San Pietro e Paolo ci crede… non c’è due senza tre

ADESSO sotto con l’esame di maturità in casa del Ciampino: è questo l’imperativo categorico in casa SS.Pietro e Paolo. Dopo le due preziosissime vittorie consecutive ottenute nella gara di Palocco e nello scontro diretto con l’Audace Genazzano, i biancorossi proveranno a concedere il tris per cercare di rimanere al di fuori della zona playout e 

Leggi tutto

ADESSO sotto con l’esame di maturità in casa del Ciampino: è questo l’imperativo categorico in casa SS.Pietro e Paolo. Dopo le due preziosissime vittorie consecutive ottenute nella gara di Palocco e nello scontro diretto con l’Audace Genazzano, i biancorossi proveranno a concedere il tris per cercare di rimanere al di fuori della zona playout e dimostrare di aver finalmente trovato il passo giusto per centrare l’obiettivo stagionale, vale a dire il mantenimento della categoria. Certo, l’avversario non è dei più semplici perché la squadra di Vulpiani sta attraversando un ottimo momento di forma, come dimostrano i sei risultati utili consecutivi. Nelle ultime sei giornate – quattro del girone di andata e due di quello di ritorno – i romani sono passati dall’ottavo al quinto posto ottenendo quattro vittorie e due pareggi, che fanno fruttato ben quattordici dei diciotto punti totali a disposizione. Ma il dato che più di ogni altro deve essere preso in considerazione da Gianluca Viscido e dai suoi ragazzi è quello relativo alla solidità difensiva: negli ultimi cinquecentoquaranta minuti di campionato, infatti, il Ciampino ha subito soltanto tre reti – di cui una inutile contro l’Atletico Sabotino – segnandone dodici. Come se non bastasse, si può anche aggiungere che davanti al pubblico amico Sina e compagni non perdono dal 25 settembre dello scorso anno – guarda caso contro la corazzata Nuova Santa Maria delle Mole – e proprio in casa hanno conquistato ventidue dei trentatre punti totali finora messi in cascina – grazie a sette vittorie, un pareggio e una sconfitta –. Insomma, messa così il pronostico pende nettamente dalla parte del Ciampino. I pronostici, però, sono fatti per essere smentiti e il SS.Pietro e Paolo, c’è da giurarci, farà di tutto per centrare il primo risultato di prestigio della stagione contro una delle prime della classe ma soprattutto per mandare un messaggio forte e chiaro alle concorrenti dirette. La squadra di Viscido, peraltro, ha già dimostrato di sapere come si fa a conquistare punti in trasferta avendo già espugnato, oltre quello del Palocco, anche il campo della Sa.Ma.Gor. E dalle parti del «Comunale» di via Londra sperano che una volta tanto sia vero, come si dice, che «…non c’è due senza tre».

Simone D’Arpino

Lascia un commento