Girone D – La Circe si ferma a Lenola. Si avvicina l’Itri, vince il Sermoneta

Il Fontana Liri piega in rimonta il San Michele. La squadra di Stefano Rossi, dopo essere passata in vantaggio con un gol di Martino al 10’, si è fatta infilare da Grillotti al 22’, capitolando poi nella ripresa punita da Gaeta e Lasconi. Peccato perché le premesse per tornare a casa con un risultato positivo c’erano 

Leggi tutto

Il Fontana Liri piega in rimonta il San Michele. La squadra di Stefano Rossi, dopo essere passata in vantaggio con un gol di Martino al 10’, si è fatta infilare da Grillotti al 22’, capitolando poi nella ripresa punita da Gaeta e Lasconi. Peccato perché le premesse per tornare a casa con un risultato positivo c’erano tutte dopo che Martino, favorito da un errata smanacciata di Bianchi, aveva firmato il vantaggio pontino. Un vantaggio durato fino al 22’, quando il Fontana Liri ha trovato il pari con Grillotti, su assist di Gaeta. Nella ripresa il Fontana Liri si è portato avanti al 2’ con Gaeta, chiudendo poi il conto in anticipo grazie alla rete firmata da Lasconi. All’87’, inoltre, il San Michele è rimasto in dieci uomini per l’espulsione di Bassani, punito con il rosso diretto per un brutto fallo su un avversario.

IL Sermoneta ritrova il sorriso e i tre punti nello scontro interno vinto contro l’Arce. La squadra di Giovannelli ha battuto i ciociari 2-0 con un gol per tempo, grazie alla splendida doppietta di Ciccarelli. Il vantaggio arriva già al 6’, quando il bomber salta due uomini e infila Leonetta con un fendente imparabile. Poi la prima frazione scivola via senza ulteriori sussulti e si va al riposo con i lepini avanti 1-0. Dopo 4’ della ripresa il Sermoneta va vicinissimo al raddoppio ancora con lo scatenato Ciccarelli: l’attaccante percorre trenta metri palla al piede e poi lascia partire un destro che termina di un soffio a lato. Il meritato raddoppio del Sermoneta arriva all’88’: Ciccarelli si inventa un dribbling ubriacante e poi infila imparabilmente Leonetta. Successo meritato per la squadra di Giovannelli.

COLPO grosso della Pro Calcio Lenola. La formazione di Dario Lauretti riesce nell’impresa di fermare la corsa della capolista Nuova Circe grazie all’acuto del giovane De Filippis. I biancoazzurri salgono così a quota ventitre punti (ma con una gara da recuperare), mentre la capolista, nonostante la sconfitta, riesce a mantenere tre lunghezze di vantaggio sul secondo posto grazie al pareggio della Nuova Itri a Minturno. I padroni di casa si rendono pericolosi già al 7’, quando Vuolo, defilato sulla sinistra, lascia partire un potente tiro-cross che attraversa tutta l’area di rigore senza essere deviato da nessuno in fondo al sacco. Al quarto d’ora arriva il gol partita: cross di Vuolo dalla sinistra, velo di Colafrancesco e preciso rasoterra d’esterno destro di De Filippis che batte Corsi. Al 23’ si fa vedere la Nuova Circe con una potente conclusione di Sannino dal limite dell’area. Passano nove minuti e lo stesso Sannino impegna ancora Mancini con un bolide dalla distanza. La prima occasione della ripresa arriva al 51’: corta respinta della retroguardia ospite, la sfera arriva a Panno che conclude a colpo sicuro senza inquadrare lo specchio. Dopo sei minuti Colafrancesco intercetta un errato retropassaggio di Toti, si presenta davanti a Corsi ma gli calcia praticamente addosso. Al 61’ lancio dalle retrovie di Di Biasio sempre per Colafrancesco, che stavolta scheggia il palo alla destra di Corsi con un diagonale dal lato corto dell’area di rigore. Passano altri sette minuti e il Lenola va di nuovo vicino al raddoppio: traversone dalla destra di Allard, Bernola perde il controllo della palla che così arriva a Colafrancesco, il quale però conclude in maniera troppo debole, consentendo a Bernola di recuperare la posizione e bloccare la sfera. Nell’ultimo d’ora la Pro Calcio arretra nella propria metà campo a protezione del risultato mentre la capolista – che perde per espulsione Reccolani all’86’ – prova il tutto per tutto, ma i tentativi di Rinaldi e Croatto non hanno fortuna.

