Girone D – La Circe ora è ad un solo passo dal titolo

DOMENICA dal sapore particolare per la Nuova Circe, che in mattinata ha superato di misura il Sermoneta e che per qualche ora ha avuto il titolo in mano, precisamente fino al 75’ del confronto tra Pontinia e Fontana Liri, quando il penalty trasformato da Ambrosi ha di fatto spianato la strada alla compagine ciociara. Il 

Leggi tutto

DOMENICA dal sapore particolare per la Nuova Circe, che in mattinata ha superato di misura il Sermoneta e che per qualche ora ha avuto il titolo in mano, precisamente fino al 75’ del confronto tra Pontinia e Fontana Liri, quando il penalty trasformato da Ambrosi ha di fatto spianato la strada alla compagine ciociara. Il 2-0 con cui il Fontana Liri ha piegato gli amaranto, infatti, ha costretto i rossoblu a rimandare la festa a domenica prossima, quando sul «Comunale» di Itri basterà soltanto un punto per avere la certezza matematica del titolo. Per il Sermoneta, invece, con questo ko sfumano le residue speranze di agguantare i playoff, ora distanti addirittura sette punti.

CRONACA – Dopo qualche minuto di studio è la Circe a creare il primo pericolo: Cinelli riceve palla all’altezza del vertice sinistro dell’area di rigore, si libera per il tiro e lascia partire una traiettoria che si spegne non lontano dal palo alla sinistra di Pastro. La risposta del Sermoneta arriva cinque minuti più tardi: Cherubini lancia nello spazio Ciccarelli, che stoppa in maniera impeccabile di petto e calcia a colpo sicuro, ma trova sulla sua strada l’ottima risposta di Bernola. In questa fase l’inerzia del match è tutta per gli ospiti, ma al 22’ c’è il break dei padroni di casa: calcio piazzato di Cinelli e colpo di testa di Berti che manca lo specchio di pochissimo. Alla mezzora Bernola si esalta su un calcio di punizione dai venti metri di Pelle. Passano sessanta secondi e la Circe costruisce la migliore palla della prima frazione: Bernardo verticalizza per Monti, il quale prima si libera di Birk e poi, tutto solo, calcia letteralmente addosso a Pastro. Nell’ultimo quarto d’ora non succede più nulla e si torna negli spogliatoi sullo 0-0.

LA RIPRESA – Nella ripresa i ruoli si invertono: la Nuova Circe assume il comando delle operazioni, mentre il Sermoneta arretra provando a colpire di rimessa. Al 52’ Di Roberto impegna di testa Bernola sul calcio d’angolo di Cinelli. Cinque minuti più tardi l’infortunato Onorato lascia il posto a Falso, mentre al 61’ Lubirati rileva Cherubini. Cherubini che soltanto centottanta secondi dopo viene espulso direttamente dalla panchina per proteste. Al 67’ il solito Di Roberto impatta di testa sul corner di Cinelli ma non inquadra lo specchio. Passano altri tre minuti e Fedeli sostituisce Falso, costretto a lasciare il campo per un fastidio alla coscia. Cinque minuti più tardi Marzella gioca la carta Sannino, che subentra a Cinelli. Al 77’ Berti scende sulla sinistra e mette al centro un traversone basso per Monti, che viene provvidenzialmente anticipato da un intervento in scivolata di Arduini. All’82’ Cifra prende il posto di un esausto Ciccarelli. Neanche sessanta secondi e arriva l’episodio decisivo. Sannino va all’uno contro uno con Birk, entra in area e finisce a terra dopo un contatto col difensore gialloblu: l’arbitro non ha dubbi e indica il dischetto nonostante le proteste dei giocatori ospiti. Ospiti che restano in dieci uomini perchè nella circostanza il direttore di gara estrae il secondo giallo all’indirizzo dello stesso Birk, che finisce negli spogliatoi con qualche minuto d’anticipo: sul punto di battuta si presenta Fiore che non lascia scampo a Pastro. All’86’ anche Giovannelli effettua il terzo ed ultimo cambio avvicendando Maggi con Piras. Negli ultimi sette minuti – recupero compreso – non succede più niente e il triplice fischio dell’arbitro consegna, di fatto, il titolo nelle mani della Nuova Circe.

