L’Aprilia sorprende ancora. Fondi risorge

L’APRILIA non si ferma più. La squadra di Vivarini espugna anche il campo del Gavorrano grazie alla rete di Bonaiuto e centra il quarto risultato utile di fila e la terza vittoria nelle ultime quattro uscite. Tanto basta per affacciarsi con decisione nella metà alta della classifica e sognare qualcosa di più che una semplice 

Leggi tutto

L’APRILIA non si ferma più. La squadra di Vivarini espugna anche il campo del Gavorrano grazie alla rete di Bonaiuto e centra il quarto risultato utile di fila e la terza vittoria nelle ultime quattro uscite. Tanto basta per affacciarsi con decisione nella metà alta della classifica e sognare qualcosa di più che una semplice trasferta senza patemi. Con questi tre punti, infatti, il team biancoblu aggancia l’undicesimo posto della graduatoria portandosi a soli quattro punti dalla zona playoff. A decidere la sfida, come detto, una splendida rete di Buonaiuto che al 34’ del primo tempo. Miano e Santandrea pasticciano in area di rigore, come un falco sopraggiunge il laterale di Vivarini che conquista palla, punta dritto alla porta di Santandrea e poi lo trafigge con una bella rasoiata a fil di palo. L’Aprilia subito dopo sfiora il raddoppio con Criaco che impegna ancora il numero uno di casa. Nella ripresa il Gavorrano vanno testa bassa all’attacco. Al 4’ Lo Sicco squilla verso la porta di Bifulco che osserva sfilare la sfera alla sua destra. Al 9’ però è l’Aprilia a rendersi pericoloso con Cruciani che scaglia un bel rasoterra che si perde di poco a lato della porta dei padroni di casa. Al quarto d’ora proteste del Gavorano per un atterramento in area di Fioretti non ravvisato dall’arbitro. Alla mezzora entrano Siclari e Croce e l’Aprilia dà la sensazione di poter dilagare. Branicki, messo solo davanti la porta di Santandrea fa partire un pallonetto fuori misura di poco. Poco dopo rosso per mister Pagliuca, sequito poco dopo da Lo Sacco. In inferiorità numerica il Gavorranno annaspa senza più pungere. Nel recupero Siclari allora prova il raddoppio ma si fa ipnotizzare da Santandrea. E’ questo l’ultimo usussulto di un match che l’Aprilia fa suo con pieno merito.

IL FONDI RISORGE – Cinque gol per scacciare la crisi. Dopo tre sconfitte consecutive, il Fondi ritrova la vittoria in campionato contro il Celano fanalino di coda e torna a respirare in classifica. Vince nonostante un primo tempo giocato in maniera troppo timida, anche per merito di una formazione ospite ben messa in campo. Tanta sofferenza quest’oggi per i tifosi rossoblù, che hanno temuto il peggio dopo l’espulsione di Chiarini. Poi l’ingresso di Vaccaro, sempre più leader di questa squadra, ha dato nuova linfa alla squadra. Adesso servirà la continuità. Le prossime due gare – Aversa Normanna mercoledì e Giulianova domenica – saranno fondamentali.

