Aprilia e Fondi fermate sul pari

RALLENTA a Eboli la corsa ai playoff dell’Aprilia di mister Vincenzo Vivarini. In casa della penultima in classifica le rondinelle non riescono a sfondare e si accontentano di uno 0-0 che è sì il terzo risultato utile consecutivo, ma rappresenta anche il secondo pari di fila che ritornare i biancoazzurri a -6 dalla zona playoff 

Leggi tutto

RALLENTA a Eboli la corsa ai playoff dell’Aprilia di mister Vincenzo Vivarini. In casa della penultima in classifica le rondinelle non riescono a sfondare e si accontentano di uno 0-0 che è sì il terzo risultato utile consecutivo, ma rappresenta anche il secondo pari di fila che ritornare i biancoazzurri a -6 dalla zona playoff rappresentata dalla sesta posizione del Chieti. Un passo indietro, dunque, rispetto alle convincenti prestazioni di Perugia e le ultime due in casa con Aversa e Catanzaro. In difesa Diakitè sostituisce lo squalificato Gritti, mentre sugli esterni Gomes e Crialese sopperiscono al turno di stop inflitto a Grieco. Non bastano nemmeno i ritorni di Calderini, in campo dal primo minuto, e bomber Ceccarelli, che si rivede in gara ufficiale dopo quasi due mesi di assenza con trenta minuti esatti di partita. Una gara condizionata dal forte vento che non ha permesso il gioco palla lunga, anche se la compagine pontina ha avuto praticamente sempre in mano il pallino del gioco, non riuscendo però a sfondare.

LA CRONACA – La prima conclusione è dell’Aprilia con Germani, che dai venticinque metri impensierisce con un bel fendente di destro l’estremo difensore di casa che devia in angolo. Subito dopo è ancora l’Aprilia a rendersi pericolosa con Croce che, ben servito da Calderini, va alla conclusione d’interno destro, ma la palla esce di poco fuori alla destra di Nicastro. I padroni di casa si propongono in avanti con decisione soltanto alla mezora, con Corsini che dalla destra crossa al centro per l’appostato Pignatta che in girata non trova lo specchio della porta. Nella ripresa il risultato di parità non cambia. Gioco involuto e squadre guardinghe. Ne risente la spettacolarità di una partita che si spegne lentamente senza regalare praticamente più emozioni. Da segnalare solo un tiro di Ceccarelli che, appena entrato, impegna alla presa bassa Nicastro. Dall’altra parte risponde De Pasquale, con Bifulco che vola a deviare in calcio d’angolo.

FONDI, PECCATO – Primo match point fallito per il Fondi, che contro l’Isola Liri non riesce ad andare oltre l’1-1 nonostante una mole incredibile di occasioni create. Il risultato non soddisfa del tutto il tecnico rossoblù Ezio Capuano, che avrebbe voluto chiudere al più presto il discorso salvezza, ma al tempo stesso permette alla formazione pontina di mettere in cascina il quarto risultato utile consecutivo e di avvicinarsi all’obiettivo finale. Mercoledì il Fondi recupererà la gara con il Melfi e toglierà finalmente l’asterisco sulla sua classifica, prima dell’affascinante trasferta in casa del Perugia.

LA CRONACA – Il Fondi passa alla prima vera occasione da gol, al 12’: Ricciardo, nella veste inedita di uomo assist, lancia Konate che si accentra e batte Mariosi con un destro preciso. Seconda rete consecutiva per l’attaccante ivioriano, che si era sbloccato domenica scorsa nella fortunata trasferta a Mugnano. La risposta della formazione ospite non arriva prima del 20’ con un calcio di punizione senza troppe pretese da parte di Costanzo, che manda il pallone ampiamente alto soprala traversa. Al 25’ il Fondi prova a riproporsi in avanti con un tiro-cross di Palumbo che non crea particolari problemi dalle parti di Mariosi. Costanzo ci riprova un minuto più tardi con un calcio di punizione forte e teso che Gasparri mette in corner. Sul calcio d’angolo successivo arriva il pareggio ospite: lo mette a segno Falco con una gran girata sul secondo palo. Tutto da rifare per i rossoblù, che comunque sono apparsi fin dai primi minuti decisamente meno in palla rispetto alle precedenti uscite. I rossoblù provano a chiudere in attacco: al 39’ Rossini serve una gran palla a Ricciardo che dalla distanza non riesce a imprimere forza, pallone facile per Mariosi. Al 42’, sugli sviluppi di un calcio piazzato, Tamasi serve Rinaldi che di testa non inquadra la porta di un soffio. Allo scadere ci prova Ricciardo su un rinvio errato da parte della difesa ciociara, pallone a lato.