Il Pontinia, dopo, aver racimolato soltanto un punto nelle ultime due uscite, – è tornato al successo. La formazione di Fabrizio Cencia si è imposta con un netto 3-1 in casa dell’Alatri dopo essere passata in svantaggio alla mezzora del primo tempo per la rete messa a segno da Latini. Nella ripresa, dopo cinque minuti, gli amaranto hanno agguantato il pari con Perfetti, che poi ha portato i suoi sul 2-1 al 75’. Cinque minuti più tardi Cerrocchi ha chiuso definitivamente i giochi e fissato il punteggio sul 3-1.

PARTITA ricca di emozioni al Caracciolo Carafa di Minturno, che ha ospitato un derby che a venti minuti dalla fine sembrava segnato a favore della Nuova Itri. Ma il Minturno di quest’anno è squadra di carattere e ieri avrebbe meritato sicuramente qualcosa di più, visto che il migliore in campo degli ospiti è stato il portiere Frascogna. Quest’ultimo si è esibito in una serie di interventi, che sono stati applauditi dal pubblico presente ad una gara arbitrata da un direttore di gara, Dante di Roma, apparso piuttosto incerto. Dopo 12 minuti gli ospiti erano già in vantaggio: Di Dato si incuneava in area, ma veniva a contatto con Caiazzo, che lo metteva a terra. L’arbitro concedeva il rigore che Soscia realizzava freddamente. In precedenza Cenerelli aveva neutralizzato un tiro smorzato dello stesso Soscia. Dal 15′ iniziava la serie di interventi di Frascogna che deviava in angolo una conclusione di Sommella. Dopo cinque minuti altro intervento dell’estremo difensore ospite su conclusione di Petrillo. Al 24′ era l’indemoniato Taglialatela a sfiorare il palo con un diagonale. Al 33′ lo sgusciante Di Dato mandava a lato da buona posizione, ma era ancora Frascogna che al 45′ intercettava una conclusione di Petrillo. Nella ripresa l’Itri, alla sua prima e unica azione offensiva, passava ancora. Masino lavorava un pallone sull’out destro e serviva Di Dato che bruciava la difesa locale e raddoppiava con un tiro sottomisura. Pernice cambiava l’assetto tattico, spostando Sica a sinistra, arretrando a destra Petrillo ed avanzando sull’out destro alto Merola, dal cui piede nascevano tutte le azioni più pericolose. Infatti all’8′ il numero tre locale sparava un diagonale che Taglialatela non deviava in rete per un soffio. Al 24′ lo stesso Merola serviva un assist per lo stesso Taglialatela che irrompeva in area e batteva l’incolpevole Frascogna, il quale al 27′ salvava su Vezza in uscita acrobatica e un minuto dopo bloccava una punizione di Pirolozzi. Il Minturno spingeva a testa bassa, con l’Itri incapace di riproporsi in avanti, anche per le uscite di Masino e Di Dato. E al 36′ arrivava il meritato pari. Taglialatela (sempre lui) si lanciava su un pallone, ma veniva travolto da Frascogna in uscita disperata. Il rigore veniva realizzato con freddezza da Pirolozzi. Un pareggio importante per i padroni di casa, che muovono la classifica, mentre l’Itri deve recriminare per non aver saputo gestire un doppio vantaggio.

PARI a reti inviolate tra Techna Ferentum e Bassiano. Per la squadra di Stefano Campolo si tratta del secondo 0-0 consecutivo dopo quello riportato sette giorni fa in casa contro il Fontana Liri. Al 22’ del primo tempo, però, i lepini hanno sciupato una ghiottissima opportunità per passare in vantaggio: Funari, infatti, si è fatto ipnotizzare da Boccardi e ha fallito il calcio di rigore concesso dal direttore di gara nonostante le proteste dei padroni di casa.

