Girone D – La Circe fugge via, dietro stanno a guardare

IL guizzo di Sannino ha permesso alla Nuova Circe di sbancare il «Comunale» di Pontinia e allungare le mani sul titolo. E non tanto perchè il vantaggio sulla seconda piazza – al momento occupata dal Fontana Liri -, in attesa che il giudice sportivo si esprima su Nuova Itr-Tecchiena, è salito a +10, ma quanto perchè in una delle trasferte più complicate della stagione, la squadra 

Leggi tutto

IL guizzo di Sannino ha permesso alla Nuova Circe di sbancare il «Comunale» di Pontinia e allungare le mani sul titolo. E non tanto perchè il vantaggio sulla seconda piazza – al momento occupata dal Fontana Liri -, in attesa che il giudice sportivo si esprima su Nuova Itr-Tecchiena, è salito a +10, ma quanto perchè in una delle trasferte più complicate della stagione, la squadra di Gianni Marzella ha dimostrato u n’eccellente solidità, riuscendo a portare a casa tre punti pesantissimi. Il primo tempo è stato sostanzialmente equilibrato. L’occasione più nitida del primo tempo è arrivata al 20’: punizione dalla trequarti e colpo di testa di Fiorini fuori misura di poco. Nella ripresa gli ospiti sono tornati in campo con altro piglio e hanno assunto con maggiore decisione il comando delle operazioni. Al 65’ Sannino si è defilato sulla destra e ha messo al centro per Di Roberto, che ha impattato al volo ma Angrisani si è disteso sulla sua destra rifugiandosi in angolo. Cinque minuti la Circe è passata in vantaggio: lancio di Masini per Monti, che si è involato sulla destra e ha messo al centro per Sannino che ha controllato la sfera e di sinistro ha battuto Angrisani. Il Pontinia ha accusato il colpo, ma i sanfeliciani non sono riusciti ad approfittarne sciupando vari contropiedi. All’ 87’ Monti ha avuto sul destro il pallone del 2-0, ma davanti al numero uno amaranto ha calciato sul fondo.

SERMONETA KO – Come all’andata il Techna Ferentum batte di misura il Sermoneta: il 23 ottobre dello scorso anno finì 3-2, ieri 2-1 sempre per i ciociari che così staccano l’Arce e scavalcano di un punto il Cassino. L’undici di Roberto Giovannelli, invece, incassa l’ottava sconfitta stagionale, la quinta consecutiva in trasferta, e, sempre in coppia con la Vis Sezze Setina, abbandona il gradino più basso del podio e finisce a -2 dalla Nuova Itri – che però ha una partita in meno – e a -3 dal Fontana Liri. E dire che i primi a passare in vantaggio erano stati proprio gli ospiti che al 23’ del primo tempo avevano trovato l’1-0 con Matteo Cifra, abile a raccogliere un lancio lungo dei suoi e a battere Politi in uscita. Il vantaggio gialloblu, però, dura soltanto diciassette minuti perchè al 40’ Carosi rimette in parità il risultato con un preciso diagonale. Nella ripresa, al 12’, Piscitelli – autore della tripletta decisiva all’andata – ribalta il risultato dal dischetto, trasformando il calcio di rigore concesso dal direttore di gara per un intervento falloso di Cifra ai danni di Settanni.

IL SAN MICHELE NON SI FERMA – Quarto successo delle ultime cinque uscite per il San Michele, che strapazza con un larghissimo 5-1 il fanalino di coda Real Casamari e continua a scalare la classifica. La squadra di Stefano Rossi mette subito in discesa la gara al 5’, quando Egidi batte per la prima volta Gentili con una zuccata vincente sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Costanzi. Passano sette minuti e Taveri raddoppia: traversone dalla destra di Costanzi e battuta al volo di Taveri. Al 35’ Mercuri chiude i giochi con un tempo d’anticipo grazie ad un vero e proprio eurogol: l’esterno difensivo gialloverde arriva al vertice destro dell’area di rigore e lascia partire un bolide che si insacca proprio sotto il sette alla destra di Gentili. Nella ripresa, dopo un quarto d’ora, Meneghello firma il 4-0 con un preciso piatto sotto misura. Alla mezzora il solito Egidi concede il pokerissimo con un tocco sotto porta. Ad una manciata di minuti dal triplice fischio Micheli mette a segno il gol della bandiera per il Real Casamari.