SECONDO pareggio a reti bianche consecutivo per la Pro Calcio Lenola, che tra le mura amiche del «Falcone – Borsellino e Scorte» ha imposto lo 0-0 alla Vis Sezze Setina. Anche per la squadra guidata da Ubaldo Stefanini si tratta del secondo pari di fila dopo l’1-1 di quattro giorni fa contro il Sermoneta. I rossoblu salgono così a quota quarantatre punti in classifica, tre in meno dello stesso Sermoneta. Per i biancoazzurri, invece, si tratta tutto sommato di un buon pari con cui muovere la classifica: la formazione allenata da Dario Lauretti, infatti, tocca quota trentatre portandosi soltanto a -1 dal Pontinia, sconfitto in casa dal Fontana Liri, e a -3 dall’Arce, battuto dalla Virtus Broccostella.

TERMINA 1-1 il big match della trentesima giornata tra San Michele e Nuova Itri. Per la formazione di Stefano Rossi si tratta del secondo pareggio casalingo consecutivo dopo quello di domenica scorsa con la Nuova Circe: i gialloverdi fanno un altro passo indietro rispetto ai playoff, adesso distanti sei lunghezze. Buon punto, invece, per la Nuova Itri di Mario Caneschi, che subisce il sorpasso da parte del Città di Pignataro finendo ai piedi del podio ma che comunque resta agganciata alla coppia ciociara Fontana Liri-Città di Pignataro. I due gol che hanno deciso il match sono stati realizzati da Masino e Martino. Al 20’ l’attaccante biancoazzurro ha sfruttato al meglio la sponda di Mallozzi sul cross di Auricchio. Al 63’ Martino ha pareggiato i conti con una zuccata sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

IL Pontinia regge per settantacinque minuti poi si arrende al Fontana Liri. Tanto ci mette, infatti, la squadra di Massimo Caldaroni a piegare la resistenza del Pontinia e a centrare la quindicesima vittoria stagionale che le consente di restare da sola al secondo posto della classifica. La rete che rompe l’equilibrio alla mezzora della ripresa porta la firma di Ambrosi, che realizza il calcio di rigore concesso dall’arbitro per un contatto spalla a spalla tra Forzan e Carmassi. Sette minuti più tardi la sfortunata deviazione di Stefanelli sul cross dello stesso Ambrosi chiude definitivamente i giochi.

PREZIOSO successo del Bassiano, che proprio in zona Cesarini risolve il match con Maglitto, autore di una doppietta. Per il Città di Minturno-Marina è la terza sconfitta consecutiva, maturata sempre allo scadere come successo a Cassino e in casa col Pontinia. La partenza degli ospiti era bruciante, con Taglialatela che subiva un fallo in area: l’arbitro concedeva il rigore che Zinicola trasformava. Ma la reazione dei lepini non si faceva attendere ed era Maglitto che approfittava di uno svarione difensivo del Minturno per pareggiare i conti. L’undici di Campolo ha poi continuato ad attaccare ed avrebbe potuto passare in vantaggio prima, ma gli avanti di casa non riuscivano a perforare il giovane Grasso, che capitolava in chiusura, sempre con Maglitto, che sugli sviluppi di una punizione, si faceva trovare pronto a depositare in rete un gol pesantissimo. Tre punti importanti per il Bassiano, mentre i minturnesi dopo cinque vittorie consecutive, hanno perso lo smalto di qualche settimana fa, cosa confermata dalla terza sconfitta patita nelle ultime tre gare.

