La Setina dei record: in campo fanno 107 anni in due

QUANDO il calcio è passione, divertimento e soprattutto attaccamento alla maglia. Insieme fanno 107 anni ma in campo sono una vera forza, un vero esempio per i giovani. Il portiere Nino Rossi 52 anni non pensa minimamente di smettere. E’ sempre uno dei migliori in campo con le sue parate. Domenica contro il Priverno Lepini ha 

Leggi tutto

QUANDO il calcio è passione, divertimento e soprattutto attaccamento alla maglia. Insieme fanno 107 anni ma in campo sono una vera forza, un vero esempio per i giovani. Il portiere Nino Rossi 52 anni non pensa minimamente di smettere. E’ sempre uno dei migliori in campo con le sue parate. Domenica contro il Priverno Lepini ha neutralizzato l’ennesimo calcio di rigore, calciato magistralmente da Fabio Palluzzi. Tiro angolato che si stava insaccando a fil di palo, Nino Rossi ha intercettato la traiettoria e con un volo felino è riuscito a deviare il pallone in angolo. Ma la notizia è quella della scesa in campo di Francesco Consoli, 55 anni, ma con la grinta di un ventenne. La tecnica poi non si compra al supermercato, Consoli ha fatto vedere dei numeri d’alta scuola.

UN’ORA A BUONI RITMI – «Eravamo in forte emergenza per infortuni e squalifiche – afferma Francesco Consoli – E visto che mi alleno tutti i giorni non è stato un problema scendere in campo. Ho giocato un’ora a buoni ritmi, i ragazzi sono stati contenti di questa scelta. La sconfitta con il Priverno Lepini brucia, abbiamo preso gol in contropiede nell’unica occasione in cui ci siamo sbilanciati perché cercavamo il gol del vantaggio. Insieme a Nino Rossi abbiamo alzato l’età media, ma è doveroso ricordare che la rosa è composta tutta da giovani di Sezze Scalo. Stiamo giocando da diverse settimane con Andrea Parente classe 1994 che è sempre il migliore in campo. Abbiamo formato un bel gruppo di amici, la nostra vittoria è stata quella di far riaprire i cancelli del Cesarino Tornesi con il nome della Setina. Permettetemi di ringraziare il sindaco di Sezze Andrea Campoli che ci è sempre vicino. Abbiamo iniziato la Scuola Calcio che ad oggi conta ben 25 bambini. Con la spinta dei genitori abbiamo conquistato quello che era un nostro diritto. Un grazie all’Assessore Ciocca e a Serafino Di Palma, amici che hanno fatto la storia della Setina».

LA SETINA E’ ANCORA VIVA – Consoli è entrato sicuramente nel guinnes dei primati a livello provinciale e regionale con una prestazione maiuscola. Una cosa è certa da queste ultime settimane chi vuole i tre punti contro il fanalino di coda Setina se li dovrà guadagnare sul campo, dovrà sudare le proverbiali sette camicie, perché Nino Rossi e compagni lotteranno sempre con quello spirito che li ha contraddistinti. Il calcio a Sezze Scalo è passione e divertimento.

Paolo Annunziata

Lascia un commento