SEZZE FERMATO AD ALATRI – LA Vis Sezze Setina affonda ad Alatri. Sul campo della penultima forza del campionato, la squadra di Ubaldo Stefanini subisce un sonoro 3-0, resta appaiata al Sermoneta – sconfitto a Ferentino dal Techna – ma scivola ai piedi del podio, a -3 dal Fontana Liri – nuova seconda forza del girone «D» – e a -2 dalla Nuova Itri che però deve ancora disputare il match col Tecchiena.
I padroni di casa rompono l’equilibrio al 20’ della prima frazione di gioco: calcio piazzato di Dandini e zampata vincente di Fanella. Al 35′ Capuano potrebbe raddoppiare ma, una volta arrivato davanti ad Angelo Stefanini, si allunga troppo il pallone e perde l’attimo buono per la battuta. Negli ultimi dieci minuti non accade più nulla e al 45’ le due squadre tornano negli spogliatoi sull’1-0 in favore dell’Alatri. I secondi quarantacinque minuti si aprono sulla stessa falsa riga dei primi: locali a fare la partita e ospiti costretti a subire. Al 65’ l’Alatri raddoppia: lancio dalle retrovie di Dell’Uomo per Cifani che davanti a Stefanini non sbaglia. A cinque minuti dal novantesimo Fanella mette il punto esclamativo sulla vittoria dei suoi su assist di Dandini.

MINTURNO, CHE SPETTACOLO – Prosegue la scalata alle zone nobili della classifica del Città di Minturno-Marina, che ha rifilato 5 reti ad un Arce, che nelle ultime 4 partite ne aveva vinte 3 subendo solo 2 reti. Ieri i frusinati sono stati asfaltati da un Minturno strepitoso che ha chiuso il match già dopo un quarto d’ora. Sugli scudi il bomber Taglialatela, autore di una tripletta di indubbia fattura. Il numero 9 rossoblu, infatti, dopo il primo gol su assist di Martino, si è ripetuto ad inizio ripresa con un gol spettacolare. Ricevuto un pallone in area ha palleggiato per tre volte, facendo passare la sfera in testa ad un avversario e battendo poi Leonetta in acrobazia. In precedenza il giovane Vezza aveva raddoppiato ancora su assist di Martino, il quale ha siglato il terzo gol su servizio di un Pirolozzi incontenibile. Alle mezzora Taglialatela si esibiva in un’azione personale e dal limite fulminava ancora Leonetta. Il Città di Minturno, ieri alla terza vittoria consecutiva, nelle ultime tre gare interne ha realizzato 12 reti. La squadra anche ieri ha giocato con naturalezza e tranquillità, a conferma dell’ottimo lavoro che sta svolgendo la società e il tecnico Gennaro Pernice, che ha plasmato nel migliore dei modi una squadra molto giovane.

BASSIANO, SOLO PARI – IL Bassiano non riesce ad andare al di là dell’1-1 contro il Cassino. Al «Lorenzo Picozzi» i ragazzi di Stefano Campolo sbloccano dopo ventincinque minuti grazie all’acuto di Davide Funari, ma nella ripresa, dopo centottanta secondi, Pittiglio pareggia i conti. Alla luce di questo risultato, gli amaranto riducono a due lunghezze il distacco dall’Arce – travolto a Minturno -, restano appaiati al Pontinia, ma subiscono l’aggancio da parte della Virtus Broccostella, ieri uscita con un prezioso punto da Pignataro. E domenica prossima il Bassiano è atteso proprio dal derby-salvezza in casa dei ragazzi di Fabrizio Cencia.

PRO CALCIO, COSI’ NON VA – Notte fonda in casa Pro Calcio Lenola. Sul campo del Fontana Liri, la truppa di Dario Lauretti si arrende 2-1 e incappa nella settima battuta d’arresto consecutiva. E’ vero che con solo tre punti da recuperare sulla coppia Bassiano-Pontinia, la salvezza diretta non è compromessa, ma è innegabile che l’involuzione fatta registrare negli ultimi due mesi di campionato è a dir poco preoccupante: per riuscire davvero a mantenere la categoria è quantomai obbligatorio invertire la tendenza e tornare a fare punti al più presto perchè a nove turni dal termine, il margine per commettere altri errori è praticamente terminato. I tre gol del match portano le firme di Ambrosi, autore della doppietta decisiva, e di Colafrancesco, che al 50’ aveva firmato il momentaneo 1-1.

