dello stesso Lorini. Poco dopo la Vigor riapre la gara con il preciso tocco – su Micheli in uscita – di Spinetti. La rete biancoceleste galvanizza Magni e compagni e alla mezz’ora ci vuole il miglior Micheli per sventare la bordata di Troisi diretta sotto il sette. La spinta nelle battute finali della Vigor non produce l’agognato pari con il signor Leo che dopo quattro minuti di recupero fischia la fine delle ostilità sul risultato finale di 2-1 per il Monte San Giovanni.

IL PODGORA fa suo lo scontro salvezza del «Bongiorno» con l’Anitrella. La gara, giocata a buon ritmo da entrambe le compagini, si è subito messa bene per il Borgo Podgora, che già al 9’ ha la prima occasione con Onorati che dalla distanza impegna Calderoni che respinge su Antonelli che però calcia alto. Al 13’ i padroni di casa passano in vantaggio: Giuffrida è lesto a girare, in semirovesciata, in rete un cross dalla sinistra di Pacchiarotti. Al 22’ il Podgora ancora in evidenza con Martellacci, il cui tiro termina di poco a lato. Bisogna attendere il 29’ per registrare il primo acuto ospite: Sperduti, dal limite, tira ma il suo bolide finisce abbondantemente alto senza impensierire Ristic. Allo scadere della prima frazione i padroni di casa raddoppiano: Onorato, ancora da fuori area, supera Calderoni.
La seconda frazione scorre via senza sussulti anche se la partita continua a condurla sul piano delle azioni il Borgo Podgora. La più ghiotta arriva al 2’ e la spreca Antonelli che si fa bloccare da Calderoni. Al 12’ Giuffrida ci riprova ma il suo tiro in corsa viene neutralizzato dall’estremo ospite. Al 24’ si chiude di fatto la sfida con Fratini che impegna Ristic costretto alla deviazione in angolo.
Con i tre punti conquistati il Borgo Podgora compie un piccolo passo avanti in classifica.

VALMONTONE – FORMIA 1-5
Valmontone: De Vellis, Cossa (7’ st Amitrano), Filippi, Ciorciolini, Galasso, Bianchi (23’ st Ruffo), Balsamo (12’ st Pompei), Tartaglione, Cianni, Valentino, Niro. A disp.: Traversi, Nardi, Silvestri, Pellegrini. All.: Di Rosa
Formia: D’ Alessio, Scipione A. (1’ st Volpe), Lavalle, Fiorillo, Di Franco, Stellato, Bernisi (24’ st D’ Aniello), Valente, Mariniello (30’ st Iannitti), Marzullo, Liccardi. A disp.: Salemme, Borrino, Vitale, Scipione C. All.: Palladino
Arbitro: Miele di Torino
Marcatori: 10’ pt Cianni, 16’ pt e 19’ st Marzullo, 25’ pt e 30’ Mariniello, 34’ st Lavalle
Note: giornata caldissima, spettatori 100 circa, di cui una ristretta rappresentanza ospite che prima della gara ha contestato la propria squadra; nessun ammonito.

TERRACINA – VIS ARTENA 0-2
Terracina: Sidqui, Portanova (63’ Savarese), Coppolella, Festa, Cavaliere, Botta, Grossi, Antonini, Reali (65’ Osagiede), La Cava, Matteo (75’ Mucciarelli). A disp.: Borsa, Altobelli, Costabile, Bianchi. All.: Germano
Vis Artena: Salvitti, Pizzuti, Pomponi (71’ Neri), Cristofari, Padovani, Simone, Romagnoli, Morici (78’ Innocenzi), Morelli, Carnevali, Ravalli (87’ Maselli). A disp.: Damizia, Ciacio, Contucci, Cerbare. All.: Centra
Arbitro: Mezzaroba di Conegliano Veneto (Ass.: Zamporlini di Roma 1 e Monhamed di Aprilia)
Marcatori: 12’ Carnevali (R), 47’ Romagnoli
Note: ammoniti Grossi, Padovani, Carnevali, Matteo, Festa

MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – VIGOR CISTERNA 2-1
M.S.G. Campano: Micheli, Rosato, Colò, Tofani, Antonelli, Dei, De Ciantis (69’ D’Amico), Cucchi, Cirelli (52’ Lorini), Marciano (46’ Mastrantoni), Maliziola. A disp.: Perna, Maura, Cinelli. All.: Cinelli – Bottoni.
Vigor Cisterna: Campagna, Di Mauro, Cannistrà, Rossi, Anselmi, Magni (75’ Garat), Di Girolamo (61’ Cerro), Salvini (52’ De Gennaro), Mariti, Spinetti, Troisi. A disp.: Gabrielli, Toto, Pilone, Frattarelli. All.: Greco (squalificato). In panchina Sanavia.
Arbitro: Leo di Roma 2.
Assistenti: Benvenuti di Roma 2 e Rinaldi di Roma 1.
Marcatori: 11’ Cirelli (M), 10’st Lorini (M), 18’st Spinetti (V).
Note – Ammoniti: Rosato (M), Tofani (M), Cirelli (M), Lorini (M) e Di Mauro (V). Recupero: 2’ pt; 4’ st.

BORGO PODGORA – ANITRELLA 2-0
Podgora: Ristick, Grasso (Cimadon 40’st), Pacchiarotti, Martellacci, Rubino, Verdini, Onorato, Cannariato, Antonelli, Porcelli (Ciarla 29’st), Giuffrida (Ottaviani 38’st). A disp.: Ramiccia, Ferri, Seppani, Urs. All. Paloni
Anitrella: Calderoni, Moscara, Fratini, Di Girolamo, Cianfarani, Patrizi (Prati 1’st), Virgili, Minelli, Fiorelli, Sperduti (Marini 21’st), Di Stefano (Grossi 1’st). A disp.: Greco, Prati, Colatti, Reali M. Reali E.
Arbitro: Velluti di Ciampino. Ass.: Rufo di Rm2 e Todisco di Ciampino
Marcatori: Giufrida 13’pt, Onorato 46’pt
Note: ammoniti Pacchiarotti, Onorato, Grasso, Giuffrida, Di Girolamo, Fiorelli

Lascia un commento