Nessun punto per Formia, Terracina e Podgora

IL Formia crolla in casa contro il Valmontone e scivola a meno sei dalla capolista Vigor Cisterna. Brutta partita da parte del Formia, che fatica a ripartire anche per colpa di un campo provato dalle piogge degli ultimi giorni. La prima occasione degna di nota per i biancoazzurri arriva al 10’: Fiorillo recupera un bel 

Leggi tutto

IL Formia crolla in casa contro il Valmontone e scivola a meno sei dalla capolista Vigor Cisterna. Brutta partita da parte del Formia, che fatica a ripartire anche per colpa di un campo provato dalle piogge degli ultimi giorni. La prima occasione degna di nota per i biancoazzurri arriva al 10’: Fiorillo recupera un bel pallone al limite dell’area e lo cede a Mariniello, il cui tiro è però troppo centrale e viene bloccato a terra da De Vellis. Il Valmontone cerca la porta con Valentino al 24’, ma il suo tiro non sorprende Salemme. Alla mezz’ora riparte il Formia con una bel recupero di Scipione che allarga per Valente, cross in mezzo per Mariniello che si coordina in semirovesciata. Proprio quando il Formia sembra in grado di prendere in mano la partita, arriva il gol del Valmontone: cross di Niro e colpo di testa di Valentino che sorprende Salemme. Ospiti in vantaggio al 32’. I tirrenici si riversano immediatamente in massa nell’area avversaria a caccia del gol del pareggio, ma la formazione di mister Di Rosa difende con ordine. Occasionissima per i biancoazzurri al 36’ con il solito Mariniello, anticipato all’ultimo da De Vellis. Ci prova anche Gioiello, ma Galasso salva sulla linea. Al 42’ il Valmontone sfiora il raddoppio: Niro se ne va in contropiede, ma si allunga troppo il pallone a tu per tu con Salemme, che ha quindi il tempo di recuperare e arpionare il pallone.

LA RIPRESA – Nella ripresa, Palladino lancia subito il nuovo acquisto Marzullo al posto di De Santis. Al 13’ Valente perde un brutto pallone e propizia il contropiede di Cianni, che però calcia alto. I biancoazzurri attaccano ma senza ordine, spinti dall’assoluta necessità di recuperare il risultato. Il pareggio arriva al 24’: Gioiello serve Marzullo che viene steso in area, ma l’arbitro non fa in tempo a decretare il rigore perché Mariniello anticipa tutti e insacca. 1-1 e finale di fuoco al «Perrone». Scipione si fa male ma rimane in campo per dovere di firma, mentre per gli ospiti viene espulso per somma di ammonizioni Casagrande. Superiorità numerica solo di nome, visto che l’esterno formiano fatica vistosamente a correre. La beffa arriva nel finale: contropiede degli ospiti e diagonale vincente di Cianni, che riporta in vantaggio i suoi. A questo punto il Formia non ha più la forza per ripartire. Nel prossimo turno a Borgo Podgora non si potrà più sbagliare.

TERRACINA SI FERMA – Si interrompe dopo tre pareggi la striscia positiva di risultati del Terracina che ad Artena, in occasione della 14esima giornata d’andata del girone B di Eccellenza, si arrende 3-2 alla Vis di Centra al termine di un confronto combattuto e che ha visto i tigrotti recuperare ben due gol e cedere l’intera posta in palio proprio nei minuti di recupero, quando mancavano pochi secondi al triplice fischio dell’arbitro. «Secondo me avremmo meritato di vincere – ha spiegato a fine gara il tecnico biancoceleste Emanuele Germano – e invece, quando sembrava certo almeno un punto, abbiamo subito una rete che non ci voleva. Però, al di là della sconfitta, dico che siamo sulla strada giusta per tirarci fuori da una posizione di classifica che non rispecchia i reali valori di questa squadra. Ai ragazzi – ha concluso Germano – non posso rimproverare nulla, perché soprattutto nella ripresa hanno dato il massimo per cercare di portare a casa un risultato positivo».

LA GARA- Il primo tempo, infatti, vede un Terracina più guardingo del solito e i padroni di casa abili ad approfittarne: al 23’ Morelli, sottomisura, devia in rete un cross di Carnevali e porta in vantaggio i rossoverdi. Dopo nemmeno dieci minuti Carnevali trasforma un calcio di rigore concesso per un atterramento in area di Morelli ad opera di Altobelli. Il Terracina si vede alla fine con Matteo che accorcia le distanza approfittando di una mischia in area.
La ripresa non offre azioni particolari. L’Artena cerca di controllare la partita e il Terracina stenta ad arrivare alla conclusione. Al 36′, però, i tigrotti giungono al pareggio con La Cava che è lesto ad approfittare di un assist di Festa per depositare in rete. La Vis, colpita nell’orgoglio, si riversa nella metà campo ospite, assedia il Terracina, ma per il gol vittoria deve attendere l’ultimo assalto, quando Morici, al 94’, raccoglie una respinta fuori area e con un gran tiro supera Cuomo.