LA CRONACA – Dopo 4 minuti, un errore di Palumbo rischia di costare caro alla formazione rossoblù: il difensore del Fondi si rende protagonista di un rinvio errato di testa che per poco non favorisce Croce, lento ad arrivare sul pallone. All’8’ è ancora Croce a rendersi pericoloso con una percussione per vie centrali, attento Gasparri a bloccare a terra il tiro dell’attaccante. Il Celano trova il gol del vantaggio al 16’: ancora un errato disimpegno da parte della difesa rossoblù, pallone raccolto da Marfia che lo cede Barbetti per vie centrali. Il centrocampista si inserisce e cerca subito la porta, battendo Gasparri. La reazione del Fondi tarda ad arrivare. Anzi, è il Celano ad andare vicino al gol della sicurezza in più di un’occasione. Al 26’ Gasparri deve distendersi si un tiro da fuori area di Sciamanna, lasciato ancora una volta inspiegabilmente libero da marcature. Tre minuti più tardi è Barbetti a cercare il bis su punizione, palla respinta in angolo dalla retroguardia del Fondi. La formazione rossoblù si fa vedere dalle parti di Liverani solo nel finale di frazione. Ci prova Bernasconi di prima intenzione, bravo il portiere del Celano a respingere con i piedi. Nel finale arriva l’episodio che cambia la partita. Liverani stende Bernasconi in area e l’arbitro assegna al Fondi un calcio di rigore, il primo in questo campionato. Sul pallone va proprio l’attaccante che prima si fa parare il tiro, poi mette in rete la ribattuta e firma quindi l’1-1. Nella ripresa i rossoblù trovano subito la rete del vantaggio: gran cross da parte di Ricciardo e pallone per Bernasconi, che di testa batte Liverani e porta i suoi sul 2-1. Gli ospiti vanno vicini al pareggio al 15’ con un gran diagonale di Luzi su cui si allunga Gasparri. La rete del pareggio arriva poco dopo: mischia in area rossoblù e tocco di mano di Chiarini sul tiro di Marfia. Massima punizione per il Fondi: calcio di rigore a sfavore ed espulsione del difensore. Sul dischetto va Croce che trasforma. Ma non è finita. Al 23’ il Fondi si porta nuovamente in vantaggio: punizione battuta da Vaccaro, appena subentrato a Merlonghi, e testa di Ricciardo che mette in buca la palla del 3-2. Poco dopo si ristabilisce anche la parità numerica, visto che Barbetti viene espulso per doppia ammonizione. Nel finale Vaccaro trova il sigillo personale con un pallonetto su suggerimento di Alleruzzo. C’è tempo anche per il definitivo 5-2 firmato Rossini, autore di una gran botta da fuori area dopo la respinta del portiere ospite.

Terenzi e  Stefanelli

I TABELLINI

GAVORRANO – APRILIA 0-1
US Gavorrano: Santandrea, Tognarelli, Menichetti, Dascoli, Miano, Galbiati, Nicoletti, Manzo, Fioretti, Lo Sicco, Nocciolini. A disp.: Addario, Alderotti, Sgambato, Rosati, Masini, Germani, Pulina. All.: Pagliuca.

FC Aprilia: Bifulco, Gomes. Crialese, Di Libero, Aquino, Diakitè, Criaco (30’st Croce), Cruciani, Foderaro, Calderini (30’st Siclari), Buonaiuto. A disp.: Castagnardi, Stankovic, Salese, Iovene, Branicki. All.: Vivarini.

Arbitro: Baldicchi Riccardo (Città di Castello). Assistenti: Defina Claudio (Cesena) e Petrini Simone (Fermo)

Marcatori: 34’pt Buonaiuto
Note – Espulsi: 20’st mister Pagliuca; 35’st Lo Sicco

FONDI-CELANO 5-2
Fondi: Gasparri, Chiarini, Iovinella, Palumbo, Tamasi, Dionisio, Bernasconi, Alleruzzo, Ricciardo (27’ st Passiatore), Cucciniello (42’ st Rossini), Merlonghi (21’ st Vaccaro). A disp.: Mezzacapo, Gaudiano, Finocchiaro, Formuso. All.: Parisella
Celano: Liverani, Furno, D’Angelo, Barbetti, Bagaglini, Bianciardi, Sciamanna (30’ pt Luzi), Amadio (27’ st Visciglia), Croce, Marfia, Granaiola (27’ st Dema). A disp.: Agostini, Bruno, Ciolli, Mascioli. All.: Petrelli
Arbitro: D’iasio di Matera. Assistenti: Quitadamo di Modena e Prenna di Molfetta
Marcatori: 16’ pt Barbetti, 45’ pt Bernasconi (rig.), 6’ st Bernasconi, 17’ st Croce (rig.), 23’ st Ricciardo, 40’ st Vaccaro, 48’ st Rossini
Note: Spettatori 300 circa. Espulso Chiarini al 16’ s.t, Barbetti al 30’ s.t. Ammoniti Bagaglini, Chiarini, Alleruzzo, Granaiola, Visciglia, Liverani. Recuperi 1’ e 4’. Corner 1-6.

Lascia un commento