Aprila black out in due minuti. Fondi, che carattere!

L’Aprilia si ferma al «Nazareth». Due minuti di black out costano alle rondinelle la sconfitta dopo cinque turni consecutivi di imbattibilità. L’Isola Liri di Grossi soverchia i pronostici della vigilia e batte le rondinelle con il classico risultato all’inglese. Due gol, a cavallo del quarto d’ora, che comunque non ridimensionano una buona prova dell’Aprilia che 

Leggi tutto

L’Aprilia si ferma al «Nazareth». Due minuti di black out costano alle rondinelle la sconfitta dopo cinque turni consecutivi di imbattibilità. L’Isola Liri di Grossi soverchia i pronostici della vigilia e batte le rondinelle con il classico risultato all’inglese. Due gol, a cavallo del quarto d’ora, che comunque non ridimensionano una buona prova dell’Aprilia che ferma, di fatto, la propria rincorsa alla zona playoff. Ricca la cronaca che inizia con un’Aprilia propositiva in avanti a cercare subito di intimidire l’Isolaliri aggredendola sin nella propria metà campo. I biancorossi però tengono botta e, quando possibile, rispondono anche se la maggior parte delle azioni sono di marca biancoblu. I pericoli maggiori arrivano da Cruciani che al 3’ batte un angolo sul quale si catapulta Aquino che però da sottomisura manda alto il piattone destro. Al 15’ è Bonaiuto a cercare il secondo palo con un destro a giro, ma Coletti sfodera un grande intervento e salva la porta. Un minuto più tardi ancora Cruciani dall’angolo ed in area si crea una mischia pericolosa e stavolta è Ferrara a salvare tutto. Al 19’ la prima risposta dell’Isolaliri: Conte crossa dalla lunetta, Falco da due passi batte a rete e stavolta è Bifulco a compiere il miracolo. Al 45’ è Caira ad involarsi ed a provare il diagonale che va di poco fuori ma al 49’, da un angolo battuto male dai biancorossi, si sviluppa un contropiede ospite che Siclari conclude fuori.

LA RIPRESA – Alla ripresa delle ostilità ci si attende un’Aprilia ancora più vogliosa ed invece, dopo un tentativo pericoloso di Siclari al 14’ che Coletti respinge con una uscita tempestiva passa l’Isolaliri. Costanzo lancia Caira che si invola sulla sinistra e da lì vede Conte all’altezza del secondo palo: il servizio è perfetto ma il sinistro al volo del numero dieci biancorosso è perfetto e batte Bifulco. Nemmeno il tempo di festeggiare e l’Isolaliri raddoppia: retropassaggio per Bifulco che cincischia col pallone fra i piedi, nelle vicinanze c’è Improta che fa pressing e gli ruba la sfera, lo salta e deposita nelle rete sguarnita. Sul 2-0 i padroni di casa sono più tranquilli mentre gli ospiti cercano di riversarsi in avanti per cercare di riaprire quanto meno la partita ed anche Diakite diventa attaccante aggiunto. Così facendo però i pontini lasciano varchi invitanti sui quali si fiondano, a turno, Conte, Caira e più spesso Bianchini che nel frattempo ha rilevato Improta. Ed è proprio sull’attaccante romano che Bifulco in qualche modo si riscatta negando la gioia del gol in almeno due occasioni.

FONDI DI CARATTERE – Il Fondi riprende la marcia e mette a segno un altro risultato importante, il secondo consecutivo tra le mura amiche. Risultato ancora più importante, quello di ieri contro il Giulianova, visto che è stato ottenuto contro una concorrente diretta per la salvezza. Nonostante la disattenzione in avvio, costata il gol, la formazione di mister Parisella ha saputo reagire nella ripresa. Bravo il tecnico fondano a pescare dal cilindro un giocatore come Formuso, protagonista con una doppietta, e a mettere in campo una formazione competitiva nonostante le tantissime assenze (ai lungodegenti Gigli e Pacini si sono aggiunti anche Ricciardo e Merlonghi).

