Aprilia – Vivarini: “Siamo carichi”

Un’altra sfida delicata per l’Aprilia di mister Vivarini. Le rondinelle tornano in campo nel secondo incontro del 2012 dopo il pareggio per 3-3 strappato in rimonta al Giulianova e una domenica, la scorsa, di riposo prevista nel campionato a 21 squadre nel girone B di Seconda Divisione. Sulla strada dei biancoazzurri un match in esterna 

Leggi tutto

Un’altra sfida delicata per l’Aprilia di mister Vivarini. Le rondinelle tornano in campo nel secondo incontro del 2012 dopo il pareggio per 3-3 strappato in rimonta al Giulianova e una domenica, la scorsa, di riposo prevista nel campionato a 21 squadre nel girone B di Seconda Divisione. Sulla strada dei biancoazzurri un match in esterna sul difficile campo del Campobasso, squadra di grande tradizione che cerca un successo per agganciare proprio i pontini nella zona medio alta della classifica, pronti a rilanciare una corsa ai playoff che per ora rimane ancora apertissima. Tante novità sono arrivate dal mercato di gennaio anche in casa apriliana, dove la dirigenza è andata a tappare quei buchi rimasti dopo le partenze di molti protagonisiti già a dicembre. Per la difesa sono stati presi gli esperti Gritti e Bova, oltre, cosa di questa settimana, al giovane terzino classe ’91 Andrea Grieco. In avanti, invece, i volti nuovi portano i nomi del francese Samir Lacheheb e di Gaetano Pignalosa, per un mercato che adesso sembra praticamente chiuso, almeno in entrata.

VIVARINI – Per il Campobasso, quindi, solo buone notizie per Vivarini che avrà a disposizione l’intera rosa degli effettivi: “Siamo pronti e carichi in vista della gara con il Campobasso – Esordisce il tecnico biancoazzurro – Sappiamo che andremo ad affrontare una squadra molto forte, che nel suo stadio difficilmente lascia punti per strada. Noi in queste settimane abbiamo lavorato duramente e cercheremo di cominciare la partita in modo più concentrato, cercando di non ripetere gli errori fatti con il Giulianova che hanno di fatto compromesso la gara. Sono ampiamente soddisfatto dei nuovi arrivati: li ho visti molto bene durante gli allenamenti. Con questi ritocchi andremo certamente a completare una rosa già di per sé molto competitiva, quindi non posso che essere fiducioso e soddisfatto. Se nel girone di andata abbiamo fatto delle ottime cose, quindi, in questo di ritorno cercheremo però di migliorarci partita dopo partita e chissà, magari puntare ad un posto nei playoff”.

Lascia un commento