Girone L – Spettacolo tra Nuova Florida e Aprilia. Il Norma torna a macinare punti

Divertenti pari ad Aprilia, dove il Città ferma la corsa della battistrada Nuova Florida. Alla fine, dalle squadre più forma del girone dei ritorno ci si aspettava gol e spettacolo e così è stato. Partivano forte i locali che sbloccavano la gara dopo la mezz’ora con Bassisi ben innescato da Zotti, che superava il portiere 

Leggi tutto

Divertenti pari ad Aprilia, dove il Città ferma la corsa della battistrada Nuova Florida. Alla fine, dalle squadre più forma del girone dei ritorno ci si aspettava gol e spettacolo e così è stato. Partivano forte i locali che sbloccavano la gara dopo la mezz’ora con Bassisi ben innescato da Zotti, che superava il portiere in uscita. Cinque minuti dopo i bianocrossi pareggiavano i conti su massima punizione concessa per un fallo di mano di Moi su tiro di Sammarco, che lo stesso dieci trasformava. L’Aprilia non si disuniva e ripartiva alla caccia del nuovo vantaggio che prima del riposo arrivava su calcio di rigore decretato per fallo di Capanna su Bassisi. Sul dischetto si presentava Schiavello che siglava il 2-1. Nella ripresa il Florida cingeva d’assedio l’Aprilia che si difendeva con ordine, con Morelli decisivo nei primi dieci minuti. De Sanctis pericoloso per i suoi ma Calabrò si disimpegnava alla grande. In pieno reucupero arrivava la doccia fredda per gli amaranto con la rete di Fieni che spingeva in rete in mischia.

FINISCE in parità la sfida dello Bridgestone. A Campoverde, i padroni di casa impattano 1-1 contro un coriaceo Giulianello. Primo tempo di marca locale, con gli ospiti sotto tono, ma si rendono pericolosi per primi dalle parti di Marini con Tora. Al primo vero affondo, la truppa di Marella passa: corner da sinistra, Roffi per gli ospiti stoppa all’altezza dell’area la palla viene rimpallata di nuovo sul lato del campo dove arriva Simone che con un bolide sigla il classico gol della domenica. Nella ripresa il Giulianelo esce dagli spogliatoi con un piglio decisamente diverso e fa la gara: infatti dopo dieci minuti Talone, di testa, insacca l’1-1. Ospiti ancora pericolosi al 20’ con Agostini che coglie il palo direttamente da corner. La squadra di Lucarelli prova nel finale il forcing per cercare il vantaggio e sciupa clamorosamente due chances con il subentrato Montellanico. In pieno recupero De Vecchis rovescia in area con Marini che esce a vuoto con Zanna che non arriva per questione di millimetri sulla sfera.

IMPORTANTE affermazione esterna per i pometini che violano con due reti lo Stoza di Cori. In virtù di questa sconfitta i giallorossi di Lombardi scivolano al quarto posto con undici lunghezze di ritardo dalla capolista. Ora diventerà determinate per Pagliuca e compagni il responso del giudice sportivo in merito alla gara sospesa di Velletri. La cronaca della gara vede rendersi pericolosi per primi i locali, al 14’ con Arru che serve un’ assist a Piccolo che per pochi centimetri non lo trasforma in un bellissimo gol. Al 21’ gli ospiti passano con Sebastiani. La rete colpisce il Cori che poco dopo capitola ancora al 38’ con Puxeddu. Nella ripresa il Cori prova a ribaltare il riusultato ma incoccia sul muro eretto dai pometini. Ci si mette anche la traversa, sulla punizione di Vitali a negare il gol ai giallorossi.

GARA giocata a viso aperto tra due formazioni che mettevano in campo le ultime chance promozione. Alla fine la squadra di De Marchis è riuscita a far valere il fattore campo sui nerazzurri per 3-2. Ora Bego e compagni viaggiano con cinque punti di ritardo dal Nuova Florida, con una partita però da recuperare. Il Recine invece deve difendersi dall’incalzante Unipomezia. La cronaca della partita vedeva subito la rete del vantaggio dei locali dopo due minuti ad opera di Pacifici. Prima di andare al riposo bomber Bego firmava il 2-0. Nella ripresa ancora Bego (26’) chiudeva virtualmente il match che veniva riaperto poco dopo dalla prima rete dei nerazzurri con Santolini. A tre minuti dalla fine Marini accorciava ancora le distanze per il Recine che provava l’assalto finale alla porta di Vita che però reggeva l’urto fino al triplice fischio finale.

NELLE altre gare del raggruppamento «L» spicca la vittoria, nella stracittadina, dell’Unipomezia che regola per 4-2 il Pomezia s.r.l. Le reti, che hanno permesso alla squadra di Bussi sono state siglate dal solito Arena, Bilancini, Sabiu ed un’autorete. In virtù di questo successo, gli universitari scavalcano al quinto posto il Recine Velletri, portandosi a sole due lunghezze dalla quarta piazza occupata dal Cori. Per il Pomezia a sei giornate dalla fine arriva la matematica retrocessione che scrive la parola fine al suo hannus horribilis. Quarto risultato utile per il Real Velletri che vince in casa contro il Divino Amore. Allo Scavo, i ragazzi di mister Veroni ottengono il terzo successo consecutivo che gli permette di salire a quota ventisette punti. A questo punto i rossoneri possono mettere la zampata decisiva per l’allungo nella corsa salvezza. Infine affermazione interna per gli ardeatini del Tor San Lorenzo che superano per 2-1 i castellani del Lanuvio, per una partita che metteva in palio punti per non farsi risucchiare in modo decisivo nella zona rossa. Alla fine la formazione di Zito ha fatto valere il fattore campo facendo sprofondare la squadra di Evangelista al quart’ultimo posto.

