Girone D – San Michele e Circe non si fanno male. Vittoria fondamentale per il Pontinia

IL botta e risposta tra Cortani e Di Roberto decide il match clou del ventinovesimo turno tra San Michele e Nuova Circe. L’1-1 finale rispecchia fedelmente l’andamento di un match da cui sarebbe stato lecito attendersi di più, giocato a ritmi tutt’altro che alti e piuttosto avaro di occasioni da gol: senza la fiammata del 

Leggi tutto

IL botta e risposta tra Cortani e Di Roberto decide il match clou del ventinovesimo turno tra San Michele e Nuova Circe. L’1-1 finale rispecchia fedelmente l’andamento di un match da cui sarebbe stato lecito attendersi di più, giocato a ritmi tutt’altro che alti e piuttosto avaro di occasioni da gol: senza la fiammata del primo tempo, grazie alla quale nel giro di tre minuti sono arrivati le due reti, l’incontro si sarebbe infatti concluso, con ogni probabilità, a reti inviolate. Il pari, comunque, è molto più utile per la capolista che per i borghigiani. Ai rossoblu, adesso, mancano soltanto due punti per avere la certezza matematica del titolo, che potrebbe arrivare già dopodomani qualora la corazzata di Gianni Marzella superasse il Sermoneta e il Fontana Liri non riuscisse ad espugnare il Pontinia. Diversa, invece, la situazione dell’undici di Stefano Rossi: le squadre davanti, ad eccezione del Città di Minturno-Marina, hanno vinto tutte e ora i playoff sono passati da tre a cinque lunghezze di distanza. Per continuare ad inseguirli, quindi, Egidi e soci dovranno assolutamente fare bottino pieno contro la Nuova Itri, che tra due giorni sarà di scena al «Comunale» di via Ungaretti per la partitissima della trentesima giornata.

CRONACA – L’inizio è piuttosto blando: le due squadre si studiano guardinghe senza provare a prendere il sopravvento sull’altra. Il primo sussulto coincide col vantaggio dei locali. Meneghello si procura un calcio piazzato in prossimità del vertice sinistro dell’area di rigore: sul punto di battuta si presenta Cortani, che lascia partire una traiettoria tagliata che scavalca la barriera e si insacca nell’angolo alla destra di Bernola, poco reattivo nella circostanza. La gioia per il vantaggio, però, dura soltanto centottanta secondi. Al 14’, infatti, gli ospiti ristabiliscono la parità: cambio di gioco da sinistra a destra di Fiore per Bernardo, il quale dal lato corto dell’area mette al centro un traversone basso per Di Roberto, che, perfettamente appostato sul secondo palo, insacca col piatto destro. Poi, per circa mezzora, non accade più nulla. Al 42’ i sanfeliciani ci riprovano: Falso vede un buon corridoio per lo stesso Bernardo, che si inserisce coi tempi giusti senza però riuscire ad arrivare sulla palla prima di Roma. Passano due minuti e dall’altra parte Martino fa tutto da solo servendo di testa Parente, che però, dall’altezza del dischetto, non trova l’impatto col pallone. Dopo tre giri d’orologio le due squadre fanno ritorno negli spogliatoi sul punteggio di 1-1.

LA RIPRESA – Nel secondo tempo i rossoblu si ripresentano in campo con Monti al posto di Falso, il cui posto in cabina di regia viene preso da Bernardo, che lascia così la fascia destra proprio al nuovo entrato. Al 47’ conclusione di Meneghello bloccata centralmente da Bernola. Un minuto più tardi i padroni di casa protestano per una trattenuta in area ai danni di Carbonari – che fa il paio con quella reclamata dai ospiti ai danni di Masini alla mezzora del primo tempo -. Al 53’ Rinaldi rileva Toti. Neanche secondi secondi e Masini atterra da dietro Pignatiello: l’intervento è certamente da cartellino giallo, ma l’arbitro, Iacovacci di Latina, esagera, rovinando una prestazione altrimenti più che sufficiente, ed estrae il cartellino rosso. Al 62’ Monti impegna seriamente Roma con una conclusione sotto l’incrocio da calcio piazzato. Tra il 67’ e l’87’ va in scena il valzer delle sostituzioni: Stefano Rossi toglie Martino per inserire Picciotto e rinforzare la linea mediana, Onorato prende il posto di Sannino ed infine Costanzi sostituisce Di Muro. Sei minuti più tardi – recupero compreso – il triplice fischio del direttore di gara sancisce un pari quantomai giusto.

