Aprilia inarrestabile: -1 dai playoff

NON si ferma più la corsa dell’Aprilia. Quarta vittoria consecutiva e fattore «Quinto Ricci» imposto anche nei confronti del Neapolis che viene regolato con il classico risultato all’inglese. Senza apparente fatica la squadra di Vivarini macina punti limando ulteriormente lo svantaggio nei confronti di L’Aquila e Paganese in zona playoff, ora distanti rispettivamente due e 

Leggi tutto

NON si ferma più la corsa dell’Aprilia. Quarta vittoria consecutiva e fattore «Quinto Ricci» imposto anche nei confronti del Neapolis che viene regolato con il classico risultato all’inglese. Senza apparente fatica la squadra di Vivarini macina punti limando ulteriormente lo svantaggio nei confronti di L’Aquila e Paganese in zona playoff, ora distanti rispettivamente due e un punto. Obiettivo aggancio che, a tre giornate dalla fine, sembra sempre più alla portata dei pontini, visto anche il calendario favorevole che vedrà, mercoledì, le rondinelle impegnate ancora tra le mura amiche di Via Bardi contro un’Isola Liri sempre più rassegnata a giocarsi i playout.

LA GARA – Senza Cruciani assente per squalifica, Vivarini sceglie a centrocampo Salese per sostituirlo, mentre in avanti la coppia Pignalosa- Calderini vince il ballottaggio per una maglia da titolare. La lunga e costante pressione dei biancoazzurri sotto la porta campana comincia già al 2’, fino a sfociare nella rete del vantaggio che arriva al 13’. Il primo squillo è di Salese con un tiro potente ma impreciso che comunque mette paura agli ospiti. Cinque minuti più tardi prima nitida azione dal gol con Croce che lancia nello spazio Pignalosa con l’attaccante che ha tempo di stoppare la palla, mettere a sedere Ambrosio salvo poi cincischiare troppo subendo il ritorno di Volpe che spazza l’area di rigore. Ambrosio costretto agli straordinari all’11’, quando deve volare per sventare una bella parabola su calcio di punizione ancora di Salese. Il gol è maturo e arriva puntuale due giri di lancette più tardi quando capita Croce calcia una punizione potente ma non irresistibile su cui Ambrosio si fa trovare impreparato, subendo la rete sul primo palo. L’Aprilia, soddisfatto del vantaggio, molla la presa. Alla mezzora si vede quindi per la prima volta il Neapolis con De Falco che riceve palla da fuori area e conclude con un tiro che si spegne alla destra di Bifulco. Poco dopo ci prova con Caggianelli, che su angolo insacca salvo poi vedersi annullare il gol per un fallo di mano. L’Aprilia si fa vedere in contropiede al 35’, quando Pignalosa serve Iovene sulla destra con il laterale biancoazzurro che da posizione impossibile impegna Ambrosio. Prima del riposo giunge la rete della sicurezza apriliana. Manca un minuto al doppio fischio quando Calderini è praticamente inarrestabile lanciato in velocità. Lo stesso attaccante di casa vede a rimorchio Buonaiuto che dentro l’area di rigore non può sbagliare il colpo del 2-0

LA RIPRESA – Un gol che rende pura formalità la ripresa. L’Aprilia, in controllo totale, rischia però in apertura quando Carta scivola dal limite dell’area, Foggia ne approfitta e a tu per tu con Bifulco si fa ipnotizzare da quest’ultimo che con un grande intervento devia in angolo. La partita si fa lenta e avara di emozioni, salvo poi riaccendersi dopo la mezzora. Al 31′ Lacheheb calcia potente dal limite, ma la sua conclusione termina fuori. Al 40’ ultimo sussulto partenopeo con Foggia che incoccia la parte alta della traversa incornando un calcio d’angolo di Moxedano.

Gianpiero Terenzi

FC APRILIA – NEAPOLIS 2-0
Fc Aprilia: Bifulco, Gomes, Carta, Croce, Gritti, Diakite, Iovene (15’st Lacheheb), Salese, Pignalosa (31’st Di Libero), Calderini (42’st Crialese), Buonaiuto. A disp: Pellegrino, Fabiani, Vona, Di Mario. All: Vivarini.
Neapolis: Ambrosio, Monticelli, Polverino, Volpe (11’st Bonanno), Bianchi
(1’st Cancelli), Esposito, Manco, Marinucci, Caggianelli, Moxedano, De Falco (1’st Foggia). A disp: Errichiello, Palumbo, Pellecchia, Carotenuto.
Arbitro: Fabbrini Marco di Livorno. Assistenti: Bevere Giuseppe e De Meo Attanasio di Foggia
Marcatori: 13’pt Croce, 44’pt Buonaiuto
Note – Ammoniti: De Falco, Iovene, Volpe, Pignalosa, Marinucci, Caggianelli, Gritti. Calci d’angolo 4-5. Recupero: 1’pt e 4’st.

Lascia un commento