Bainsizza – Agora, big match al Parisotto

CON il tecnico Giuseppe Parisi in panchina l’Atletico Bainsizza ha sempre fatto il pieno. Tre partite che hanno fruttato nove punti e rilanciato le ambizioni del sodalizio caro al patron Giancarlo Rosato. Non molla quindi la formazione borghigiana che ha lanciato un chiaro messaggio alla concorrenza. «La scossa che ci aspettavamo è arrivata – afferma 

Leggi tutto

CON il tecnico Giuseppe Parisi in panchina l’Atletico Bainsizza ha sempre fatto il pieno. Tre partite che hanno fruttato nove punti e rilanciato le ambizioni del sodalizio caro al patron Giancarlo Rosato. Non molla quindi la formazione borghigiana che ha lanciato un chiaro messaggio alla concorrenza. «La scossa che ci aspettavamo è arrivata – afferma il diggì Roberto Tomassini – la squadra ha superato il momento critico e il mercato di dicembre, con i tagli e i nuovi arrivi, ci ha dato ragione. Anche se devo dire che nella prima parte del campionato la fortuna in diverse occasioni non è stata certo dalla nostra parte. L’arrivo del tecnico Parisi è stato determinante perché è un allenatore che conosce molto bene queste categorie. Queste partite le ha vinte leggendole molto bene dalla panchina. Adesso è un altro Bainsizza, anche perché le vittorie sono sempre la migliore medicina per portare entusiasmo e soprattutto autostima».

BIG MATCH AL PARISOTTO – Domenica al «Parisotto» arriva una grande del girone, l’ F.C. Agora, che proprio domenica ha perso la testa del girone a favore del Sabaudia. Ecco l’occasione giusta per Davide Dian e compagni. Battere l’FC Agora potrebbe voler dire riaprire il campionato, una cosa impensabile soltanto un mese fa. «Abbiamo il diritto di provarci – afferma il tecnico Parisi – Non abbiamo nulla da perdere. Il gruppo è compatto e comincia a credere in una grande impresa. In queste settimane abbiamo ridotto lo svantaggio di diversi punti e adesso si comincia a parlare di nuovo del Bainsizza. Prendere una squadra in corsa non è mai semplice. Devo dire che ho trovato dei ragazzi che si sono messi subito a disposizione. Durante la sosta abbiamo lavorato bene, con una lunga serie di amichevoli che mi sono servite per conoscere bene le qualità dei ragazzi. A Borgo Bainsizza c’è una società che ti fa lavorare senza alcun tipo di pressione, e poi non ho potuto dire di no all’amico Roberto Tomassini. Detto questo aggiungo che i risultati sono sempre il frutto del lavoro svolto in settimana e che ora siamo consapevoli delle nostre forze».

PARISI SFIDA DA EX – Per Parisi la gara contro l’FC Agora ha un sapore particolare: «A quella squadra mi legano ricordi e amicizie importanti, nel mio cuore c’è sempre un pezzo di Agora. Ci sono valori che vanno al di là del calcio. Domenica, però, il mio unico pensiero sarà per l’Atletico Bainsizza. I ragazzi mi dicono che all’andata fu una gran bella partita, e lo sarà anche quella di domenica. Il valore dell’FC Agora non si discute, con gli arrivi di Mangili e Risoldi, due grande colpi che poteva mettere a segno solo il diesse Saverio Nardulli, si sono ancora più rinforzati, ed è evidente che puntino al salto di categoria. Di fronte si ritroveranno due squadre che praticano un bel calcio e noi, dal canto nostro, dovremo sfruttare questo bel momento e il fattore campo, che è sempre stato determinante nei campionati del Bainsizza. Ai ragazzi ho detto di stare concentrati fino al triplice fischio, perché l’FC è una squadra che al primo errore ti sa castigare. Faremo il possibile per conquistare i tre punti e continuare il nostro inseguimento».
Paolo Annunziata

Lascia un commento