Quarta sconfitta stagionale e terza casalinga per la Vis Sezze Setina, che si arrende per 4-3 al Tecchiena, arrivato al «Tasciotti» con la non invidiabile etichetta di fanlino di coda – adesso lasciata al Real Casamari -. I padroni di casa, che vedono salire così a cinque il numero di gare consecutive senza vittorie, vanno sotto dopo appena cinque minuti a causa del penalty trasformato da Salvatori. Tra il 18’ e il 35’ Milo e Violanti ribaltano completamente il risultato, ma proprio allo scadere della prima frazione arriva il 2-2 dello stesso numero dieci ospite. La ripresa si apre col secondo rigore realizzato, tanto per cambiare, da Salvatori. Al 66’ Lembo mette al sicuro la vittoria portando i suoi sul 4-2. Al 79’ Capuccilli, sempre dagli undici metri, riaccende le speranze dei rossoblu che però non riescono a condurre in porto la rimonta.

I TABELLINI

FONTANA LIRI – SAN MICHELE 3-1
Fontana Liri: Bianchi A:, Greco (42’st Proia F.), Greaganti, Di Sarra, Quattrucci, Patriarca, Gaeta, Lasconi (30’st Di Battista), Marsella, Grillotti, (22’st Partigianone), Rocco. A disp.: Tedeschi, De Angelis, Caldaroni S., Gemmiti. All.: Caldaroni.
San Michele: Roma, Ruggero (3’st Parente), Renzi (38’st Flamini), Pignatiello,
Ambrosi, Taveri, Meneghello (33’st Picciotto), Varano, Bassani, Cortani, Martino. A disp.: Pepe, Mercuri, Costanzi, Collini. All.: Rossi.
Arbitro: Crescenzio di Aprilia
Marcatori: 10′ Martino, 22′ Grillotti, 3’st Gaeta, 14’st Lasconi.
Note – Espulsi: Bassani al 42’st per gioco scorretto; Ammoniti: Grillotti, Partigianone, Patriarca (FL), Ruggero, Renzi, Picciotto (SM); Roma para un calcio di rigore a Marsella al 93’.

SERMONETA-ARCE 2-0
Sermoneta: Marinelli, Sangermano, Notarpietro, Bulboaca, Dongu, Piras, Fiaschi (10’ Silvestri), Pelle, Ciccarelli, Lubirati (70’ Tomassi), Cherubini (59’ Ponso). A disp.: Pastro, Maretellacci, Silvestri, Birk, Ponso, Tomassi, Petrussa. All. Giovannelli
Arce: Leonetta, Macioce (76’ Guida), Di Vito, Iannitti (46’ Chiarlitti), Iori, Cappelli, Tasciotti (46’ De Angelis), Colella, Corsetti, Massari A., Massari C.. A disp.: Pesce, Della Bona, Guida, Bianchi, Polsinelli, Chiarlitti, De Angelis. All.Scaglirini.
Marcatori: 6’ e 88’ Ciccarelli
Note – Ammoniti: (Serm.) Sangermano, Notarpitro, Dongu, Piras, Pelle – (Arce) Cappelli, Tasciotti, Corsetti, Massari A. Espulsi: Silvestri
Arbitro: Esposito di Aprilia

PRO CALCIO LENOLA – NUOVA CIRCE 1-0
Pro Calcio Lenola: Mancini, Allard (38’st Mirabella), Pannezza, Bruni, Noccaro, Panno, Vuolo, Magnafico, Colafrancesco, Di Biasio (21’st Di Fazio), De Filippis. A disp.: Caporini, Pannone, Triolo, Tribuzio, Fazzone. All.: Lauretti.
Nuova Circe: Corsi (19’st Bernola), Toti (24’st Rinaldi), Fedeli, Omizzolo, Reccolani, Onorato, Monti, Croatto (19’st Berti), Di Roberto, Bernardo, Sannino. A disp.: Albano, Morini, Ceglia, Salerno. All.: Marzella.
Arbitro: Berger di Pinerolo.
Marcatori: 15’pt De Filippis.
Note – Espulsi: Reccolani al 41’st.

