Aggrediti allo Zonzin, il calcio passa in secondo piano

Tutto passa in secondo piano nella domenica di Prima categoria a causa dei fatti accaduti nel post-gara di Montello – Bella Farnia. Due uomini, non ancora identificati, hanno infatti aggredito con manganelli un gruppo di ragazzi del Bella Farnia che stava abbandonando gli spogliatoi. Si è scatenato un parapiglia con i tesserati del Bella Farnia 

Leggi tutto

Tutto passa in secondo piano nella domenica di Prima categoria a causa dei fatti accaduti nel post-gara di Montello – Bella Farnia. Due uomini, non ancora identificati, hanno infatti aggredito con manganelli un gruppo di ragazzi del Bella Farnia che stava abbandonando gli spogliatoi. Si è scatenato un parapiglia con i tesserati del Bella Farnia che riuscivano a scappare, fatta eccezione per De Bellis e Paniccia colpiti violentemente e costretti alle cure del pronto soccorso. Due punti in testa per il primo, forte contusione al volto per Paniccia per una domenica che scrive una pagina nera del calcio pontino. Il tutto davanti allo stadio Oscar Zonzin, dove c’erano anche donne e bambini che hanno assistito alla scena. Evento causato, pare, tutto da un battibecco in campo tra i giocatori in campo che poi si è protratta incredibilmente e con risvolti da cronaca nera anche nel dopo partita. Adesso i fatti sono passati in mano alla giustizia ordinaria e si attendono sviluppi nelle prossime ore.

HERMADA TORNA IN CORSA – Tornando ai fatti del campo c’è da parlare del grande colpo dell’Hermada che riesce nell’impresa di fermare la corsa dellacapolista Cedial Lido dei Pini dopo la striscia record di tredici vittorie consecutive. La truppa di Pino Tosti si impone di misura sulla corazzata di Aldo Panicci – ora distante sei lunghezze – e blinda la piazza d’onore, mantenendo i sei punti di vantaggio sull’Airone Ardea. Nel corso di un primo tempo piuttosto equilibrato sono gli ospiti ad avere le opportunità migliori. Al 27’ i romani protestano per un gol di Loreti non convalidato dal direttore di gara per un presunto fuorigioco. Cinque minuti più tardi, Ascente sciupa clamorosamente l’1-0 a due passi dalla porta di Carbone. Nella ripresa, invece, è l’Hermada a fare la partita e ad avere le occasioni più nitide, senza però riuscire a concretizzarle. In pieno recupero, con la gara ormai avviata a finire in parità, arriva il gol-partita di Palmacci, fortemente contestato dal Cedial Lido dei Pini per la sospetta posizione di partenza dell’attaccante rossoblu.

COLPO grosso del Sonnino. La squadra di Pino D’Andrea passa di misura in casa di un Monte San Biagio sempre più in crisi di risultati, sale al quinto posto agganciando in un colpo solo Calcio Sezze, Montello e, appunto, Monte San Biagio, e resta a -4 dal terzo posto. A decidere il match il diagonale vincente di Triola a cinque minuti dal novantesimo.

LO SCALO SI FERMA AD ARDEA – L’Airone Ardea si impone 2-1 nello scontro diretto col Latina Scalo e resta da solo al terzo posto della classifica. Le tre reti dell’incontro portano le firme di Tomei, Bovolenta e Valenza. Il numero sette romano batte Perna già al 4’, deviando in rete un tiro sbagliato di Valenza. Sei minuti più tardi proprio Perna respinge un calcio di rigore allo stesso Valenza. Al 38’ Bovolenta, invece, pareggia trasformando il calcio di rigore concesso dal direttore di gara per una trattenuta di Innocenzi ai danni di Tammaro. Al 75’ Valenza sigla il gol-vittoria con un bolide su calcio piazzato da 25 metri.

Il Bella Farnia vince 2-1 in casa del Montello, ma il risultato è messo in secondo piano dalla sconcertante aggressione subita da Paniccia e De Bellis nel post partita. Altra  rimonta dell’R11 Latina. Contro il Calcio Sezze, tra le mura amiche del «Comunale» di via Pantanaccio, la compagine di Marco Pupatello va prima sotto, a causa del penalty trasformato da Sacchetti al 15’, ma nella ripresa ribalta tutto con Merola e la doppietta di Pernasilici. Il Calcio Sezze resta così a quota 37, mentre i biancorossi salgono a 30 punti.

