Girone D – La Nuova Circe dà spettacolo

UNA Nuova Circe stellare. La squadra di Gianni Marzella ha sbancato l’«Augusto Tasciotti» schiantando con un clamoroso 5-0 l’ormai ex capolista Vis Sezze Setina, che ha pagato oltremodo, e soprattutto a livello mentale, l’assenza di Pietro Capuccilli, presente in panchina soltanto per fare numero. Per i ragazzi di Ubaldo Stefanini, però, questa sconfitta, per quanto 

Leggi tutto

UNA Nuova Circe stellare. La squadra di Gianni Marzella ha sbancato l’«Augusto Tasciotti» schiantando con un clamoroso 5-0 l’ormai ex capolista Vis Sezze Setina, che ha pagato oltremodo, e soprattutto a livello mentale, l’assenza di Pietro Capuccilli, presente in panchina soltanto per fare numero. Per i ragazzi di Ubaldo Stefanini, però, questa sconfitta, per quanto pesante, non può e non deve cancellare quanto di buono fatto finora. Dall’altra parte, invece, si è vista la più bella Nuova Circe della stagione che è tornata in testa alla classifica (in coabitazione con la Nuova Itri) e ha dimostrato, semmai ce ne fosse stato bisogno, di avere tutte le carte in regola per centrare la vittoria finale: e a dirla tutta, sinceramente, qualunque altro piazzamento, soprattutto dopo la dimostrazione di forza di ieri, sarebbe da considerarsi un autentico fallimento. Sulla partita c’è poco da dire: la Nuova Circe ha dominato in lungo e in largo disponendo dell’avversario a suo piacimento. Al 22’ Sannino ha bloccato il risultato con una perfetta conclusione al volo sul cross dalla destra di Bernardo. Dodici minuti più tardi gli ospiti hanno raddoppiato: lancio di Omizzolo dalla mediana per Reccolani, che ha anticipato Angelo Stefanini in uscita e siglato il 2-0. Al 40’ Bernardo ha approfittato di un errato posizionamento di Leva e ha chiuso la pratica con un tempo di anticipo con una zuccata vincente sull’assist di Masini. Nella ripresa la Nuova Circe si è limitata, come si dice in questi casi, a fare accademia e nelle battute finali ha arrotondato il risultato con i due contropiedi finalizzati da Sannino e Berti.

Il Sermoneta riesce ad interrompere la striscia di sconfitte consecutive e passa di misura, e con un pizzico di fortuna, in casa della Virtus Broccostella. Al 5’, infatti, i padroni si rendono già pericolosi con Simone d’Ambrosio, che dal limite non trova lo specchio per pochissimo. Alla mezzora Tomassi impegna Olini con un’insidiosa conclusione dalla distanza. Passano tre minuti e gli ospiti sbloccano il risultato grazie alla sfortunata autorete di Castellucci, che devìa involontariamente nella propria porta un cross di Fiaschi. Nella ripresa il Broccostella gestisce il pallino del gioco nel tentativo di riequilibrare le sorti del match, ma il muro eretto dal Sermoneta tiene botta e dopo il triplice fischio sono proprio Pelle e soci ad esultare per tre punti quanto mai preziosi. Adesso, però, i gialloblu dovranno dimostrare di essersi lasciati definitivamente alle spalle il periodo di crisi conquistando i tre punti anche nel derby di domenica prossima contro una Vis Sezze Setina, certamente desiderosa di riscatto dopo la scoppola rimediata contro la Nuova Circe.

SECONDO ko esterno di fila per la Pro Calcio Lenola, che esce a mani vuote dalla tana del Città di Pignataro, che dal canto suo invece allunga a quattro la striscia di risultati utili consecutivi. La compagine di Carmine Passalacqua regola con il più classico dei risultati (2-0) quella di Dario Lauretti e sale a quota quindici in classifica, a meno uno proprio dai biancoazzurri. I padroni di casa potrebbero già passare in vantaggio al 10’, ma Grillo fallisce il calcio di rigore decretato dal direttore di gara, Di Matteo di Roma 2. Un quarto d’ora più tardi, però, il vantaggio arriva davvero grazie a Giurini, che dagli undici metri stavolta non lascia scampo a Mancini. Nella ripresa, dopo 23′ di gioco, Reale mette al sicuro il risultato: perfetta azione corale dei suoi e palla che arriva al numero otto dei locali, il quale la controlla e lascia partire un tiro a giro su cui nulla può il numero uno ospite.