LA CRONACA – Gara subito in salita per i rossoblù. Pronti via, il Giulianova trova la rete del vantaggio: Della Penna riceve un gran pallone da D’Alessandro, approfitta di una disattenzione difensiva da parte del Fondi e batte Gasparri. Poco dopo ancora la formazione in maglia gialla in avanti: punizione battuta da D’Alessandro e pallone che termina ampiamente alto. Il Fondi prova a replicare all’8’ con il primo calcio d’angolo della partita. Batte Cucciniello, Palumbo stacca di testa ma non riesce a inquadrare la porta qualche minuto dopo Vaccaro conquista una punizione dal limite e la batte, pallone sulla barriera. L’occasione più clamorosa per il pareggio rossoblù arriva al 15’ con Cucciniello, che sfodera un diagonale che la difesa in maglia gialla mette in corner all’ultimo momento. La gara non è particolarmente spettacolare e le occasioni registrate sono poche. Al 30’ ci prova ancora Cucciniello su punizione a cercare Vaccaro, che però viene anticipato dalla difesa ospite. A 5 minuti dalla fine del primo tempo, il Fondi si rivede dalle parti di Sorrentino con un bel cross di Passiatore, Cucciniello prolunga per Konate che però non ci arriva. Al 43’ ci prova ancora Konate, ma il pallone viene deviato ancora in corner. Nel finale Formuso si mangia un gol già fatto, calciando addosso al portiere un rigore in movimento.

LA RIPRESA – In avvio di ripresa, i rossoblù trovano subito il pareggio: punizione battuta da Cucciniello per la testa di Formuso, che non sbaglia e firma il suo primo gol con la maglia del Fondi. Al 17’ l’arbitro concede una punizione a due in area per un errore del portiere avversario, che prende con le mani il pallone dopo un retropassaggio dalla difesa. Alleruzzo tocca per Cucciniello, il cui destro esce di pochissimo a lato. Al 33’ il Giulianova resta in dieci uomini per l’espulsione di Terrenzio, già ammonito e autore di un fallo di mano. Poco dopo il Fondi trova il vantaggio. Un gol fotocopia rispetto a quello messo a segno in avvio di ripresa, una punizione battuta ancora da Cucciniello e testa di Formuso che non perdona. I rossoblù vincono quindi per 2-1 e salgono a quota 18 punti in classifica.

Gianpiero Terenzi e Alessandra Stefanelli

I TABELLINI

ISOLA LIRI – APRILIA 2-0
Isola Liri: Coletti, Martinelli, Sperati, Ferrara, Lucchese, Falco, Morleo (7’ st Costanzo), Di Lullo, Improta (19’ st Bianchini), Conte (45’ st Fiorini), Caira. A disp.: Mariosi, Paloni, Ventura, Rufo. All.: Grossi
Aprilia: Bifulco, Gomes, Crialese, Di Libero, Aquino (3’ st Croce), Diakite, Siclari (19’ st Criaco), Cruciani, Foderaro (19’ st Calderini), Ceccarelli, Buonaiuto. A disp.: Castagnaro, Salese, Iovene, Branicki. All.: Vivarini.
Arbitro: Stefano Giovanni della sezione di Grosseto, assistito da Alessandro Cinquemani della sezione di Palermo e Rinaldo Menicacci della sezione di Viterbo.
Marcatori: 15’st Conte, 17’st Improta
Note – Spettatori 400 circa. Ammoniti: Di Lullo, Falco, Morleo, Conte, Coletti, Ferrara e Lucchese per l’Isolaliri; Cruciani, Diakite per l’Aprilia. Espulsi: al 16’ st Morleo e Quaglieri (medico sociale) per l’Isolaliri; al 24’ st Vivarini per l’Aprilia

FONDI – GIULIANOVA 2-1
Fondi: Gasparri, Chiarini, Passiatore, Palumbo, Finocchiaro, Dionisio, Alleruzzo, Vaccaro, Formuso (39’ st Tamasi), Cucciniello (45’ st Iovinella), Konate (25’ st Bernasconi). A disp.: Mezzacapo, Gaudiano, Usai, Marinucci. All.: Parisella
Giulianova: Sorrentino, Cavasinni, Bruno, Della Penna, Terrenzio, Faragalli (6’ De Santis), Carbonaro (11’ Recchiuti), Bontà, Morga, D’Alessandro, Pirelli (34’ st Basciani). A disp.: Di Giovannantonio, Giustini, Valore, Picone. All.: De Patre
Arbitro: Fabbrini di Livorno. Assistenti: Tamburini di Faenza e Gentilini di Lugo di Romagna
Marcatori: 2’ pt Della Penna, 5’ st e 38’ st Formuso
Note: Spettatori 300 circa. Espulso Terrenzio per somma di ammonizioni. Ammoniti Sorrentino, Iovinella. Recuperi 3’ e 6’. Corner 4-1.

Lascia un commento