Il Cisterna guarda tutti dall’alto. Solo pari per Formia e Terracina, ko Podgora

OTTAVA vittoria in campionato, sesta su sei nelle mura del Domenico Bartolani. Numeri questi che valgono la testa della classifica del girone B di Eccellenza. La Vigor Cisterna regola con punteggio all’inglese la formazione romana dell’Almas. Un 2-0 targato Troisi e Spinetti. Gara che inizia sotto ritmo con la formazione ospite che si rende pericolosa 

Leggi tutto

OTTAVA vittoria in campionato, sesta su sei nelle mura del Domenico Bartolani. Numeri questi che valgono la testa della classifica del girone B di Eccellenza. La Vigor Cisterna regola con punteggio all’inglese la formazione romana dell’Almas. Un 2-0 targato Troisi e Spinetti. Gara che inizia sotto ritmo con la formazione ospite che si rende pericolosa per prima con Romagnoli che sciupa l’occasione calciando debolmente sulla difesa locale. I ragazzi di Greco come un motore a diesel crescono con il passare dei minuti prendendo pian piano il controllo del gioco. Da qui fino al riposo si conteranno ben quattro occasioni della Vigor con Giacani, Spinetti, Troisi e Travaglione che provano a mettere paura a Federici. Nella ripresa la gara prende definitivamente la via di casa quando all’11’ Paglia si sgancia sulla destra e mette in mezzo un cross dove né Di Lello e né Bertarelli tolgono la palla dalla loro area, con la sfera che finisce sui piedi di Troisi, appostato sul secondo palo, non fallisce il piattone sinistro. A vantaggio acquisito la Vigor rischia poco o nulla e va vicina al raddoppio in più occasioni. Secondo gol che arriva poco prima del 40′ con Spinetti che dalla lunetta dell’area di rigore batte Feder ici con un preciso fendente al fil di palo, su assist di uno straripante Troisi, che poco prima, aveva eluso l’intervento di due uomini sul settore sinistro del campo.

MEZZO passo falso per il Formia, che non è riuscito ad andare oltre il pareggio contro il Monte San Giovanni Campano e ha perso quindi la vetta della classifica in favore della Vigor Cisterna. Un’occasione sprecata per i biancoazzurri, che tra le mura amiche avevano collezionato fin qui cinque vittorie su cinque. I tirrenici hanno pagato una gara troppo leziosa, specialmente nel primo tempo, e le tante occasioni fallite nel corso dei 90 minuti.
LA CRONACA – Dopo tre minuti ci prova subito Mariniello con un destro a fil di palo su suggerimento di Liccardi, palla fuori di poco. Due minuti più tardi è Borrino di testa a impegnare il portiere ciociaro Micheli, bravo a mettere in corner sul proprio palo. Gli ospiti provano a replicare al 17’ con una bella percussione per vie centrali di Marciano, il cui tiro termina però alto. Al 24’ è Vitale a sfiorare l’eurogol con una conclusione dalla gran distanza che termina alta di pochissimo. Intorno alla mezz’ora la formazione di mister Bottoni comincia ad aumentare la pressione. E’ sempre Marciano l’uomo più pericoloso, ci vuole un grande intervento difensivo di Borrino per fermare la sua corsa verso la porta difesa da Salemme. Al 35’ è ancora il numero 9 ospite a sfiorare la rete. La difesa biancoazzurra sbaglia a salire e lascia il giocatore libero di involarsi verso la porta, Marciano se ne va da solo ma sbaglia clamorosamente la conclusione a tu per tu con Salemme. I padroni di casa provano a reagire al 38’ con il solito Mariniello, che sfiora il palo con un bel diagonale. Nella ripresa il Formia sfiora subito il gol con una gran botta di Vitale che termina fuori di pochissimo. Poco dopo rispondono gli ospiti con Mastrantoni, Salemme si distende e Stellato mette fuori. Al 7’ Liccardi si infila in area e viene messo giù da Dei con un fallo: l’arbitro ammonisce l’attaccante per simulazione e allontana anche il tecnico biancoazzurro per proteste. Al 16’ ci prova di nuovo Liccardi su punizione, ma il suo rasoterra viene bloccato dal portiere avversario. Al 21’ ci prova Vitale, sempre su punizione dal limite. Ancora prodigioso il portiere ciociaro. Un minuto più tardi Liccardi divora un rigore in movimento, mandando a lato. La porta sembra stregata, ma al 26’ Borrino si inventa il gol del vantaggio con un tiro dalla distanza. Sembra fatta, ma due minuti più tardi gli ospiti pareggiano i conti con Rosato, bravo ad approfittare di una disattenzione della difesa biancoazzurra su una ripartenza. Il Formia prova a spingere, ma non è fortunato. Al 43’ l’arbitro nega ai tirrenici un altro rigore per un tocco di mano abbastanza netto da parte di Colò. In pieno recupero ancora un brivido: Liccardi batte Micheli, ma trova sulla sua strada la respinta sulla linea da parte ancora di Colò.