LA Nuova Itri torna in testa alla classifica del girone «D» del campionato di Promozione, in compagnia della Nuova Circe, dopo aver battuto un Pontinia che può dire di essere uscito a testa alta dal «Comunale» di via De Gasperi. Gli ospiti, infatti, si sono battuti con vigore ma si sono dovuti piegare alla rete siglata dal giovane Di Dato, che intorno alla mezzora della ripresa aveva sostituito Masino: l’attaccante, dopo aver raccolto un lungo lancio, ha approfittato di un’incertezza difensiva che ha visto protagonisti il portiere Villani e il difensore Dongu, e, con un tocco di precisione, ha realizzato il quarto centro della sua stagione. Nel primo tempo, invece, quando la superiorità dei padroni di casa è stata più marcata, Parisella aveva avuto l’opportunità di andare in gol al termine di una bella azione corale, ma la sua conclusione è finita di poco a lato. Nel secondo tempo, con il Pontinia che si è affidato alle palle lunghe, la Nuova Itri si è vista negare un rigore poco prima di passare in vantaggio. Un successo che ha riportato grande fiducia nell’ambiente della Nuova Itri, dopo il ko di sette giorni fa a Cassino. Ora i ragazzi di Caneschi sono attesi dalla non facile trasferta sul campo del Bassiano.

IL Città di Minturno torna al successo al termine di una partita dove c’è stato il festival degli errori. Diverse le occasioni mancate dai padroni di casa, che avrebbero potuto chiudere la partita con largo anticipo. In alcune circostanze ci si è messo pure l’arbitro che ha fatto proseguire su una traversa colpita da Cicala all’8 della ripresa con la palla che secondo i locali era ricaduta oltre la linea. Più clamoroso quanto avvenuto al 21′ con tre tiri di seguito di Taglialatela e Martino, l’ultimo dei quali è stato intercettato sulla linea da un difensore, secondo gli avanti rossoblu, con una mano. Poi l’arbitro ha concesso un rigore dubbio al Minturno e ha sorvolato su un paio di penalty invocati dagli ospiti. Resta il fatto che la vittoria dei pontini è stata ampiamente meritata e un grande contributo lo ha fornito Taglialatela. Era lui che sbloccava il risultato al 14′ del primo tempo ed era sempre lui che al 28′ della ripresa si è procurato il rigore, poi realizzato con freddezza da Martino. Gli ospiti si sono fatti pericolosi un paio di volte, ma Cenerelli ha fatto buona guardia. L’estremo di casa ha dovuto capitolare solo al 19′ su un diagonale del guizzante Agbonifo. Sul finale si è scatenato un parapiglia causato da un ingenuo quanto ingiustificabile fallo di Torino, che è stato espulso insieme a Zinicola e Lombardi.

COMINCIA bene l’avventura di Stefano Rossi (che si prende la classica rivincita dell’ex) alla guida del San Michele. Dopo quattro turni senza vittorie i gialloverdi, infatti, tornano ad assaporare il gusto dei tre punti imponendosi per 2-1 nel derby del «Comunale» di via Ungaretti contro il Bassiano, alla sua seconda sconfitta consecutiva. Le tre reti dell’incontro portano la firma di Bassani, Meneghello e Laviola. Al 22’ il numero nove dei borghigiani trasforma il penalty concesso dal direttore di gara per un fallo di Caponera ai danni di Cocuzzi. Passano dieci metri e Meneghello raddoppia con una gran botta dal vertice destro dell’area avversaria. Al 51’ Cocuzzi centra una traversa con una potente conclusione dalla distanza. Dopo altri ventiquattro minuti Pepe si esalta su un insidioso tiro di Laviola. Laviola che riesce comunque a timbrare il cartellino dei marcatori all’83, quando fulmina Pepe dai sedici metri.

I TABELLINI

VIRTUS BROCCOSTELLA – SERMONETA 0-1
Virtus Broccostella: Olini, Castellucci (7’st Marziale), Caldaroni, Bruni L. (41’st Recchia), Rotondi, Caravella, Laposta, Farina, Bruni M., Pompilio, D’Ambrosio S. (5’pt Alonzi). A disp.: Giustini, Reali, D’Ambrosio F., Gabriele. All.: Nanni.
Sermoneta: Tarricone, Sangermano, Martellacci, Bulboaca, Birk, Ponso, Fiaschi, Pelle, Lubirati (20’st Maggi), Funari (12’st Ciccarelli), Tomassi (30’st Proia). A disp.: Remiddi, Notarpietro, Piras, Silvestri. All.: Giovannelli.
Arbitro: Yoshikawa di Roma1; assistenti: Martini di Albano Laziale e Civitenga di Roma 2.
Marcatori: 39’pt (aut.) Castellucci.
Note – Ammoniti: Pelle (S).

