Sabotino, Cavaricci vuole la reazione

Ripartire con la giusta determinazione dopo la sconfitta di Borgo Flora. Questo il messaggio lanciato dalla dirigenza, nella serata di ieri, in casa Atletico Sabotino. E’ sceso in campo il presidente onorario, Maurizio Cavaricci. «Abbiamo analizzato tutti insieme il momento che stiamo attraversando – afferma Maurizio Cavaricci – In questo ultimo periodo ho notato troppa 

Leggi tutto

Ripartire con la giusta determinazione dopo la sconfitta di Borgo Flora. Questo il messaggio lanciato dalla dirigenza, nella serata di ieri, in casa Atletico Sabotino. E’ sceso in campo il presidente onorario, Maurizio Cavaricci. «Abbiamo analizzato tutti insieme il momento che stiamo attraversando – afferma Maurizio Cavaricci – In questo ultimo periodo ho notato troppa sufficienza, anche domenica a Borgo Flora siamo stati poco incisivi sottorete, e quando non chiudi le partite alla fine le perdi. Questo non va bene, la società nutre piena fiducia in tutta la rosa che riteniamo da altre posizioni in classifica. In queste ultime due partite che ci separano dal mercato di riparazione voglio vedere il vero volto dell’Atletico Sabotino. Stiamo facendo tanti sacrifici e vogliamo essere ripagati alla stessa maniera. Il tempo delle chiacchiere e degli esperimenti, è finito. Con la classifica non si può più scherzare. In campo vogliamo vedere undici gladiatori e attaccamento alla maglia: poi si può anche perdere».

CAVARICCI DETTA LA LINEA – La squadra sta lavorando con più determinazione dopo questo faccia a faccia avuto con la dirigenza. All’«Andriollo» è arrivato il momento di non lasciare più punti. Deve tornare ad essere quel fortino degli anni passati. Domenica arriva l’Atletico Grottaferrata e sono soltanto tre i punti che dividono queste due formazioni. La vittoria è fondamentale per ricompattare la classifica. «Ai ragazzi ho detto che non ci sono altri risultati se non la vittoria – continua Cavaricci – Dobbiamo lottare per arrivare il prima possibile alla salvezza diretta e quella di domenica è una gara da ultima spiaggia per non allungare i distacchi dalla zona rossa. La società con l’impegno dei nuovi dirigenti si è notevolmente rinforzate. Ringrazio di cuore la signora Emiliana Bellini per il suo impegno nel reperire linfa vitale per le casse della società. Ha portato una grande professionalità nel gestire l’Atletico Sabotino. Il diesse Angelo Timotini non si discute, è uno che sa fare calcio. Insieme a Danilo Micheletti e Roberto Moretto, formano una triade di grande qualità. Sono convinto che ci tireremo fuori da questa situazione, il progetto è di quelli importanti e lo onoreremo con tutte le nostre forze. Il mercato di dicembre? Aspettiamo queste due ultime partite che ci separano dal mercato di riparazione e poi tireremo le somme. Questo è un gruppo importante, l’esperienza mi dice che a dicembre non ci saranno grandi occasioni. L’Atletico Sabotino ha solo bisogno di tranquillità e fiducia. Il nostro campionato comincia domenica, ci sarà da soffrire tutti insieme per arrivare all’obiettivo prima possibile, che è quello della matematica salvezza. Comunque noi siamo orgogliosi dell’affetto della gente, il Borgo c’è sempre più vicino, questa è una grande vittoria».

Paolo Annunziata

Lascia un commento