I TABELLINI

SAN MICHELE – NUOVA ITRI 1-1
San Michele: Roma, Ambrosi (10’st Ruggiero), Di Muro, Parente (10’st Pignatiello), Carbonari, Taveri, Meneghello, Picciotto, Egidi, Cortani, Martino. A disp.: Pepe, Costanzi, Flamini, Renzi, Mercuri. All.: Rossi.
Nuova Itri: Porcaro, Mastrantoni, Spirito, Russo, Patriarca, Soscia, Del Bove (19’st Ionta), Auricchio, Masino (16’st Di Dato), Mallozzi, Mallardo (32’st Cardillo). A disp.: Centola,Vendittozzi, Cardillo. All.: Caneschi
Arbitro: Di Matteo di Roma 2.
Marcatori: 20’pt Masino, 18’st Martino
Note – Ammoniti: Cortani, Picciotto (SM), Russo, Patriarca (NI).

NUOVA CIRCE – SERMONETA 1-0
Nuova Circe: Bernola, Toti, Reccolani, Omizzolo, Fiore, Onorato (12’st Falso) (25’st Fedeli), Monti, Bernardo, Di Roberto, Berti, Cinelli. A disp.: Corsi, Rinaldi, Repele, Croatto. All.: Marzella.
Sermoneta: Pastro, Notarpietro, Arduini, Birk, Dongu, Piras (41’st Maggi), Petrussa, Pelle, Ciccarelli (37’st Cifra), Cherubini (16’st Lubirati), Marangon. A disp.: Marinelli, Ltaief, Ponso, Fiaschi. All.: Giovannelli.
Arbitro: Ancora di Roma 1.
Marcatori: 38’st Fiore (rig.).
Note – Espulsi: Cherubini al 19’st direttamente dalla panchina e Birk al 37’st per doppia ammonizione; ammoniti: Pelle, Lubirati, Notarpietro, Petrussa (S); recupero: pt 1’, st 3’.

PONTINIA – FONTANA LIRI 0-2
Pontinia: Angrisani, Badini, La Notte, Zanutto (42’st Forlano), Stefanelli, Zomparelli, Perfetti, Incollingo, Zurma (35’st Restante), Forzan, Battistuzzi. A disp.: Villani, Aquino, Salvini, Cerrocchi, Lambiasi. All.: Cencia.
Fontana Liri: Olini, Gemmiti, Gregoranti, Lasconi, Quattrucci, Pesce, Carmassi (43’st Di Battista M.), Di Sarra, Ambrosi (39’st Patriarca), Di Rocco, Grillotti (20’st Marsella). A disp.: Di Battista A., Calderoni S., Iafrati, Greco. All.: Calderoni M.
Arbitro: Bertocchi di Roma 2; assistenti: Mazzarella di Ostia Lido e Rioni di Roma 2.
Marcatori: 30’st Ambrosi (rig.), 37’st (aut.) Stefanelli.
Note – Ammoniti: Zomparelli, Badini, Forzan, Perfetti (P), Quattrucci, Di Rocco (FL).

BASSIANO – CITTA’ DI MINTURNO-MARINA 2-1
Bassiano: Giubilei, Argento, Bugiani, Cestra, Esposito, Zazza, Benitez (47’st Cima), Chiavaarini (25’st Apponi), Caiazzo, Funari, Maglitto (49’st Campoli). A disp.: Ferante, Sauod, Caponera L., Caponera G.. All.: Campolo.
Città di Minturno-Marina: Grasso, Conte M., Iannella, Conte F., Caiazzo, Sica, Merola (45’pt Forlani), Pirolozzi (35’st Martino), Taglialatela, Zinicola (21’st Falso), Graziano. A disp.: Cenerelli, Pergamo. All.: Pernice.
Arbitro: D’Aguanno di Cassino.
Marcatori: 9’pt Zinicola (rig.), 17’pt, 45’st Maglitto.
Note – Ammoniti: Zazza, Chiavarini, Bugiani (B), Iannella, Forlani (CMM).

Lascia un commento