ALATRI – PONTINIA 1-3
Alatri: Rovitelli, Pica, Vitali, Naretti (30’st Fanella), Buerti, Galuppi, De Angelis, Dandini, Latini (17’st Dell’Uomo V.), Restante, Adgei. A disp.: Minnucci, Lazzari, Sarra, Della Morte, Dell’Uomo L. All.ri: Galuppi-Cataldi.
Pontinia: Angrisani, Stefanelli, Badini, Scaggian (1’st Incollingo), Fiorini, Montano, Carchitto, Cerolini, Forzan (16’pt Cerrocchi), Zurma, Perfetti. A disp.: Villani, Benhadda, Restante, Battistuzzi. All.: Cencia.
Arbitro: Dolcini di Roma1; assistenti: Valenti e Maccari di Ciampino.
Marcatori: 30’pt Latini, 5′, 30’st Perfetti, 35’st Carchitto.
Note – Ammoniti: Buerti, Naretti (A), Perfetti, Incollingo (P).

CITTA’ DI MINTURNO-MARINA – NUOVA ITRI 2-2
Città di Minturno-Marina: Cenerelli, Uva, Merola, Cicala, Caiazzo, Sica (21’st Zinicola), Petrillo, Conte F., Sommella (34’pt Vezza), Pirolozzi, Taglialatela (45’st Falso). A disp.: Grasso, Petronzio, Miraglia, Conte M.. All.: Pernice.
Nuova Itri: Frascogna, Russo, Spirito, Vendittozzi, Patriarca, Soscia, Di Dato (17’st Nocera), Auricchio, Masino (15’st Masino), Formato, Mallardi (39′ st Parisella). A disp.: Centola, Mastroianni, Ionta, Cardillo. All.: Caneschi
Arbitro: Dante di Roma; assistenti: Perna di Roma 1 e D’Arpino di Cassino.
Marcatori: 12’pt Soscia (rig.), 3’st Di Dato, 24’st Taglialatela, 36’st Pirolozzi (rig.).
Note – Ammoniti: Caiazzo (CMM), Di Dato, Masino (NI).

TECHNA FERENTUM – BASSIANO 0-0
Techna Ferentum: Boccardi, Marocca, Polistina, Ciangola, Fumagalli, Veloccia, Fortini, Colapietro (35’st Fontana Dam.), Carosi, Piscitelli, Ambrifi (25’st Settanni). A disp.: Boccardi, Valenti, Palmieri, Fontana Dan., Frate. All.: Bellardini.
Bassiano: Giubilei, Argento, Buggiani, Cestra, Cima, Zazza, Caponera, Caiazzo (32’pt Saoud), Funari, Tarabonelli, Benitez. A disp.: Ferrante, Colapietro Caponera G., Campoli, Mapponi. All.: Campolo.
Arbitro: Pavia di Roma 2
Note – Espulsi: Fumagalli al 30’st per doppia ammonizione; ammoniti: Marocca, Boccardi, Fumagalli (TF), Tarabonelli, Saoud (B); Funari fallisce un calcio di rigore al 22’pt.

VIS SEZZE SETINA – TECCHIENA 3-4
Vis Sezze Setina: Stefanini A., Arcese, Del Grande, Papa, Martelletta, Di Trapano, Pellerani, Violanti, Bonanni (1’st Raimondi, 33’st Marroni), Capuccilli, Milo. A disp.: Battisti, Leva, Brukner, Zeppieri, Truini. All.: Stefanini U.
Tecchiena: Papetti, Frezza, Leo, Colasanti, Fattizzo, Copputelli, D’Arpino, Minotti, Cardinali (32’st Girolami), Salvatori (10’st Caperna), Lembo. A disp.: Di Girolamo, Fanella, Mulè, Rizzutto, Rossetti. All.: Papadia.
Arbitro: Robustelli di Albano.
Marcatori: 5’ (rig.), 45’pt, 4’st Salvatori (rig.), 18’pt Milo, 35’pt Violanti, 21’st Lembo, 34’st Capuccilli (rig.)
Note – Espulsi: Stefanini A. e Raimondi a fine gara.

Lascia un commento