SECONDO pareggio consecutivo del Terracina che a Monte San Giovanni Campano, in occasione della dodicesima giornata d’andata del girone B di Eccellenza, passa in vantaggio con Matteo ma poi subisce la rete di Grossi. La sfida del «Liri» è stata vissuta, ovviamente, nel segno di Adriano Patrizi, il capitano neroverde coinvolto in settimana in un incidente stradale e che per fortuna sta migliorando di giorno in giorno le proprie condizioni. La gara. Al 10’, sull’errore in disimpegno di Diagné, Matteo intercetta la sfera e con un perfetto pallonetto infila l’incolpevole Caldaroni. La rete subìta si abbatte come un macigno sui giocatori di casa che accusano il colpo. Al 24’, Grossi G. serve in orizzontale Matteo il cui diagonale in corsa si perde di poco a fondo campo. Quattro minuti dopo è Ferrara ad alzare sopra la traversa la conclusione dal limite dell’area di rigore. Alla mezz’ora i padroni di casa si scuotono e iniziano a macinare gioco. Sul cross di Fratini dalla fascia sinistra Paride Grossi colpisce la sfera in tuffo sfiorando il palo alla sinistra di Cuomo. Il forcing anitrellese viene premiato al 38’ con il gol del pareggio: sulla rimessa laterale di Moscara, il pallone finisce a centro area e dopo un batti e ribatti termina sui piedi di Paride Grossi che con un sinistro potente porta il risultato in parità. Due minuti dopo l’Anitrella ruba palla a centrocampo con Tornatore e va via in contropiede, ma poi il numero dieci di casa calcia alle stelle non vedendo libero Virgili sulla sinistra. Nella ripresa il primo squillo è di marca neroverde, con Prati (54’) che imbecca Fratini: sinistro angolato che si perde di un nulla a fondo campo. Al 76’ azione in contropiede del Terracina con Ferrara che serve Matteo, il quale lascia partire un destro di prima intenzione ma senza esito. All’80’ l’Anitrella costruisce e non concretizza una clamorosa palla gol: Mascara, dopo aver vinto il rimpallo con Serapiglia sulla fascia destra, crossa in area dove trova Sperduti smarcato sul secondo palo ma l’esterno, solo soletto, colpisce di testa senza inquadrare lo specchio della porta. All’89’ un sinistro di Virgili viene deviato in corner da Cuomo. Nei minuti di recupero arriva l’ennesima espulsione in casa Terracina: Savarese, appena entrato in campo, protesta e l’arbitro lo manda negli spogliatoi.

IL PODGORA si inchina a Ceccano al termine di un match combattuto e che ha regalato ben cinque reti. Il risultato si sblocca all’8’, quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo Perrotti serve un invitante pallone a Latini e quest’ultimo, con un perentorio colpo di testa, supera il portiere Ramiccia. Il Ceccano insiste e al 31’ raddoppia con una violenta bordata da fuori area da parte del centrocampista Braccani, non nuovo a imprese del genere. Il Podgora, però, non si demoralizza e al 37’ ha la fortuna di accorciare le distanze con Porcelli, in gol su cross di Martellacci, uno dei più propositivi nelle file del sodalizio latinense. Il primo tempo si conclude senza ulteriori note di cronaca, ma nei minuti iniziali della ripresa, esattamente al 56’, il Podgora pareggia grazie ad uno spunto vincente del sorano Cirelli, debitamente imbeccato da Cannariato. Il Ceccano stringe i denti e al 70’ trova il gol partita sugli sviluppi di un angolo e grazie a Latini che fulmina Ramiccia con un tiro da fuori.

