L’Fc Agora non si nasconde e pensa al big match

Per l’FC Agora è stata una domenica veramente speciale. Vittoria di prestigio nello scontro diretto in casa dell’Aurora Vodice e, visto la vittoria del Faiti a Borgo Grappa, anche il primato in classifica. E’ veramente un campionato dal grande equilibrio dove è ancora tutto in gioco, ma a questo punto la formazione di Giacomo Bruscagin 

Leggi tutto

Per l’FC Agora è stata una domenica veramente speciale. Vittoria di prestigio nello scontro diretto in casa dell’Aurora Vodice e, visto la vittoria del Faiti a Borgo Grappa, anche il primato in classifica. E’ veramente un campionato dal grande equilibrio dove è ancora tutto in gioco, ma a questo punto la formazione di Giacomo Bruscagin ci crede. Gli arrivi di Mangili e Risoldi fanno capire che il sodalizio rossoblu vuole chiudere la pratica quanto prima ed il direttore sportivo Saverio Nardulli è l’espressione della felicità. “Con Mangili e Risoldi  ci lega una profonda e sincera amicizia e non è stato difficile convincerli a scendere di categoria – afferma il diesse – Hanno subito creduto nel progetto della nostra società. A questo punto è inutile nasconderci, l’obiettivo è quello del salto di categoria. Da alcuni giorni sono stato nominato anche responsabile del settore giovanile. E questo mi riempie di orgoglio. Ai nostri giovani dobbiamo dare un campionato dal blasone di questo sodalizio, fare un campionato di Seconda categoria o uno di Promozione fa cambiare tutto lo scenario. A Borgo Vodice ho visto un gruppo solido che ha lottato su ogni pallone, ma parlare di classifica in questo momento conta poco, anche se ci fa piacere stare al comando. Ma quest’anno è uno dei campionati più difficili, fino al recente passato di questi tempi i giochi erano già fatti, quest’anno invece ci sarà da battagliare fino alla fine. Ci sono almeno sei squadre che hanno le carte in regola per puntare al salto di categoria”.

ORA IL BIG MATCH – Il pensiero è già rivolto alla sfida di sabato contro il Borgo Grappa, un vero scontro diretto, visto che la formazione di De Paris proprio domenica ha perso la vetta del girone. Una sfida da categoria superiore visto il valore degli organici. Una vittoria dell’ FC Agora vorrà dire fuga? “Parlare di fuga in questa fase della stagione mi sembra prematuro – continua Nardulli – Mancano ancora 18 partite alla fine. La squadra deve pensare a giocare bene con grinta e determinazione, perché solo con le buone prestazioni si possono ottenere le vittorie. Guai a pensare di difendere il punto di vantaggio sul Borgo Grappa, anche perché nel giro di pochi punti ci sono altre quattro squadre. Poi noi siamo una squadra che non sa fare calcoli. Giocheremo come abbiamo sempre fatto, cercando di imporre la nostra forza e la nostra mentalità. Ovviamente con tutto il rispetto che merita il Borgo Grappa”.

Paolo Annunziata

Lascia un commento