Sellan si gode il suo Grappa… “De Paris sta facendo grandi cose”

Che sarebbe stato un campionato duro ed equilibrato lo si era ampiamente preventivato in sede di presentazione. Ma il girone M di Seconda categoria sta superando certamente le aspettative rimanendo, dopo undici giornate, ancora aperto a qualsiasi epilogo. Ne sa qualcosa il Borgo Grappa a cui non sono bastate nove risultati utili consecutivi (otto vittorie 

Leggi tutto

Che sarebbe stato un campionato duro ed equilibrato lo si era ampiamente preventivato in sede di presentazione. Ma il girone M di Seconda categoria sta superando certamente le aspettative rimanendo, dopo undici giornate, ancora aperto a qualsiasi epilogo. Ne sa qualcosa il Borgo Grappa a cui non sono bastate nove risultati utili consecutivi (otto vittorie e un pareggio) per riuscire a fare il vuoto dietro di sé. Alle loro spalle, infatti, i ragazzi di mister De Paris, vedono da vicino il Vodice (a -1 punto), l’FC Agora (-2) e il Calcio Sabaudia (-3). Ma in casa del club borghigiano il morale è alto e, senza guardare troppo alla classifica, si prosegue lavorando di giorno in giorno con tanto entusiasmo: “E’ proprio questo, probabilmente, il nostro segreto – ha tenuto a precisare il presidente Sellan – Voglio quindi fare i miei personali complimenti a tutti i ragazzi che con i loro sacrifici, non mancando mai agli allenamenti, ci stanno regalando grandi soddisfazioni. Ma il plauso maggiore lo riservo soprattutto al nostro Mister David De Paris, che con molto orgoglio e qualche sacrificio in più rispetto alle passate stagioni siamo riusciti a trattenerlo qui a Borgo Grappa,nonostante le tante richieste avute da squadre anche di categoria superiore”.

Poi il patron biancoazzurro continua nell’elogio al gruppo e in particolare al tecnico, divenuto ormai una vera e propria bandiera del team borghigiano: “Vorrei appunto spendere due parole sul nostro miste. Questo in corso è già il quarto anno consecutivo che usufruiamo della professionalità di De Paris, con piccoli passi e molto impegno insieme a lui siamo partiti della classifica di Seconda categoria fino a raggiungerne, lo scorso anno quest’anno i vertici, mantenendo sempre un comportamento corretto e coerente, seguendo in pieno le direttive societarie, trattando con la giusta professionalità tutti i componenti del gruppo e riuscendo così anche a tirar fuori il meglio da ogni persona. Inoltre il mister possiede l’innata capacità di riuscire a tenere unito lo spogliatoio, cosa che in questa categoria può fare la differenza. Negli anni è riuscito sempre a costruire un gruppo unito e solido, inattaccabile dall’esterno. Tutto ciò probabilmente deriva dalla sua lunga esperienza calcistica”. Poi un pensiero al pubblico del Morgagni: “Quest’anno, vista la classifica, l’affluenza è migliorata, ma ancora non è quella che si conviene per una squadra che sta lottando per le più alte posizioni in classifica. Ci farebbe enormemente piacere – continua Sellan – avere una più corposa partecipazione, per condividere il bellissimo momento che stiamo attraversando”.

Lascia un commento