Fondi, l’orgoglio fino alla fine

UN buon primo tempo, una ripresa ben poco spettacolare, un punto per parte. Così si è chiuso il secondo campionato del Fondi tra i professionisti. La formazione rossoblù ha offerto un’ottima prova davanti a una formazione in lotta per obiettivi totalmente diversi ed è uscita imbattuta, rimandando di una settimana la festa giallorossa. L’anno prossimo 

Leggi tutto

UN buon primo tempo, una ripresa ben poco spettacolare, un punto per parte. Così si è chiuso il secondo campionato del Fondi tra i professionisti. La formazione rossoblù ha offerto un’ottima prova davanti a una formazione in lotta per obiettivi totalmente diversi ed è uscita imbattuta, rimandando di una settimana la festa giallorossa. L’anno prossimo il Fondi sarà ancora tra i professionisti, anche se molto probabilmente non sarà più guidato da Ezio Capuano. Il tecnico campano non ha ancora annunciato l’addio, ma ha fatto sapere che resterà solo in presenza di un progetto all’altezza. La palla passa, quindi, alla dirigenza rossoblù.

LA CRONACA – Un Catanzaro sospinto da più di 2000 tifosi passa in vantaggio alla prima, vera occasione da gol. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo conquistato dopo neanche 30 secondi di gioco, Quadri direttamente su corner trova la respinta non perfetta di Gasparri e il pallone finisce direttamente in rete. Il Fondi prova a scuotersi immediatamente e al 6’ sfiora il pareggio con Ricciardo, pallone che finisce di poco a lato. Un minuto più tardi ancora rossoblù in avanti con una bella azione orchestrata da Ricciardo e Alleruzzo, Konate di testa non ci arriva per un soffio. Al 10’ ancora Fondi in avanti con Cucciniello che mette in mezzo un gran pallone, la difesa giallorossa anticipa Ricciardo di un soffio. Ancora rossoblù vicini al pareggio al 15’ con un tiro cross di Konate sul quale si allunga Mengoni. Dopo il vantaggio del Catanzaro, in campo sembra esserci solo il Fondi, intenzionato a non chiudere il proprio campionato casalingo con una sconfitta. I giallorossi si rivedono dalle parti di Gasparri al 23’, quando il solito Quadri prova a segnare la doppietta personale trovando stavolta la respinta in corner dell’estremo difensore. Ma al 25’ arriva il pareggio di Ricciardo: lancio in profondità per l’attaccante che calcia di prima intenzione, trovando l’errore decisivo di Mengoni. Al 35’ Rossini tenta il tiro dalla lunga distanza, pallone ampiamente alto. Il Fondi, insomma, tiene al cospetto della seconda in classifica. Nel finale arriva l’infortunio di Cucciniello, costretto a lasciare il posto a Vaccaro. Diversi infortuni di fine stagione anche in casa giallorossa. Mister Cozza al 3’ della ripresa è costretto a operare anche il terzo cambio, anche questo per infortunio: fuori Esposito, dentro Bugatti. Precedentemente erano entrati Narducci e Ulloi al posto di Papasidero e D’Anna.

LA RIPRESA – Ripresa decisamente più vivace da parte degli ospiti, che vogliono mettere in cassaforte la promozione con una vittoria. Due corner consecutivi per i giallorossi, attento il Fondi in ripiegamento difensivo. Quindici minuti di grande pressione da parte della formazione di Ciccio Cozza, il Fondi viene fuori solo al 20’ con una bella azione orchestrata da Ricciardo e Konate, cross in mezzo di Pacini e pallone bloccato da Mengoni. Al 24’ Catanzaro in avanti con una punizione del solito Quadri, attenta la difesa rossoblù. Secondo tempo decisamente poco spettacolare, con due squadre in debito d’ossigeno e falcidiate dagli infortuni. Alla fine, il pareggio sembra star bene a entrambe le squadre. Al triplice fischio, i tifosi giallorossi esplodono e invadono pacificamente il campo per festeggiare un traguardo di fatto raggiunto, anche se non ancora matematico.

Alessandra Stefanelli

FONDI – CATANZARO 1-1
Fondi
: Gasparri, Palumbo, Pacini, Tamasi, Schettino, Rinaldi, Alleruzzo, Rossini, Ricciardo (22’ st Bernasconi), Konate (32’ Grillo), Cucciniello (44’ pt Vaccaro). A disp.: Mezzacapo, Dionisio, Gigli, Formuso. All.: Capuano
Catanzaro: Mengoni, Mariotti, Mannone, Quadri, Sirignano, Papasidero (47’ pt Narducci), Giampà, Maisto, Esposito (3’ st Bugatti), D’Anna (17’ pt Ulloa), Carboni. A disp.: Scerbo, Accursi, Corso, Gigliotti. All.: Cozza
Arbitro: Albertini di Ascoli Piceno. Assistenti: Sani di Empoli e Bottegoni di Terni
Marcatori: 1’ pt Quadri, 25’ pt Ricciardo
Note: spettatori 2000 circa. Ammonito Quadri. Angoli 6-5 Recuperi 3’ e 4’.

Lascia un commento