Il Fondi si ferma a sette

SI ferma a sette la striscia di risultati utili consecutivi del Fondi. Dopo quattro pareggi, la formazione di Eziolino Capuano torna a perdere una gara in campionato. Non accadeva dallo scorso 12 febbraio, 1-0 in casa della Paganese. I rossoblu hanno disputato un buon primo tempo ma sono crollati nella ripresa, sprecando l’occasione di compiere 

Leggi tutto

SI ferma a sette la striscia di risultati utili consecutivi del Fondi. Dopo quattro pareggi, la formazione di Eziolino Capuano torna a perdere una gara in campionato. Non accadeva dallo scorso 12 febbraio, 1-0 in casa della Paganese. I rossoblu hanno disputato un buon primo tempo ma sono crollati nella ripresa, sprecando l’occasione di compiere un altro passo in avanti verso la salvezza. Un risultato che non farà certamente piacere al tecnico campano, che già in settimana, dopo la sconfitta in amichevole in casa del Cisterna, aveva criticato aspramente la poca cattiveria messa in campo dalla squadra.

LA CRONACA – In casa del fanalino di coda Celano il Fondi va a caccia degli ultimi punti salvezza. Lo fa ancora una volta senza il suo mister Capuano, fermato dal giudice sportivo per la terza volta in questa stagione, stavolta per il movimentato dopogara seguito alla sfida casalinga pareggiata per 1-1 con il Fano. In panchina torna quindi il suo vice, Giuseppe Padovano, che deve fare i conti con qualche assenza di troppo soprattutto per quanto riguarda il reparto difensivo. Sono out, infatti, per squalifica Pacini e Palumbo. In campo va il giovane Gaudiano. Per il Celano si tratta dell’ultima spiaggia per evitare il ritorno tra i dilettanti, mentre per il Fondi si tratta dell’ennesimo match point per festeggiare la salvezza con largo anticipo. Match tutt’altro che spettacolare nei primi minuti, anche per colpa del primo caldo della stagione. Poi comincia a venir fuori la formazione rossoblu, intenzionata ad archiviare quanto prima il discorso relativo alla salvezza matematica. Le occasioni da gol, però, latitano. Per vedere un tiro verso lo specchio bisogna aspettare il 33’, quando Ricciardo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Cucciniello, arriva a staccare di testa senza però sorprendere Liverani, che blocca a terra. A quel punto anche i padroni di casa iniziano a scuotersi dal torpore e a cercare la porta avversaria con maggiore frequenza.

LA RIPRESA – Il Celano chiude in attacco la prima frazione di gioco, sfiorando il vantaggio prima con Bianciardi e poi con Pintoriere. La formazione allenata da mister Facciolo entra in campo con maggior determinazione anche nella ripresa, tanto che al 10’ si rende subito pericolosa con una bella incursione di Barbetti per Luzi, con Gasparri che ferma all’ultimo in giocatore abruzzese. Cinque minuti più tardi il Fondi prova a ripartire con un contropiede gestito da Konate, che però non riesce a inquadrare il bersaglio. Al 23’ arriva, come un fulmine a ciel sereno, la rete del Celano. La mette a segno Rapino con un gran tiro da fuori area sul quale nulla può Gasparri. Il Fondi crolla sei minuti dopo, con la rete del 2-0 che di fatto chiude l’incontro. Stavolta è De Risio su punizione a battere l’estremo difensore fondano per la seconda volta. A nulla serve l’assalto finale del Fondi, che si getta in avanti più con la forza della disperazione che con reale lucidità. Finisce dunque 2-0 in favore del Celano.

Alessandra Stefanelli

CELANO-FONDI 2-0
Celano: Liverani, Furno, D’Angelo, Marfia, Rapino, Bianciardi, Luzi (41’st Funari), Barbetti, Croce, De Risio, Pintoriere (46’st Mascioli). A disp.: Agostini, Ciolli, Amadio, Dema, Faccini. All.: Facciolo
Fondi: Gasparri, Gaudiano, Iovinella (15’st Bernasconi), Tamasi, Schettino, Rinaldi, Alleruzzo, Rossini, Ricciardo (15’st Chiarini), Konate, Cucciniello (27’st Marinucci). A disp.: Mezzacapo, Dionisio, Grillo, Vaccaro. All.: Capuano.
Arbitro: Fabbrini di Livorno; assistenti: Menicacci di Viterbo e Pellegrini di Roma.
Marcatori: 23’st Rapino, 29’st De Risio.
Note – Ammoniti: Marfia, Ricciardo, Chiarini; recuperi: pt 2’, st 4’.

Lascia un commento