SPETTACOLARE pari nello scontro salvezza di Carso. I borghigiani in cerca dei tre punti, impattano per 3-3 contro i cugini del Doganella. Pari sostanzialmente giusto che ha regalato un’altalena di emozioni con le due compagini che si sono risposte colpo sul colpo. Il Doiganella deve recriminare per essere andata per tre volte avanti senza riuscire a gestire il vantaggio. Ospiti avanti con il quindicesimo sigillo in campionato di Bartolomucci. Un minuto prima del riposo Petrocelli rimette in equilibrio il match che si accende nella ripresa, con la rete del nuovo vantaggio del Doganella, dopo cinque minuti firmata da Martelli. Ancora Petrocelli, al 21’, firma la sua doppietta e la rete del 2-2 che dura appena otto minuti. Infatti prima della mezz’ora il subentrato Esposito porta di nuovo il Doganella in vantaggio (3-2). Nel finale di gara i borghigiani si riversano in avanti nel tentativo di trovare un pareggio a questo punto quantomai importante nella lotta salvezza con i loro sforzi che vengono premiati a quattro dalla fine con Melfi che vale il 3-3 finale.

I TABELLINI

CITTA’ DI APRILIA -NUOVA FLORIDA 2-2
Città di Aprilia: Morelli, Schiavello, Veschetti (1’st De Luca), Marinelli, Moi, Cappelletto, De Sanctis, Sblano, Bassisi (31’st Stradaioli), Perilli, Zotti (35’st Giurelli). A disp.: Ragno, Biolcati, Tatangelo, Ambrosi. All.: Cavicchioli
Nuova Florida: Calabrò, Costanzo, Navisse K., Capanna, Frisicaro, Mancuso, Navisse Y. (11’st Beraldin), Ciciani, Fieni, Sammarco, Piccini. A disp.: Pellone, Rosselli, Colangelo, Di Bernardo, Rozzi, Turtuso. All.: Ciciani
Marcatori: 35’pt Bassisi, 40’pt rig. Sammarco, 45’pt rig. Schiavello, 47’st Fieni
Note – Espulsi: al 19’st Ciciani Stefano per proteste. Ammoniti Sblano, Navisse Y., Costanzo, Schiavello, Frisicaro

CAMPOVERDE – GIULIANELLO 1-1
Campoverde: Marini, Simone, Codicelli (20’st Ivanov), Verticchio, Campo, Stradaioli, Morgano, Tomei, De Angelis (30’pt Borgia), Lancio, Cigoli (30’st Sepe). A disp.: Scalfo V., Patteri, Marella, Scalfo D. All.: Marella
Giulianello: Bernardi, Agostini, Talone, Spallotta, Del ferraro, Cedroni, Roffi (16’st Montellanico), Caschera, Tora, Latini, De Vecchis. A disp.: Fiaschetti, Giordani, De Massimi, Di Bella. All.: Lucarelli
Marcatori: 30’pt Simone, 10’st Talone
Note – Espulsi: 30’st Verticchio per fallo reazione. Ammoniti Tora

CORI – CITTA’ DI POMEZIA 0-2
Cori: Vergara, Vitali, Lenzini, Ciotti, Lucarelli, Pagliuca, Aquilani, Carosi (19’st Ciardi), Piccolo, Carpineti (44’pt De Chiara), Arru (16’st Santucci). A disp.: Nardocci, Minuti, Cupiccia, Pagnanello. All.: Lombardi
Città di Pomezia: Crisafulli, Caproli, Gugliotta, Sebastiani, Forcina, Toscano, Vatalano, Vignaroli, Puxeddu, Girace, Natoli. A disp.: Di Bernardo, Izzo, Iurilli, Colò, Fusco, Marinucci, Montuori
Marcatori: 21’pt Sebastiani, 38’pt Puxeddu
Note – Espulsi: al 24’st Puxeddu per proteste. Ammoniti Forcina

NORMA – RECINE VELLETRI 3-2
Norma: Vita, Santucci (31’st De Mei), Miccinatti, Ronci, Ustione, Cargnelutti, Ciaurelli, Vespa, Bego, Pacifici (24’st Coluzzi), Sordi (28’st Macchiarelli). A disp.: Mancini, Sbampato, Iacobucci, Esposito. All.: De Marchis
Recine V.: Bagaglini, Candidi (30’pt Di Tullio L.), Migliorini, Di Tullio C., Marini, Grossi, Masella, Rosati, Santolini, Spallotta, Noce (30’st Rovetto). A disp.: Orlandi, Proietti, Santoni. All.: Silverio
Marcatori: 2’pt Pacifici, 45’pt, 26’st Bego, 34’st Santolini, 42’st Marini
Note – Ammoniti Ciaurelli, Vespa, Coluzzi, Di Tullio C., Bagaglini, Migliorini, Grossi

POL.CARSO – DOGANELLA 3-3
Pol.Carso: Fornea, Del Duca, Foschi (35’pt Martorelli), Caminati P., Avvisati, Antonetti, Colantuono (35’pt Petrocelli), Truono (15’st Caminati S.), Melfi, Rizzato, Cacciotti. A disp.: Nogarotto, La Penna, Frighi. All.:Piva
Doganella: Cameli, Notarpietro (45’pt Marini), Tomassini, Iona, Portas, Agostini, Martelli, Panico (1’st Marras), Passerini (28’st Esposito), Cippitani, Bartolomucci. A disp.: Micozzi, Colantuono, Gambardella, Olivieri. All.: Battistella
Marcatori: 14’pt Bartolomucci, 44’pt Petrocelli, 6’st Martelli, 21’st Petrocelli, 29’st Esposito, 41’st Melfi

Lascia un commento