I TABELLINI

FORMIA – MONTE S. GIOVANNI C. 1-1
Formia: Salemme, Capogrosso (1’ st Valente), Borrino, Vitale, Stellato, La Valle, Gioiello, De Santis, Mariniello (1’ st Cacace), Fiorillo (23’ st Medoro), Liccardi. A disp.: D’Alessio, Iannitti, Bernisi, Volpe. All.: Palladino
Monte S. Giovanni C.: Micheli, Rosato, Colò, Cucchi, Silvestri, Dei, Mastrantoni, D’Amico, Marciano, Lorini, Maura (27’ st Antonelli). A disp.: Perna, Pistolesi, Tofani, Viscogliosi, Cinelli, Palladinelli. All.: Bottoni.
Arbitro: Dante di Roma. Assistenti: Caretti di Roma e Marini di Ciampino
Marcatori: 26’ st Borrino, 28’ st Rosato
Note: ammoniti Vitale, Liccardi, Valente, Rosato. Al 7’ st allontanato il tecnico del Formia Palladino per proteste.

ANITRELLA – TERRACINA 1-1
Anitrella: Caldaroni J., Moscara, Fratini, Romero, Diagné, Di Girolamo, Virgili, Prati (84’ Carinci), Caldaroni M. (61’ Sperduti), Tornatore, Grossi P. (63’ Di Stefano). A disp.: Greco, Didone, Marini R., Iafrati. All.: Caldaroni
Terracina: Cuomo, Drogheo, Serapiglia, Recchi (82’ Renzi), Cavallaro, Altobelli, Grossi G., Matteo, Ferrara, La Cava (63’ Fanelli), Borelli (87’ Savarese). A disp.: Petriglia, Fiorini, Percoco, Minieri. All.: Germano (squalificato)
Arbitro: Ragone di Ciampino (coadiuvato da Proietti di Roma 1 e Badaracchi di Roma 2)
Marcatori: 10’ Matteo (T), 38’ Grossi P. (A)
Note: espulso al 95’ Savarese (T) per proteste. Ammoniti: Moscara (A), Matteo (T) e Borelli (T)

CECCANO – PODGORA 3-2
Ceccano: Olevano, Pavia (74’ Di Stefano), Orsinetti, Sanna , Cavaliere (70’ Lucchetti), Latini, Colafranceschi, Braccani, Perrotti (63’ Lillo), Santopadre, Carcasole. A disp.: Stellati, Petrilli, Ciotoli, Tombolillo. All.: Adinolfi
Podgora: Ramiccia, Porcelli, Rubino, Cannariato, Seppani, Bilancini, Cifra, Pacchiarotti, Cirelli, Martellacci, Maglitto (15’ Costigliola). A disp.e: Angrisani, Sossai, Grasso, Favero, Di Chiara, Di Maggio. All.: Paloni
Arbitro: Pasciuti di Albano
Marcatori: 8’ e 70’ Latini; 31’ Braccani; 37’ Porcelli; 56’ Cirelli
Note: ammoniti Olevano, Pavia, Orsinetti, Sanna, Rubino

VIGOR CISTERNA – ALMAS ROMA 2-0

Vigor Cisterna: Assogna (1’st Leone) Paglia, Cannistrà, Travaglione, Magni, Latini, Frattarelli (1’st Rossi), Salvini, Giacani (20’st Bellucci), Spinetti, Troisi. A disp.: Ciarla, Di Girolamo, Mariti, Morelli. All.: Greco
Almas Roma: Federici, Frobiani (17’st Cortani), Ricciardi, Ioppolo, Di Lello, Bertarelli, Tesfai, Marras, Romagnoli (21’st Bartoleschi), Micelli, Zanchi. A disp.: Pensa, Di Gioacchino, Proia, Giacotta, Francesconi. All.: Santacecca
Arbitro: Cesarini di Civitavecchia, assistenti Scopa e Carnevale di Frosinone
Marcatori: 11’st Troisi, 39’st Spinetti
Note – Espulso al 44’st Cortani per gioco scorrette, ammoniti Troisi, Di Lello, Romagnoli, Bartoleschi

Lascia un commento