Latina, buon pari con il Portogruaro

Buon pareggio in rimonta del Latina in casa del Portogruaro, prima delle due trasferte che attendono in quattro giorni i nerazzurri. Un 1-1 che consente ai pontini di agganciare in classifica il Piacenza, ma che vede anche l’aggancio, proprio ai danni dell’undici del capoluogo, a quota 30 punti di Feralpi Salò e Andria, entrambe a 

Leggi tutto

Buon pareggio in rimonta del Latina in casa del Portogruaro, prima delle due trasferte che attendono in quattro giorni i nerazzurri. Un 1-1 che consente ai pontini di agganciare in classifica il Piacenza, ma che vede anche l’aggancio, proprio ai danni dell’undici del capoluogo, a quota 30 punti di Feralpi Salò e Andria, entrambe a segno in casa.

LA GARA – Jefferson dal primo minuto e Ricciardi con Giannusa a centrocampo: sono queste le novità proposte da Sanderra che cambia gli uomini (costretto dalle assenze di Burrai, Citro, Fossati e Berardi sulla mediana) ma non il modulo, ovvero un 3-5-2 pronto a trasformarsi in fase difensiva in 5-3-2. Giannusa è il regista, Ricciardi e Matute rispettivamente centro sinistro e centro destro con Giacomini e Falzerano a macinare chilometri sulle fasce. In difesa la novità Bruscagin al posto di Gasperini con Farina e Agius. In attacco, come detto, il brasiliano Jefferson accompagnato da Martignago. Dall’altra parte il Portogruaro di Rastelli disposto con un interessante 5-3-2. Parte meglio il Latina, che in dieci minuti va due volte al tiro. Prima ci prova Jefferson in rovesciata sugli sviluppi di un angolo (palla respinta da un difensore); poi è il turno di Martignago, che su tiro-cross di Giacomini prova a girare a rete senza trovare lo specchio della porta. Ma è solo un’illusione, visto che i padroni di casa passano al primo vero affondo. Tutto facile per il Portogruaro che trova una prateria inspiegabile sulla destra: Cunico serve Corazza (forse controlla con una mano) che parte sulla fascia per poi servire al centro il solissimo Liccardi. Tutto facile per l’attaccante biancorosso che di piatto batte Martinuzzi. Il gol, comunque, non scompone il Latina che di buona lena si rimette ad attaccare. Al 19′ primo tentativo con una bella azione solitaria di Martignago che affonda sulla sinistra e poi mette al centro dove la difesa di casa spazza. La sfera giunge sui piedi di Giannusa che dai 25 metri spara di sinistro: facile, però, la presa bassa di Bavena. Ma il Latina, nonostante un netto predominio territoriale, non riesce a scalfire la folta difesa di casa e per rivedere un’azione degna di nota bisogna attendere il 42′, quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo Bruscagin stacca praticamente sulla linea di porta incocciando la palla con la schiena e infilando Bavena, nonostante il tentativo di salvataggio sulla linea di Corazza. Il primo tempo si chiude quindi con un meritato 1-1.

LA RIPRESA – Nella ripresa nessun cambio per i due tecnici. E’ il Portogruaro a cominciare meglio, anche se il primo tiro verso la porta è del Latina, con Ricciardi che da distanza siderale prova a sorprendere Bavena senza esito. Un minuto dopo bello spunto di Falzerano: affondo sulla destra e cross teso al centro dove Jefferson non ci arriva per poco. La risposta del Portogruaro è a dir poco veemente. Su un fallo laterale di Cunico, Della Rocca prolunga per Corazza che svetta su tutti ad un passo dalla linea. Sembra gol, se non fosse per lo splendido riflesso di Martinuzzi che riesce a togliere la palla da dentro la porta. Ma non è finita, visto che nell’azione seguente è ancora l’imperatore nerazzurro a superarsi, stavolta di piede, sulla conclusione di Liccardo. Sulla respinta si avventa Corazza che di testa indirizza in rete. Sulla linea c’è super Farina che salva tutto spazzando l’area di rigore. Passata la paura, comincia la girandola delle sostituzioni. Sanderra cambia tutto l’attacco cercando la velocità con l’ingresso di Kola e Pagliaroli e alzando i centimetri in difesa con Burzigotti al posto di Agius. Ma la gara si addormenta senza regalare più emozioni, almeno fino al 39′ quando il Latina trema ancora sull’incornata imperiosa di Cristante, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, che si stampa sulla traversa a Martinuzzi battuto. Gli ultimi tentativi del Latina arrivano nel finale. Al 44′ Kola si invola su lancio di Giannusa, ma Bavena esce in qualche modo spazzando l’area. Subito dopo bella sortita di Pagliaroli che calcia a rete dopo aver seminato due avversari: conclusione potente ma imprecisa. Si chiude così una partita difficile per il Latina.

PORTOGRUARO – LATINA 1-1
Portogruaro
: Bavena, Altobello, Pondaco, Herzan, Cristante, Radi, Coppola (10’st Luppi), Liccardo, Della Rocca, Cunico (32’st D’Amico), Corazza (27’st De Sena). A disp.: Mion, Lorenzini, Lunati, Salzano. All.: Rastelli
Latina: Martinuzzi, Bruscagin, Giacomini, Matute, Agius (20’st Burzigotti), Farina, Falzerano, Ricciardi, Jefferson (27’st Kola), Giannusa, Martignago (18’st Pagliaroli). A disp.: Baican, Bernardo, Maggiolini, Carta. All.: Sanderra
Marcatori: 13’pt Liccardi, 42’pt Bruscagin
Arbitro: Saia di Palermo. Assistenti: Bottegoni di Terni e Maspero di Como
Note – Ammoniti: Bruscagin, Corazza, Jefferson, Cunico, Cristante, Giannusa, Giacomini. Angoli: 8-3. Recupero: 1′- pt e 4 – st

Lascia un commento