Sa.Ma.Gor., pronti a giocarsi l’ultima chance

La sconfitta in casa dell’Ostiantica è finita in archivio da un bel pezzo, ma le due settiman e di sosta forzata in casa Sa.Ma.Gor. sono state sfruttate con intensità per non perdere il ritmo partita. La settimana che si è appena conclusa, poi, ha visto la squadra allenata da Gennaro Ciaramella dare vita a una proficua amichevole in casa del San Michele 

Leggi tutto

La sconfitta in casa dell’Ostiantica è finita in archivio da un bel pezzo, ma le due settiman e di sosta forzata in casa Sa.Ma.Gor. sono state sfruttate con intensità per non perdere il ritmo partita. La settimana che si è appena conclusa, poi, ha visto la squadra allenata da Gennaro Ciaramella dare vita a una proficua amichevole in casa del San Michele per prepararsi al meglio in vista della ventiduesima giornata del campionato d i Promozione che per la Sa.Ma.Gor. ha in programma lo scontro diretto con il Borgo Flora, una gara che potrebbe valere l’intera stagione. Senza contare che il Borgo Flora, in caso di sconfitta, verrebbe risucchiato nella zona playout. La tensione, dunque, è presente ma il tecnico Ciaramella la mimetizza piuttosto bene. La squadra gialloblù sul piano psicologico si
sente arrivata ad una specie di drammatica ultima spiaggia: Ciaramella è consapevole della svolta che potrebbe rappresentare un risultato positivo così come è altrettanto conscio degli effetti che, al contrario, potrebbe avere una battuta d’arresto. Insomma, contro la squadra di Paolo Pelucchini o si rivedrà la Sa.Ma.Gor. caparbia ammirata prima della gara di Ostia o si rischia di sprofondare. «Ai ragazzi sto chiedendo sempre massima concentrazione e determinazione – ha sottolineato il tecnico pontino – proprio quell’at – teggiamento messo in mostra prima della gara con l’Ostiantica. Ho detto loro che non bisogna aver timore.

COL FLORA NESSUNA ALTERNATIVA – Nella prima settimana di allenamenti, infatti, ho notato un po’ di paura da parte dei ragazzi, ma la sosta ha consentito al gruppo di ricaricare le batterie». Poi Ciaramella ha anche allargato il discorso: «La nostra politica è sempre la stessa: alla Sa.Ma.Gor si viene per la pura passione di questo gioco, per stare insieme, soprattutto fuori dal campo. Chi vuole pensare solo ai rimborsi può anche accomodarsi da un’altra parte. La serenità è la nostra arma vincente, poi è normale che quando si perde l’umore non può certo essere alto. L’importante è che quando si scende in campo l’impe – gno sia sempre totale. Se giochiamo con spirito di iniziativa i risultati arrivano, se invece, come è successo a Ostia, prendiamo gol dopo appena un minuto allora diventa tutto più difficile. Adesso è arrivato il momento della verità. All’andata, a Borgo Flora, abbiamo disputato una bella partita che si concluse in parità, ma ai punti avremmo meritato noi l’intera posta. Ora il Borgo Flora è una squadra di tutto riguardo, con gli arrivi di Marchetti, e soprattutto di Terrazzino, ha pure aumentato il suo potenziale. Una squadra atleticamente viva e combattiva. Una squadra difficile da affrontare ma noi non abbiamo alternative: non possiamo fallire questa partita».

Paolo Annunziata

Lascia un commento