CITTA’ DI PIGNATARO – PRO CALCIO LENOLA 2-0
Città di Pignataro: D’Aguanno, D’Arpino, Paesano, Mancini, Rosato, Giurini, Marotta, Reale, Petrella (35’st Saragusa), Grillo (15’st Di Siena), Varroni (25’st Chisca). A disp.: Vitale, Simeone, Del Signore, Di Giorgio. All. Passalacqua.
Pro Calcio Lenola: Mancini, De Filippis, Pannozzo, Noccaro, Suriaco, Magnifico, Mirabella, Bruni, Colapietro, Filosa, Triolo. A disp.: Baroncini, Passone, Allaid, Di Fuoco, Marrocco, Tribuzi, Pannone. All.: Lauretti.
Arbitro: Di Matteo di Roma 2; assistenti: Costantini e Muranelli di Roma 2.
Marcatori: 25’pt Giurini (rig.); 23’st Reale.
Note: Grillo fallisce un calcio di rigore al 10’pt.

NUOVA ITRI – PONTINIA 1-0
Nuova Itri: Porcaro, Russo, Spirito, De Tata, Mallardi, Mastroianni, Del Bove, Auricchio, Averaimo (32’st Cardillo), Masino (29’st Di Dato), Parisella (40’st Ionta). A disp.: Centola, Trufas, Fidaleo, Ialongo. All.: Caneschi.
Pontinia: Villani, Montano, Dongu, Cerolini, Fiorini, Stefanelli, Perfetti, Forzan, Battistuzzi (34’st Carchitto), Zanutto (29’st Cerrocchi), Benhadda. A disp.: Restante, Scagion. All.: Cencia
Arbitro: Angiolari di Ostia.
Marcatori: 33’st Di Dato.

C.DI MINTURNO – CASSINO 2-1
C.Minturno: Cenerelli, Conte, Merola, Cicala, Uva, Caiazzo, Petronzio, Pirolozzi, Taglialatela (41’st Zinicola), Martino, Sommella. A disp.: Grasso, Varone, Neri, Vezza, Mancinelli. All.: Pernice.
Cassino: Celesia, Marzocchella, Capocci, Palmaluca, Lamanna, Oliva, Agbonifo (30’st Vendittelli), Barchesi (27’st Lombardi), Bikim, Pittiglio D., Spezzacatene (9’st D’Aguanno). A disp.: Pocino, Pittiglio A. Di Silvio, Nunziata. All.: Tobia.
Arbitro: Caltabiano di Roma
Marcatori: 14′ pt Taglialatela, 19′ st Agbonifo, 28′ st Martino (rig.)
Note – Espulsi: Oliva al 29’st, Torino al 47’st e Zinicola e Lombardi al 49’st.

VIS SEZZE SETINA – NUOVA CIRCE 0-5
Vis Sezze Setina: Stefanini A., Brukner, Di Tullio (5’st Spatarella) (29’st Truini), Papa, Leva, Martelletta, Pellerani, Violanti, Marroni (18’pt Antognini), Di Trapano, Milo. A disp.: Battisti, Arcese, Katalin, Capuccilli. All.: Stefanini U.
Nuova Circe: Corsi, Toti, Reccolani, Omizzolo, Fiore, Croatto (23’st Salerno), Bernardo, Masini (11’st Falso), Di Roberto, Berti, Sannino (32’st Onorato. A disp.: Bernola, Rinaldi, Morini, Ceglia. All.: Marzella.
Arbitro: Pizzoli di Ostia; assistenti: Scopa e Assante di Frosinone.
Marcatori: 22’pt, 24’st Sannino, 34’pt Reccolani, 40’pt Bernardo, 47’st Berti.
Note: 600 spettatori circa.

SAN MICHELE – BASSIANO 2-1
San Michele: Pepe, Noviello (47’st Parente), Mercuri, Pignatiello, Ciampini, Taveri, Cocuzzi, Costanzi, Bassani, Meneghello, Flamini (26’st Varano). A disp.: Cardinale, Ruggiero L., Gravina, Collini, De Paolis. All.: Rossi.
Bassiano: Giubilei, Cima, Pagnanelli, Cestra, Esposito (36’st Campoli), Lombardi, Caponera, Caiazzo (16’st Argento), Laviola, Benitez (35’pt Tarabonelli), Bonanni. A disp.: Ferrante, Colapietro, Rufo, Di Marco. All.: Campolo.
Arbitro: Mattera di Roma 1; assistenti: Adamo e Cazzorla do Aprilia.
Marcatori: 22’pt Bassani (rig.), 32’pt Meneghello, 38’st Laviola.
Note – Espulsi: mister Rossi al 14’st per proteste e Cocuzzi al 45’st per doppia ammonizione; ammoniti: Mercuri (SM), Caponera, Bonanni (B).

Lascia un commento