Girone M – Sabaudia e Vodice, ringraziano la pioggia e festeggiano!

LA tredicesima giornata viene rovinata dal maltempo. Un fortissimo acquazzone abbattutosi su Latina nel pomeriggio del 24 dicembre ha infatti interrotto la super sfida del girone M tra la allora capolista FC Agora ed il Borgo Grappa, detronizzato e scivolato al secondo posto soltanto una settimana fa. Al Giannandrea si è giocato fino al 13′ 

Leggi tutto

LA tredicesima giornata viene rovinata dal maltempo. Un fortissimo acquazzone abbattutosi su Latina nel pomeriggio del 24 dicembre ha infatti interrotto la super sfida del girone M tra la allora capolista FC Agora ed il Borgo Grappa, detronizzato e scivolato al secondo posto soltanto una settimana fa. Al Giannandrea si è giocato fino al 13′ della ripresa dopo che le due squadre si erano fronteggiate a viso aperto non trovando però mai la via del gol. Poche le occasioni ma comunque un ottimo impianto di gioco mostrato dalle due squadre. Meglio, molto meglio, il Borgo Grappa dello squalificato De Paris che per gran parte del tempo giocato ha saputo mettere sotto l’undici di Bruscagin con l’unica pecca di non saper concretizzare la mole di gioco con occasioni degne di nota, merito anche dell’ottima difesa rossoblu con Policriti francobollato allo spauracchio Zanninelli e in grado di annullare il capocannoniere del girone C.

VODICE E SABAUDIA IN VETTA – Un regalo dal cielo (è proprio il caso di dirlo) che regala sotto l’albero di Natale di Calcio Sabaudia e Aurora Vodice il regalo piùbello. Seppur virtualmente, infatti, le due squadre balzano a braccetto al primo posto della classifica chiudendo al primo posto questo 2011 davvero spettacolare grazie ai successi, ottenuti con il minimo sforzo, rispettivamente sui campi difficilissimi di Priverno Lepini e Amatoriale Bassiano. E’ un gol del solito Mattia Tabanelli a far felice la squadra di Polidori, che dopo aver rischiato al 4′ su un tiro di Grossi su cui Rocci si supera deviando sopra la traversa, va in vantaggio al 38′ con un bel gol dell’ex Bella Farnia, bravo, dopo aver ricevuto da Cerqua, a superare due uomini in bello stile e poi battere a rete per quello che alla fine si rivelerà il gol partita. Il Sabaudia, infatti, si gestisce bene senza mai rischiare nulla portando a casa un risultato fondamentale. Stesso discorso per un sempre più sorprendente Aurora Vodice. La squadra di Polselli espugna il Picozzi di Bassiano con un calcio di rigore realizzato da Severini che basta comunque per ottenere tre punti che valgono la vetta: “Abbiamo vinto con il gruppo e con il bel gioco – ha spiegato mister Mimmo Polselli – Dopo il gol di Severini abbiamo legittimato il risultato con almeno tre occasioni importanti con Moretto, Montin e lo stesso Severini. Nella ripresa abbiamo controllato bene: una vittoria che fa morale”. Ma non mancano le polemiche: “L’arbitro non ci ha concesso due rigori parsi davvero netti nel secondo tempo – ha spiegato il dirigente del Bassiano Alfredo Campagna – Sono stati usati due pesi e due misure per tutta la gara. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto”.

NUOVO LATINA INGRANA LA TERZA – Nelle immediate retrovie salta all’occhio il sorpasso al quinto posto del Nuovo Latina ai danni del Bainsizza, battuto in casa nello scontro diretto per 3-1. Terzo successo di fila per i ragazzi di Orsini, trascinati da un super Vincenzo Bosone, autore di una tripletta. Il Bainsizza si illude andando in avanti già al 5′ con Critelli. Poi sale in cattedra Bosone. Tra il 36′ del primo tempo e il 20′ della ripresa due perle balistiche su calcio di punizione dell’attaccante nerazzurro valgono il sorpasso (con le due squadre rimaste in dieci per le espulsioni di Di Raimo e Ciarmatori). Terzo gol in contropiede con lo stesso Bosone che fa 3-1 dopo aver messo a sedere due difensori. Sente odore di zona Coppa Lazio anche il Faiti che vince in casa contro il Boario e sale a quota 20 punti. Secco 3-1 con doppietta di Evangelisti e gol di Conti. Rimandata per pioggia anche Atletico Littoria – La Setina, quando il risultato, al 33′ del secondo tempo, vedeva i latinensi avanti di 3-1 con doppio Monti e Noviello. Secondo successo di fila per San Donato e Santa Maria. I primi vincono contro il Cos con rigore decisivo procurato e segnato da Baratella, dopo che Natalizi aveva annullato il precedente vantaggio borghigiano firmato da Pacini. Il Santa Maria vince facile in casa con il Roccasecca: 3-0 con reti di Schiavon, Pelle e Verrico. Soddisfatto mister Pepe: “Ci teniamo a dedicare la vittoria di oggi a Giuseppe Costa, fermo per un lungo stop causa un serio infortunio al ginocchio. Per quanto riguarda l’aspetto tecnico, invece, il match di oggi è stato vinto con la determinazione di un gruppo sempre più unito e convinto dei propri mezzi.”

Lascia un commento