NON disputata Nuova Itri-Tecchiena, ufficialmente, per un guasto meccanico al pullman ospite. Ma questa tesi è messa in forte discussione dalla società biancoazzurra, come spiega il presidente Vincenzo Ialongo: «Siamo assolutamente convinti che ci sia più di qualcosa da chiarire in merito a questa vicenda – esordisce il massimo dirigente biancoazzurro -. Posso garantire sin da ora che abbiamo tutte le prove per dimostrare che l’avaria è stata una vera e propria simulazione. Proprio per questo, infatti, la Nuova Itri domani mattina (stamane, ndr) depositerà un reclamo in Federazione per descrivere tutta la cronologia degli eventi, visto che i nostri avversari hanno prima detto che a loro avviso la partita era in programma per le 15 e poi, intorno alle 11, hanno invece cambiato versione dicendo che c’è stato un guasto al pullman. Quindi, siccome non stiamo qui a farci prendere in giro, questa nostra istanza finirà sulla scrivania anche del giudice sportivo».

Simone D’Arpino

I TABELLINI

PONTINIA – NUOVA CIRCE 0-1
Pontinia : Angrisani, Benhadda, Stefanelli, Cerolini, Fiorini, Montano, Battistuzzi (22’st Restante), Perfetti, Bassani, Zanutto (34’st Cerrocchi), Incollingo. A disp.: Villani, Aquino, Lanotte, Forzan, Forlano. All.: Cencia.
Nuova Circe: Bernola, Toti, Fedeli, Omizzolo, Reccolani, Onorato, Monti, Falso (11’st Masini), Di Roberto, Bernardo, Cinelli (9’st Sannino). A disp.: Corsi, Berti, Rinaldi, Repele, Salerno. All.: Marzella.
A r b i t ro : Dante di Roma 1; assistenti: Barnabei di Roma 1 e Costanzo di Cassino.
M arcatori : 25’st Sannino
Note – Ammoniti: Benhadda (P), Di Roberto, Fedeli, Monti (NC).

TECHNA FERENTUM – SERMONETA 2-1
Techna Ferentum: Politi, Marocca, Palmieri, Ciangola, Ambrifi, Fortini, Coppotelli, Veloccia, Piscitelli (75′ Fontana Dam.), Carosi, Settanni. A disp.: Boccardi, Colapietro, Forte, Santucci, Sbaraglia, Fontana Dan.
Sermoneta: Pastro, Ltaief, Ponso, Birk, Dongu, Cappelletti, Fiaschi (17’st Marangon), Pelle, Ciccarelli, Cherubini (22’st Maggi), Cifra. A disp.: Marinelli, Martellacci, Sangermano, Bulboaca, Notarpietro. All.: Giovannelli.
Arbitro: D’Aquino di Roma1; assistenti: Valenti di Ciampino e Benvenuti di Roma 2.
Marcatori: 23’pt Cifra, 40’pt Carosi, 12’st Piscitelli (rig.).
Note – Ammoniti: Velloccia, Settanni (TF), Dongu (S).

SAN MICHELE – REAL CASAMARI 5-1
San Michele: Roma, Mercuri (32’st Martino), Renzi, Pignatiello, Carbonari, Taveri, Meneghello, Costanzi, Egidi (29’st Flamini), Cortani (23’st Gravina), Parente. A disp.: Pepe, Di Muro, Ruggiero, Picciotto. All.: Rossi.
Real Casamari: Gentili, Fontana (8’st Incitti), Micheli, Campioni, Carinci, Capoccetta, Cocco (8’st Pagliaroli), Strangolagalli, Ciangola, Recchia, Cestra (23’st Rufa). A disp.: Genovesi, Pallagrosi, Mariani, Di Rienzo. All.: Di Rienzo.
Arbitro: Ferrari di Aprilia; assistenti: Zuin e Anselmo di Roma 2.
Marcatori: 5’pt, 30’st Egidi, 12’pt Taveri, 35’pt Mercuri, 15’st Meneghello, 35’st Micheli.
Note – Ammoniti: Recchia (RC).