LA Pro Calcio Lenola tiene botta sul campo della Virtus Broccostella e torna a casa con un ottimo punto in ottica salvezza. La squadra di Dario Lauretti, infatti, grazie allo 0-0 strappato ieri pomeriggio in provincia di Frosinone, sale a quota trentadue punti, due in meno della coppia formata da Bassiano e Pontinia e tre del dodicesimo posto dello stesso Broccostella che vuol dire salvezza diretta.

IL SERMONETA non ingrana in campionato (la vittoria manca da due giornate ai gialloblu), mentre il Sezze torna a fare i punti dopo ben quattro sconfitte consecutive. Pareggio senza troppi spunti di riflessione quello maturato dal derby tutto lepino del «Tasciotti». Apre le marcature, per i padroni di casa, Luca Milo che al 27’ batte Pastro con un bel fendente dopo aver superato in bello stile sia Birk che Bulboaca. Il pareggio arriva nella ripresa, sempre al 27’. E’ Yuri Lubirati a firmare il definitivo 1-1 con un bel colpo di testa su un calcio d’angolo arrivato dopo il miracolo di Stefanini su Piras.

LA Nuova Itri si aggiudica il derby col Bassiano e risponde ai successi di Fontana Liri e Città di Pignataro, restando al terzo posto della classifica. La prima occasione del confronto del «Comunale», però, è degli ospiti. Al 10’, infatti, Funari si presenta davanti a Porcaro ma lo grazia calciandogli letteralmente addosso. Nove minuti più tardi, i biancoazzurri passano in vantaggio: progressione sulla destra di Mallardi, che arriva sul fondo e lascia partire un cross col contagiri per Di Dato, il quale fa 1-0 con un pregevole colpo di testa in tuffo. Dopodiché, i padroni di casa si limitano ad amministrare il risultato, tornando negli spogliatoi in vantaggio per 1-0. La seconda frazione si apre come si era chiusa la prima, ma al 20’ il Bassiano sfiora il pari sugli sviluppi di una pericolosa mischia in area di rigore. Quindici minuti più tardi arriva l’ultima occasione del match: Spirito si presenta a tu per tu con Giubilei ma conclude clamorosamente alto.

IL Pontinia espugna il «Caracciolo Carafa» a pochi minuti dal termine e con il Città di Minturno Marina ridotto in nove uomini. Un successo giunto proprio allo scadere e al termine di una partita contestata da giocatori e tifosi di casa. Nel mirino l’arbitro Mattera, reo di non aver utilizzato lo stesso metro di giudizio e di aver espulso due giocatori di casa, per falli che, tra l’altro, c’erano. I rossoblu non sono apparsi vitali e tranquilli come nelle giornate precedenti, anzi hanno mostrato un eccessivo nervosismo che alla fine si è rivelato fatale. Nella prima frazione di gioco Angrisani si distingueva per un paio di interventi su Vezza e Pirolozzi, ma anche Grasso interveniva bene in altrettante circostanze su Battistuzzi. L’espulsione di Cicala ha stravolto i piani di Pernice, costretto a rivedere l’assetto tattico della squadra, che comunque, nonostante l’inferiorità numerica non è che abbia subito la superiorità degli ospiti, che ad otto minuti dal termine hanno usufruito di due uomini in più. Sugli sviluppi di un cross, Stefanelli, solo davanti alla porta, appoggiava in rete il gol partita. Il Città di Minturno si gettava all’attacco e Forlani, appena entrato aveva sui piedi la palla del pari, ma la sciupava clamorosamente tirando sul portiere. Un pò di nervosismo a fine gara, con qualche scaramuccia in campo e sugli spalti e una contestazione, da parte dei tifosi di casa, al direttore di gara, in verità non apparso all’altezza della situazione.

