Il Fondi di Capuano non si ferma più

Arriva anche la prima gioia esterna per il Fondi di mister Capuano. Dopo le sconfitte, brucianti e in parte immeritate, subite nei minuti finali a Lamezia Terme e a Pagani, la formazione rossoblù si impone di misura (3-2) sul campo del Neapolis Mugnano, che incappa così nella quinta sconfitta nelle ultime sei gare giocate. E’ 

Leggi tutto

Arriva anche la prima gioia esterna per il Fondi di mister Capuano. Dopo le sconfitte, brucianti e in parte immeritate, subite nei minuti finali a Lamezia Terme e a Pagani, la formazione rossoblù si impone di misura (3-2) sul campo del Neapolis Mugnano, che incappa così nella quinta sconfitta nelle ultime sei gare giocate. E’ stata una gara sostanzialmente simile alle ultime trasferte rossoblù: Fondi in assoluto controllo per 70’ minuti, salvo poi subire ancora una volta la pressione avversaria nel finale di gara. I rossoblù riposeranno durante il turno infrasettimanale e potranno così preparare al meglio la sfida di domenica prossima contro l’Isola Liri, alla quale seguirà il recupero della gara di Melfi, rinviata lo scorso 19 febbraio per neve.

LA CRONACA – Dopo una serie di risultati positivi tra le mura amiche, il Fondi di Eziolino Capuano va a caccia dell’acuto anche in trasferta. Lo cerca al Vallefuoco di Mugnano, dove va in scena un vero e proprio scontro diretto per la salvezza. Il tecnico rossoblù è ancora squalificato (martedì si dovrebbe conoscere l’esito del ricorso), per cui è ancora il suo vice Giuseppe Padovano ad andare in panchina. Assenti tra le fila rossoblù ben tre giocatori, tutti e tre per squalifica. Si tratta di Ricciardo, vero e proprio uomo gol nell’era Capuano, Schettino e Tamasi. Capuano rispolvera così Bernasconi in tandem con Konate, mentre a centrocampo si rivede Vaccaro. Un assente anche tra le fila campane: si tratta di capitan Esposito, anche lui appiedato dal giudice sportivo. Partono bene i padroni di casa, che dopo pochi minuti dal fischio d’inizio provano a cercare la verticalizzazione. Il primo tiro in porta è di Caggianelli, che però trova la pronta respinta di un attento Gasparri. E’ però il Fondi a passare in vantaggio alla prima, vera occasione da gol, all’8’ minuto di gioco. Ci pensa Alleruzzo, che riceve un gran cross dalla destra, entra in area e con un destro preciso batte l’estremo difensore del Neapolis Pettinari. I padroni di casa, colpiti nell’orgoglio, faticano a reagire. La prima vera occasione per il Neapolis arriva al 20’ con Bonanno, che di destro batte a colpo sicuro ma trova la respinta prodigiosa sulla linea da parte di Rinaldi. Il Fondi, però, è più in palla e al 31’ trova il raddoppio: Chiarini va via sulla corsia di destra e serve Bernasconi che solo davanti a Pettinari non sbaglia, portando i suoi sul 2-0. Nella ripresa il Fondi incrementa subito il vantaggio, portando a tre le marcature. Stavolta tocca a Konate, che mantiene così la promessa fatta domenica scorsa ai tifosi e firma la sua prima rete in maglia rossoblù. La gara sembra ormai in ghiaccio ma il Fondi, com’era accaduto in altri match esterni, abbassa la guardia e deve soffrire fino all’ultimo minuto di recupero. Al 28’, infatti, arriva la rete dell’1-3 e la segna Manco, coadiuvato da un’indecisione di Gasparri. La rete del definitivo 2-3 arriva proprio allo scadere, ancora ad opera di Manco. Finale thrilling per il Fondi, che però si aggrappa con le unghie all’unico gol di vantaggio e alla fine riesce a portare a casa tre punti preziosissimi.

Alessandra Stefanelli

NEAPOLIS MUGNANO-FONDI 2-3
Neapolis Mugnano:
Pettinari, Monticelli, Sansone (36’ st Moscarino), Polverino (1’ st Cariello), Cancelli, Palumbo, Marinucci, Palermo, Bonanno (1’ st Manco), Moxedano, Carotenuto, Caggianelli. A disp.: Ambrosio, Barone, Pellecchia, De Falco. All.: Ferazzoli
Fondi: Gasparri, Dionisio, Rinaldi, Palumbo, Chiarini (20’ st Iovinella), Rossini (16’ st Grillo), Cucciniello, Vaccaro, Alleruzzo, Konate (12’ st Finocchio), Bernasconi. A disp.: Mezzacapo, Bennardo, Pacini, Formuso. All.: Padovano (Capuano squal.)
Arbitro: Bellutti di Trento. Assistenti: Cordeschi di Isernia e Raspollini di Livorno
Marcatori: 8’ Alleruzzo, 31’ Bernasconi, 4’ st Konate, 28’ st e 45’ st Mango.
Note – Spettatori 100 circa. Ammoniti Marinucci, Sansone, Palermo, Monticelli. Recuperi 1’ e 4’

Lascia un commento