L’ATLETICO Cisterna torna finalmente a vincere e riapre, almeno sulla carta, la corsa salvezza, visto che la coppia Virtus Nettuno-Indomita Pomezia dista solo quattro lunghezze. Il Real Marconi Anzio tiene viva la speranza di agguantare la salvezza. La squadra di mister Tontini passa 2-1 contro l’Indomita Pomezia, risponde al successo dell’Atletico Cisterna e si porta a -5 dalla coppia formata proprio dal Pomezia e dalla Virtus Nettuno.

I TABELLINI

HERMADA – CEDIAL LIDO DEI PINI 1-0
Hermada: Carbone, Parolisi, Silvaggi, Forzellin, Senesi, Saoud (13’st Rossi), Beltramini, Cannarella, Traccitto, Di Rocco, Palmacci. A disp.: Ceccacci, Andrita, Rossi, Simoneschi, Craciun, Baratta, D’Onofrio. All.: Tosti.
Cedial Lido dei Pini: Cojucaro, Bressan, Aluigi, Massimi, Sandi, Ottolini, Mercuri (17’st Zamparini), Loreti, Felicini (7’st Gallotti), Panicci Ale., Ascente (20’st Franco). A disp.: Zecchinelli, Floris, Tomassi, Scarsella. All.: Panicci Ald.
Arbitro: Tomolillo di Roma 1.
Marcatori: 47’st Palmacci.
Note – Ammoniti: Parolisi, Palmacci, Craciun (H), Cojucaro, Mercuri, Felicini, Panicci Ale. (CLDP).

MONTE SAN BIAGIO – SONNINO 0-1
Monte San Biagio: Centola, Vuolo, De Santis, Rizzi, Panella, Bartolomeo (25’st Izzo), Minetti, Parisi, Di Vito, Guglielmelli V., Trillò (32’st Sorrentino). A disp.: Persichino, Raimondi, Guglielmelli A., Cardinale, Di Crescenzo. All.: Bartolomeo.
Sonnino: Tarricone, Verdone, Rossetti, Luceri, Incitti, Casaburi, Pantuso (35’st Grossi), Milo, Sampaolo (46’st Iacovacci), Ferrara (41’st Di Girolamo), Triola. A disp.: Coppola, Reggio, Iannotta, Bernardini. All.: D’Andrea.
Arbitro: Lemma di Frosinone.
Marcatori: 40’st Triola.
Note – Ammoniti: Luceri, Verdone, Milo, Sampaolo, Triola, Di Girolamo (S), Vuolo, Bartolomeo, Minetti (MSB).

AIRONE ARDEA – LATINA SCALO 2-1
Airone Ardea: Leggio, Pettinari, Draisci, Volante, Innocenzi, Mancini, Tomei (30’st Cacciotti), Vallo (3’st Martini), Di Francesco, Valenza, Averaimo. A disp.: Patacca, Ludovici, Truini. All.: Del Grosso.
Latina Scalo: Perna, Zanella, Forzan (12’st Coletta), Fiaschetti (37’st Rossi), Ciampini, Palombo, Marcelli (23’st Civitani), Persechino, Bovolenta, Tammaro, Di Giorgio. A disp.: De Nardis, Di Stasio, Salata, De Angelis. All.: Iannarilli.
Arbitro: Corteggiani di Frosinone.
Marcatori: 4’pt Tomei, 38’pt Bovolenta (rig.), 30’st Valenza.
Note – Ammoniti: Draisci, Volante, Innocenzi, Mancini, Valenza, Averaimo (AA), Zanella, Forzan, Marcelli, Persechino, Tammaro (LS); Perna respinge al 10’pt un calcio di rigore a Valenza.

MONTELLO – BELLA FARNIA 1-2
Montello: Brignone, Alibardi M., Tenaglia, De Luca (9’st Proia), Lisi, Petruolo, Molinari (34’pt Sambataro), Fioravanti, Colardo, Giarola (43’pt Terrinoni), Della Millia. A disp.: Castellani, Tomei, Russo, Perica. All.: Colucci.
Bella Farnia: Raucci, Attivani, Pozzobon, Paniccia, Milanini, Mazzanti (10’pt De Bellis), Toselli (34’st Palmarini), Mancini (21’st Rossi), Coia, Colato, Rango. A disp.: Zanutto, Piva. All.: Menichelli.
Arbitro: Simeone di Cassino.
Marcatori: 11’pt (aut.) Lisi, 16’st Petruolo, 21’st (aut.) Petruolo.
Note – Espulsi: Alibardi al 15’pt e Palmarini al 40’st per fallo di reazione e Castellani direttamente dalla panchina; ammoniti: De Luca, Lisi, Molinari, Della Millia (M), Paniccia, Toselli, Mancini (BF).