ALATRI – VIS SEZZE SETINA 3-0
Alatri: Rovitelli, Della More, Vitali, Naretti (35’st Coccia), Galuppi, Buerti, Capuano (20’st Robortella), Dandini, Cifani (30’st Hamadi), Dell’Uomo, Fanella. A disp.: Minnucci, Sarra, Diamanti, Caliciotti. All.: Cataldi.
Vis Sezze Setina: Stefanini, Arcese (1’st Bruckner), Zeppieri (15’st Di Tullio), Conti, Del Signore, Di Trapano, Bonanni (27’st Martelletta), Violanti, Leva, Cappuccilli, Milo. A disp.: Cacciotti. All.: Stefanini.
Arbitro: Marino di Formia; assistenti: Pignalosa e Ambroselli di Formia.
Marcatori: 20’pt, 40’st Fanella, 20’st Cifani.
Note – Espulsi: Martelletta al 35’st per fallo su chiara occasione da gol; ammoniti: Galuppi, Buerti, Dell’Uomo, Fanella (A), Cappuccilli (VSS).

CITTA’ DI MINTURNO-MARINA – ARCE 5-0
Città di Minturno-Marina: Grasso, Conte (30’st Zinicola), Merola, Cicala, Sica, Caiazzo (16’st Cenerelli S.), Petrillo, Pirolozzi, Taglialatela, Martino, Vezza (22’st Forlani). A disp.: Cenerelli D., Neri A., Falso. All.: Pernice
Arce: Leonetta, Della Bona (13’st Bottoni), Parisi, Fiorentini, Cappelli, Massari A. (20’st Guida), De Angelis, Neri M., Laviola, Corsetti (13’st Iori), Valev. A disp.: Pesce, Evangelista, Massari C., Bianchi. All.: Ciardi.
Arbitro: Pavia di Roma.
Marcatori: 10’pt, 7′, 31’st Taglialatela, 16’pt Vezza, 2’st Martino.
Note – Ammoniti: Caiazzo, Conte (CMM), Fiorentini (A).

FONTANA LIRI – PRO CALCIO LENOLA 2-1
Fontana Liri: Battista (5’st Olini), Greco, Greganti, Di Sarra, Patriarca (13’pt Bianchi G.), Pesce, Rocco, Lasconi, Ambrosi (32’st Di Battista), Carmassi, Grillotti. A disp.: Gemmiti, Iafrati, Gaeta, Caldaroni S. All.: Caldaroni M.
Pro Calcio Lenola: Mancini, Allard (40’st Pannone), Nardoni (16’st Magnafico), Noccaro, Subiaco, Panno (3’st Tribuzio), Mirabella, Bruni G., Colafrancesco, Filosa, Pannozzo. A disp.: Paparello, Di Trocchio, Ucciero, Cervellieri. All. Lauretti.
Arbitro: De Marco di Aprilia; assistenti: Raganelli di Roma1 e Leonarduzzi di Ciampino.
Marcatori: 30’pt, 20’st (rig.) Ambrosi, 5’st Colafrancesco.
Note – Ammoniti: Greco, Di Sarra, Grillotti, Lasconi, Carmassi, Pesce (FL), Filosa, Pannozzo (PCL).

BASSIANO – CASSINO 1-1
Bassiano: Giubilei, Marsella, Cima, Cestra, Esposito (25’st Benitez), Zazza, Caponera L. (11’st Argento), Saoud (40’st Apponi), Caiazzo, Funari, Maglitto. A disp.: Ferrante, Chiavarini, Bugiani, Caponera G. All.: Campolo.
Nuova Cassino: Pocino, Oliva, Marangi (1’st Pittiglio), Palma, La Manna, Palombo, Buco (25’st D’Aguanno), Barchiesi, Volante, Carbone (30’st Lombardi L.), Lombardi S. A disp.: Gullo, Fardelli, Trotta, Vendittelli. All.: D’Urso.
Arbitro: Moriconi di Roma 2; assistenti:
Marcatori: 25’pt Funari, 3’st Pittiglio.
Note – Ammoniti: Zazza (B), Palombo, Marangi, Lombardi S. (NC).

Lascia un commento