Fondi ko a Pagani

Ancora una trasferta sfortunata per il Fondi. Come era successo già due giornate fa in casa della Vigor Lamezia, i rossoblù fanno tutto bene ma si perdono nei minuti finali, incappando nella seconda sconfitta esterna consecutiva. La formazione allenata da Eziolino Capuano resta così ferma a quota 26 punti, in attesa di conoscere i risultati 

Leggi tutto

Ancora una trasferta sfortunata per il Fondi. Come era successo già due giornate fa in casa della Vigor Lamezia, i rossoblù fanno tutto bene ma si perdono nei minuti finali, incappando nella seconda sconfitta esterna consecutiva. La formazione allenata da Eziolino Capuano resta così ferma a quota 26 punti, in attesa di conoscere i risultati delle avversarie (Campobasso-Ebolitana e L’Aquila-Milazzo sono state rinviate per le avverse condizioni meteorologiche). Mercoledì al «Purificato» arriva L’Aquila. Impegno delicato, ma non si può più sbagliare.

LA CRONACA – Mister Capuano, il grande ex della partita, rimescola le carte in tavola rispetto al match dello scorso turno, che aveva visto il Fondi agguantare un pareggio in rimonta contro il Gavorrano. Rientrano dal primo minuto Palumbo, Tamasi e Rinaldi, domenica scorsa fuori per squalifica. Fiducia anche a Cucciniello, preferito a Vaccaro. Partono subito forte i padroni di casa, intenzionati a proseguire la corsa alle zone alte della classifica. Gli azzurrostellati ci provano subito con Luca Orlando, anticipato da pochi passi da un provvidenziale intervento di Rinaldi. I ritmi non sono forsennati, anche perché il Fondi non sembra avere alcuna intenzione di accelerare. Al 14’ Niglia trova la rete del vantaggio, ma il direttore di gara ferma tutto per una posizione di offside dello stesso attaccante. I rossoblù si vedono per la prima volta dalle parti di Robertiello al 16’ con Ricciardo, autore di un bel diagonale dalla destra che si spegne a lato. Due minuti più tardi la formazione di mister Palumbo replica con un gran tiro dal limite di Galizia, con Mezzacapo che allontana come può. Dopo i primi minuti di predominio da parte della Paganese, i rossoblù iniziano a prendere le misure e ad alleggerire la pressione avversaria. Niglia e compagni adesso faticano di più a produrre gioco e il Fondi può controllare la gara con ordine. Al 28’ ci prova Rinaldi con una punizione delle sue, mandando il pallone di poco a lato. Verso il finale di frazione, i rossoblù prendono coraggio e iniziano a cercare la porta avversaria con maggior decisione. Ci prova Bernasconi di un tiro potente e preciso dalla distanza al 39’, palla che scheggia la traversa e va sul fondo. Si va negli spogliatoi sullo 0-0, punteggio che fotografa alla perfezione un primo tempo che non ha offerto particolari emozioni.

LA RIPRESA – Nella ripresa, è mister Palumbo a giocarsi il primo cambio: fuori Giglio, già ammonito, dentro Fusco. Tuttavia, il match rimane estremamente equilibrato. Sembra la classica gara da 0-0, ma la Paganese non ci sta. Intorno alla mezz’ora la formazione azzurro stellata ricomincia a spingere, intenzionata a fare bottino pieno. Ci prova Fabio Orlando su suggerimento in profondità di Galizia, la difesa respinge con qualche affanno. Poi, come successo già nella sfortunata trasferta di Lamezia Terme di due giornate fa, il Fondi capitola nel finale. A due minuti dalla fine, infatti, i padroni di casa trovano la rete del vantaggio con Luca Orlando, bravo a crederci fino alla fine e a battere un incolpevole Mezzacapo. Inutile l’assedio rossoblù nel finale, il match finisce 1-0 per la Paganese.

PAGANESE-FONDI 1-0
Paganese: Robertiello, Balzano, Agresta, Tricarico, Nigro, Pepe, Orlando F. (31’ st Errico), Galizia, Orlando L., Giglio (11’ st Fusco), Neglia (20’ st Cognini). A disp.: Stillo, Pastore, Loiacono, Sicignano. All.: Palumbo
Fondi: Mezzacapo, Palumbo, Conte, Tamasi (43’ st Formuso), Schettino (26’ st Chiarini), Rinaldi, Alleruzzo, Rossini, Ricciardo, Cucciniello, Bernasconi (34’ st Finocchio). A disp.: De Lucia, Iovinella, Pacini, Vaccaro. All.: Capuano
Arbitro: Barbeno di Brescia. Assistenti Petrillo di Albano Laziale e Trasarti di Teramo
Marcatori: 43’ st Orlando L.
Note: Spettatori 1000 circa. Ammoniti Giglio, Rossini, Bernasconi, Fusco, Alleruzzo. Corner 6-2. Recuperi 1’ e 5’.

Alessandra Stefanelli

Lascia un commento