R11 LATINA – CALCIO SEZZE 3-1
R11 Latina: Lampacrescia, Di Marcantonio, Caputo (1’st Marzolla), Salvini, De Martino, Marcotulli, Sannino, Valenza, Merola (26’st Malandruccolo), Pernasilici (38’st Morelli), Bologna. A disp.: Scerra, Magliozzi. All.: Pupatello.
Calcio Sezze: Mercoliano, Mastrantoni, Costantini, Di Emma F., Pecorilli, Di Emma G., Raimondi, Morichini, Delle Donne (23’st Italiani), Sacchetti (8’st Fiori), Salnitro (15’pt Castello). A disp.: Rossi, Panico, Baroni, Pizzuti. All.: Bastianelli.
Arbitro: Verolino di Ciampino.
Marcatori: 12’pt Sacchetti (rig.), 15’st Merola, 22’st, 32’st (rig.) Pernasilici.
Note – Espulsi: Di Emma F. per doppia ammonizione al 31’st.

VIRTUS NETTUNO – ATLETICO NETTUNO 1-2
Virtus Nettuno: Marzoli, Trippa (45’st Falessi), De Santis, Sallusti, Tomassi, Rossi, Pezzulla (24’st Greco), Tulli, Guerra, Gabriele, De Carolis (15’st Melito). A disp.: Punzo, Bernardini, Lubtchev, Grizzanti. All.: Catanzani.
Atletico Nettuno: Pasquino, Leoni, Zeppieri, Bellisari, Bardi, Di Maggio, Pompucci, Pacchiarotti, Marrone (32’st Chiriacò), Manzilli (22’st Razza), Giansanti (41’st Raffaele). A disp.: Abbate, Polito, Durastante. All.: Graziosi (squalificato).
Arbitro: D’Aversa di Frosinone.
Marcatori: 10’pt Marrone, 13’st Gabriele, 27’st Razza.
Note – Ammoniti: Trippa, Guerra, Tomassi, Gabriele (VN), Leoni, Zeppieri, Bellisari, Bardi (AN).
L’ATLETICO Nettuno si aggiudica per 2-1 il derby con la Virtus Nettuno grazie alle reti di Marrone al 10’ e di Razza al 72’, intervallate, al 58’, dal momentaneo 1-1 di Gabriele. La Virtus resta così a quota 19 punti, solo 4 in più dell’Atletico Cisterna terzultimo.

ATLETICO CISTERNA – REAL VALLEMARINA 2-1
Atletico Cisterna: Orbisaglia Miki, Bruni, Di Bianco, Saba (19’st Barbone), Giacobone S., Rosati, Maciucca, Orbisaglia B., Orbisaglia Mirko, Campagnoli, Varrera (39’st Corona). A disp.: Sciacqua, D’Angelo, Sammarco, Barbone, Maudrone. All.: Orbisaglia G.
Real Vallemarina: Altobelli F., Bianchi M., Savelli, Renzi, Altobelli C., Tarquinio, Di Fazio, Paparello, Macchiusi St., Vaccaro (44’pt Bianchi N.), Di Vezza. A disp.: Giannetti. All.: Bracciale.
Arbitro: Altobelli di Frosinone.
Marcatori: 37’pt Maciucca, 40’pt Campagnoli, 38’st Di Vezza.
Note – Ammoniti: Saba, Giacobone, Maciucca (AC); Di Fazio, Paparello (RV).

REAL MARCONI ANZIO – INDOMITA POMEZIA 2-1
Real Marconi Anzio: Rosi, Mastroianni (15’st Sagnani), Musilli, Bianchi, Catania, Pellecchia, Tartaglia, Albanese (1’st Libernini), Chiper, De Marco, Bruschini. A disp.: Felli, Vaudi. All.: Tontini.
Indomita Pomezia: Di Biasi, Romagnuolo, Muse, Raparelli, Camera, Barbonetti, Izzo, Pelagalli, El Amaoui (1’st Bertini), Capriati, Marinelli. A disp.: Capitani, Fabbroni, Sing, Aleandri, Campla, Di Filippo. All.: La Torraca.

Arbitro: Pellegrini di Roma 1.
Marcatori: 7’pt Chiper, 32’pt (aut.) Raparelli, 43’st Zanotti.
Note – Espulsi: Muse.

Lascia un commento