LA RIPRESA – Nella ripresa, al 5’, Rossini recupera un gran pallone e lo serve per vie centrali a Ricciardo che viene però anticipato al momento del tiro. Tre minuti più tardi è ancora il numero 9 rossoblù a incunearsi nella difesa avversaria, mettendo in crisi i due centrali che riescono all’ultimo momento a ribattergli il tiro. Occasionissima per il Fondi al 14’: corner di Schettino e stacco imperioso di Ricciardo, pallone che si stampa sulla traversa. L’ennesima occasione per il Fondi arriva al 21’: Alleruzzo serve una gran palla a Konate che non ci arriva di un soffio. I rossoblù rimangono in pressione costante ma non riescono a trovare la via del gol. Al 35’ è invece l’Isola Liri a sfiorare la rete con una bella girata di Russo che termina a lato di pochissimo. Ancora Fondi in avanti al 42’ con un tiro improvviso di Finocchio sul quale si avventa all’ultimo momento Mariosi. A recupero inoltrato Bernasconi divora la palla del 2-1 a tu per tu con Mariosi. «Ho contato 12 palle gol – ha detto Capuano a fine gara –, quando sbagli così tanto è per mancanza di cattiveria. La prestazione è stata intensa, potevamo essere qui a parlare di una vittoria larga. I miei non hanno giocato con la solita voglia, altrimenti non ci sarebbe stata partita. L’espulsione di Rinaldi? E’ un giocatore esperto, non può fare quei falli a gara finita». Il tecnico rossoblù è poi tornato sulle dure parole pronunciate in settimana: «Io credo che a questi ragazzi sia più utile una verità dura che una bugia deleteria. Tutto quello che ho detto alla stampa l’ho detto prima a loro».

Gianpiero Terenzi e Alessandra Stefanelli

I TABELLINI

EBOLITANA – FC APRILIA 0-0
Ebolitana: Nicastro, Venneri, Saveglia, Terrino, Perticone, De Pasquale, Corsini, Azzanni, Roso, Pignatta, Cozzarelli. A disp: Longo, Pepe, Barbone, Di Cuori, Salemme, Mastroianni, Lo Goco. All.: Marino
FC Aprilia: Bifulco, Gomes, Crialese, Croce, Aquino, Diakite, Iovene (15’st Di Libero) Cruciani, Calderini (36’st Pignalosa), Buonaiuto, Germani (15’st Ceccarelli). A disp.: Pellegrino, Pinna, Salese, Vona. All.: Vivarini
Arbitro: Luca Albertini (Ascoli Piceno). Assistenti: Vittorio Emanuele Saia (Palermo ) e Edoardo Ficarra (Palermo).

FONDI-ISOLA LIRI 1-1
Fondi: Gasparri, Palumbo, Iovinella (25’ st Finocchio), Tamasi, Schettino, Rinaldi, Alleruzzo, Rossini (16’ st Bernasconi), Ricciardo, Konate, Cucciniello. A disp.: Mezzacapo, Dionisio, Chiarini, Grillo, Vaccaro. All.: Capuano
Isola Liri: Mariosi, Ferrara, La Rocca, Lucchese, Martinelli, Falco, Bussi (22’ st Raffaello), Costanzo (38’ st Sperati), Russo, Maiorano (9’ st Conte), Di Lullo. A disp.: Coletti, Paloni, Sperati, La Rosa, Raffaello, Conte, Caira. All.: Sciannimanico
Arbitro: Greco di Lecce. Assistenti: Balzano di Lecce e Calcopietro di Ostia
Marcatori: 12’ pt Konate, 26’ pt Falco
Note: spettatori 150 circa. Espulsi Rinaldi e Russo al 49’ st. Ammoniti Martinelli, Di Lullo, Iovinella, La Rocca, Rinaldi. Angoli 5-2. Recuperi 2’ e 5’.

Lascia un commento