MARTELLACCI ILLUDE IL PODGORA – L’illusione del Podgora, avanti dopo appena un minuto con Martellacci, dura di fatto un tempo, perché poi l’Anitrella pareggia con un rigore di Fiorelli e nella ripresa chiude la pratica grazie a Tornatore. Il match, giocato su un terreno al limite della praticabilità, si è messo subito dalla parte pontina con il gol realizzato da Martellacci dopo cinquanta secondi di gioco. Il numero otto pontino, dopo aver preso palla a centrocampo, affonda in verticale e senza essere contrastato dai difensori avversari si presenta davanti a Caldaroni battendolo con un destro sotto il sette. L’Anitrella, pur dovendo scalare una montagna affatto semplice, prende in mano le redini del gioco riversandosi con tutti gli effettivi in avanti. All’8’, palla filtrante di Prati per Fiorelli che di testa impegna Apruzzese alla parata a terra. Due minuti dopo un calcio piazzato di Fiorelli dal limite dell’area di rigore viene deviato dalla barriera e toccando terra diventa imprendibile per gli attaccanti anitrellesi. Al quarto d’ora il Borgo Podgora esce dal guscio difensivo e con una ripartenza in velocità sfiora il raddoppio con Cirelli; il numero uno Caldaroni respinge con freddezza salvando la propria porta. Al 30’, accelerazione di Virgili sull’out di destra e cross a centro area per il colpo di testa ravvicinato di Romero che si perde alto. Al 39’, occasionissima per l’Anitrella di pareggiare: Fratini si infila in area di rigore da sinistra e crossa a centro area per il colpo di testa in tuffo di Tornatore che si perde a fondo campo. Il gol è nell’aria e si concretizza al 43’: lungo lancio di Prati per Fiorelli, spalle alla porta, messo giù in area di rigore da Grasso. Sul dischetto va lo stesso Fiorelli che spiazza Apruzzese per il momentaneo uno a uno. La ripresa si apre con il destro di Tornatore dall’interno dell’area piccola parato a terra dal numero uno ospite. Al 56’, viene annullato un gol a Tornatore per un fuorigioco molto dubbio. Al 68’, angolo di Prati, colpo di testa di Fiorelli per Sperduti che da due passi alza la sfera sopra la traversa. Quattro minuti dopo l’Anitrella passa in vantaggio. Sul calcio piazzato di Prati dalla trequarti si accende una mischia furibonda in area di rigore che Tornatore risolve a modo suo con la zampata vincente del due a uno. La reazione ospite è riassumibile in un destro di Giuffrida parato senza problemi dall’attento Caldaroni.

I TABELLINI

FORMIA – VALMONTONE 1-2
Formia: Salemme, Scipione, Borrino, Volpe, Di Franco, Lavalle (18’ st Bernisi), Valente, De Santis (1’st Marzullo), Mariniello, Gioiello, Fiorillo (18’ st Iannitti). A disp.: D’Alessio, Stellato, Capogrosso, Cacace. All.: Palladino
Valmontone: De Vellis, Cossa, Bianchi, Ramacci (29’ st Ciorciolini), Tartaglione, Niro (44’ st Nardi), Casagrande, Cianni, Valentino (19’ st Balsamo), Filippi. A disp.: Traversi, Amitrano, Ruffo, Pompei. All.: Di Rosa
Arbitro: Parrella di Battipaglia
Marcatori: 32’ pt Valentino, 24’ st Mariniello, 41’ Cianni
Note: Espulso Casagrande al 34’ st per somma di ammonizioni. Ammoniti De Santis, Marzullo, Ramacci, Cianni. Recuperi 1’ e 3’.

VIS ARTENA – TERRACINA 3-2
Vis Artena: Romano, Ronchetti, Neri, Padovani, Cristofari, Innocenzi (35’st Cerbara), Simone (30’st Ranalli), Germini, Morelli, Carnevali, Morici. A disp.: Trinchera, Ciacio, Priori, Sebbastiani, Maselli. All.: Centra
Terracina: Cuomo, Drogheo, Serapiglia, Recchi, Altobelli, Botta, Minieri (10’st Grossi), Festa, Matteo (15’st Ferrara), La Cava, Savarese (5’st Mucciarelli). A disp: Petriglia, Fiorini, Bove, Percoco. All.: Germano
Arbitro: Ruggiero di Roma
Marcatori: 23’pt Morelli, 29’st Carnevali (rig.), 44’pt Matteo, 36’st La Cava, 49’st Morici
Note: ammoniti Serapiglia, Savarese, Festa, Mucciarelli, Ferrara, Germini, Morici,

ANITRELLA – BORGO PODGORA 2-1
Anitrella: Caldaroni J., Moscara, Fratini, Romero (89’ Grossi), Diagné, Di Girolamo, Virgili, Prati, Sperduti, Tornatore, Fiorelli. A disp.: Greco, Cianfarani, Di Stefano, Carinci, Iafrati, Caldaroni M. All.: Caldaroni.
Podgora: Apruzzese, Grasso, Verdini, Cannariato (51’ Giuffrida), Seppani, Bilancini, Pacchiarotti, Martellacci, Cirelli, Costigliola (65’ Sossa), Cifra. A disp.: Prisco, Di Maggio, Bertassello, Zanon, Di Chiara. All.: Paloni
Arbitro: Mattera di Roma 1. Assistenti: Giuberi di Ciampino e Costantini di Roma 2.
Marcatori: 1’ Martellacci, 43’ Fiorelli (rig.), 72’ Tornatore
Note: espulso al 60’ Grasso (B) per doppia ammonizione. Ammoniti: Romero, Di Girolamo, Virgili, Sperduti, Fiorelli, Greco dalla panchina, Verdini, Cannariato, Bilancini e Martellacci.

Lascia un commento