Simone D’Arpino

SAN MICHELE – NUOVA CIRCE 1-1
San Michele: Roma, Ambrosi, Di Muro (42’st Costanzi), Pignatiello, Carbonari, Taveri, Meneghello, Parente, Egidi, Cortani (36’st Renzi), Martino (22’st Picciotto). A disp.: Pepe, Ruggiero, Flamini, Mercuri. All.: Rossi.
Nuova Circe: Bernola, Toti (8’st Rinaldi), Fedeli, Omizzolo, Fiore, Reccolani, Bernardo, Masini, Di Roberto, Falso (1’st Monti), Sannino (40’st Onorato). A disp.: Corsi, Cinelli, Berti, Repele. All.: Marzella.
Arbitro: Iacovacci di Latina; assistenti: Mastropietro di Frosinone e Samaritani di Ostia Lido.
Marcatori: 11’pt Cortani, 14’pt Di Roberto.
Note – Espulsi: Masini al 9’st per fallo da dietro; ammoniti: Renzi (SM); calci d’angolo: 5-3; recupero: pt 2’, st 3’.

VIRTUS BROCCOSTELLA – PRO CALCIO LENOLA 0-0
Virtus Broccostella: Mastropietro, Cirelli, Garavella, Bruni L. (30’st Persichini), D’Ambrosio F., Caldaroni, D’Ambrosio S. (15’st Vitale), Recchia, Parente, Pompilio (10’st Farina), Bruni M. A disp.: Lombardi, Romano, Leone, Capobianco. All.: Nanni.
Pro Calcio Lenola: Mancini, Nardoni (35’st Pannone), Pannozzo, Subiaco, Di Fazio, Panno (32’st De Filippis), Magnifico (16’st Ucciero), Mirabella, Colafrancesco, Vuollo, Tibuzio. A disp.: Paparelli, Cervelli. All.: Lauretti.
Arbitro: D’Aquino di Roma 1.

VIS SEZZE SETINA – SERMONETA 1-1
Vis Sezze Setina: Stefanini, Cacciotti, Di Tullio, Papa, Martelletta, Di Trapano, Pellerani (34’st Bonanni), Violanti, Grande, Capuccilli, Milo. A disp.: Zeppieri, Bruckner, Leva, Del Signore, Di Girolamo. All.: Stefanini
Sermoneta: Pastro, Llatayev, Arduini, Birk, Bulboaca (1’st Ponso), Piras, Fiaschi (44’st Marangon), Pelle, Ciccarelli, Cifra (16’st Cherubini), Lubirati. A disp.: Marinelli, Notarpietro, Cappelletti, Maggi. All.: Giovannelli
Arbitro: Notarangelo di Cassino
Marcatori: 27’pt Milo, 27’st Lubirati
Note – Ammoniti: Martelletta, Capuccilli

NUOVA ITRI – BASSIANO 1-0
Nuova Itri: Porcaro, Mastroianni, Spirito, Vendittozzi, Patriarca, Soscia, Fiore, Auricchio (32’st Cardillo), Masino (24’st Del Bove), Mallardi (44’st Russo), Di Dato. A disp.: Di Francia, Fidaleo, Ionta, Altobelli. All.: Caneschi.
Bassiano: Giubilei, Cima (44’st Campoli), Bugiani, Cestra, Chiavarini (45’st Esposito), Zazza, Caponera L., Caiazzo, Benitez, Funarri, Apponi. A disp.: Ferrante, Argento, Saoud, Marsella, Caponera G. All.: Campolo.
Arbitro: Cenci di Cassino; assistenti: Scaccia di Frosinone e Lisi di Roma 1.
Marcatori: 19’pt Di Dato.
Note – Ammoniti: Mastroianni, Fiore, Mallardi (NI), Cima (B).

CITTA’ DI MINTURNO-MARINA-PONTINIA 0-1
Città di Minturno-Marina: Grasso, Conte M., Merola, Cicala, Caiazzo, Uva, Conte F. (43’st Forlani), Pirolozzi, Taglialatela, Martino (45′ st Zinicola), Vezza (1′ st Graziano). A disp.: Cenerelli D., Cenerelli S., Falso, Sica. All.: Pernice.
Pontinia: Angrisani, Stefanelli, Beinadda, Zanutto, Fiorini, Zomparelli (31’st Restante), Salvini, Incollingo, Zurma (21’st Lanotte), Forzan, Battistuzzi. A disp.: Virlani, Aquino, Cerrocchi, Lambiasi. All.: Cencia.
Arbitro: Mattera di Roma.
Marcatori: 42’st Stefanelli.
Note – Espulsi: Cicala al 35’pt per fallo di reazione e Uva al 37’st per gioco falloso; ammoniti: Zomparelli, Zanutto, Conte M.

Lascia un commento