Al Giannandrea super sfida. In campo anche a Sezze

SARA’ un mercoledì davvero speciale nel girone M di Seconda categoria. Un mercoledì che, di fatto, servirà ad assegnare il virtuale, ma comunque importante, titolo di campione d’inverno in un campionato bello ed equilibrato che vede quattro squadre ai primi quattro posti racchiuse in soli cinque punti. Le attenzioni degli appassionati saranno tutte rivolte al “Lorenzo 

Leggi tutto

SARA’ un mercoledì davvero speciale nel girone M di Seconda categoria. Un mercoledì che, di fatto, servirà ad assegnare il virtuale, ma comunque importante, titolo di campione d’inverno in un campionato bello ed equilibrato che vede quattro squadre ai primi quattro posti racchiuse in soli cinque punti. Le attenzioni degli appassionati saranno tutte rivolte al “Lorenzo Giannandrea” di Latina, impianto che a partire dalle 14.30 ospiterà l’incontro tra FC Agora e Parrocchiale Borgo Grappa per il recupero della gara della tredicesima giornata di campionato sospesa per impraticabilità di campo al 13′ del secondo tempo il giorno della vigilia di Natale. In quell’occasione si era visto un buon Grappa, padrone del campo ma praticamente mai pericoloso sotto la porta dell’Agora in un match fino a quel punto senza gol ed emozioni. Equilibrio e attenzione a non scoprirsi troppo saranno certamente due degli elementi portanti anche della partita di questo pomeriggio. D’altronde il bottino in palio è di quelli invitanti.

LA POSTA IN PALIO – Per l’FC Agora, infatti, una vittoria significherebbe un salto doppio a scavalcare Vodice e Calcio Sabaudia e l’aggancio della vetta a quota 36 punti. Dall’altra parte il Grappa metterà sul piatto una porzione importante di stagione. Dopo aver raccolto solo 4 punti nelle ultime tre partite (sconfitta in casa contro il Faiti prima del rinvio, vittoria in casa con il Bassiano di misura e pareggio, domenica, in casa del Littoria), la squadra di mister De Paris è scivolata al quarto posto perdendo quella leadership che i borghigiani hanno detenuto per gran parte dell’andata. Se dovesse arrivare una sconfitta anche oggi, dunque, i biancoazzurri scivolerebbero a -6 dal primato: non proprio il miglior modo per approcciare a quello che si prevede un durissimo girone di ritorno. In campo, comunque, due formazioni che per nomi restano le favorite del raggruppamento. L’Agora ha aggiunto ad una rosa già altamente competitiva due giocatori del calibro di Risoldi e Mangili, quest’ultimo già due volte match-winner negli ultimi 180 minuti giocati con i rossoblu. Dall’altra parte il Grappa rinforzatosi con Maggi , Pardo e Provitali che punta sulla solidità della difesa meno battuta del campionato e sulla vena realizzativa del picici del torneo Walter Zanninelli che viaggia con una media superiore di un gol a partita. Spettatori interessati, come detto, saranno Calcio Sabaudia e Aurora Vodice, rispettivamente prima e seconda forza della classifica. Con un pari e con una vittoria del Grappa, infatti, i ragazzi di Polidoro conquisterebbero quel titolo di campione d’inverno solo parzialmente assaporato nella vittoria di domenica in casa del San Donato.

IN CAMPO ANCHE ALLA FULGORCAVI- Ma il mercoledì caldo del girone M vedrà anche in campo il recupero tra Atletico Littoria e La Setina, gara valida sempre per la tredicesima giornata di campionato e rinviata per impraticabilità della Fulgorcavi. Lo stesso impianto di borgo Piave farà quindi da cornice alla gara a partire dalle 14.30. Per il Littoria un’opportunità importante per allontanarsi decisamente dalla zona calda della classifica. Per gli uomini di mister Costantini, invece, una delle ultime chiamate per tentare di raddrizzare una stagione sciagurata e provare a macinare punti verso una zona salvezza che per il fanalino di coda setino, per ora, pare davvero inarrivabile con ben dodici punti di distanza dalla prima casella utile nella zona franca occupata adesso da San Donato Pontino e Nuovo Cos Latina con quindici punti.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento