Un mercoledì da leoni. Ecco la Coppa Italia

Il Latina si è allenato oggi pomeriggio in vista della gara di domani (ore 17.30), quando i nerazzurri ospiteranno al Francioni l’Avellino: il match è valido come primo turno della fase finale della Coppa Italia di Lega Pro. Sarà gara secca e in caso di parità al termine dei 90’, per decretare il vincitore il 

Leggi tutto

Il Latina si è allenato oggi pomeriggio in vista della gara di domani (ore 17.30), quando i nerazzurri ospiteranno al Francioni l’Avellino: il match è valido come primo turno della fase finale della Coppa Italia di Lega Pro. Sarà gara secca e in caso di parità al termine dei 90’, per decretare il vincitore il regolamento prevede due tempi supplementari da 15 minuti ciascuno e, se necessario, gli eventuali calci di rigore. Chi passa il turno tra Latina e Avellino affronterà la vincente del match tra Fondi e Frosinone. “Un motivo in più per giocarci questa gara al massimo – ha detto il tecnico del Latina, Marco Ghirotto – Mi affascina l’idea di poter disputare un altro derby. Non snobberemo l’impegno anche in vista poi del campionato; superare il turno riporterebbe subito il buonumore dopo l’immeritata sconfitta di Lanciano”. L’Avellino è una squadra che rievoca alla mente dei nerazzurri dei bellissimi ricordi, quelli della passata stagione con la doppia vittoria conquistata contro gli irpini. Per la gara di domani pomeriggio Marco Ghirotto ha convocato 22 giocatori.

I CONVOCATI – Martinuzzi, Costantino, Carta, Agius, Berardi, Ancora, Corsi, Farina, Fossati, Giannusa, Jefferson, Maggiolini, Matute, Merito, Pagliaroli, Tortolano, Tortori, Toscano, Bernardo, Stufa, Radio, Gasperini

APRILIA A BENEVENTO – Non c’è sosta nel calendario serrato dell’Aprilia che dovrà affrontare l’ennesimo turno infrasettimanale ma stavolta per via della Coppa Italia di Lega Pro. Dopo aver superato agevolmente la fase preliminare a gioroni, le rondinelle si apprestano ad affrontare in esterna il primo turno in casa del quotato Benevento, squadra di Prima Divisione impegnata nel girone A. Non c’è tempo dunque per i ragazzi di Vivarini per godersi la bella vittoria di domenica contro la Vigor Lamezia che tutte le forze saranno dedicate al match del «Santa Colomba», dove, nonostante la differenza di categoria proveranno ugualmente a ben figurare conto i giallorossi, quindicesimi in classifica a quota 9 punti nel proprio campionato. E per l’occasione il mister abruzzese attuerà un più che marcato turn-over per far riposare gli uomini «spremuti» da un inizio di stagione che definire serrato sarebbe riduttivo: «Il nostro è un campionato con tante partite infrasettimanali ed è chiaro che non posso tirare il collo a chi a già disputato parecchi minuti- ha tenuto a precisare mister Vivarini –  Inoltre ho bisogno di osservare ancora bene altri giocatori che ho in rosa e che non ho ancora testato in gare ufficiali. Sono proprio in queste occasioni che possono mettere in mostra le loro qualità e far capire di che pasta sono fatti. Noi comunque, come sempre, andremo lì per fare la nostra partita e provare a fare risultato».
L’inizio del match è fissato per le ore 14.30 allo stadio «Santa Colomba» di Benevento. Il direttore di gara sarà Pierro Carmine (di Nola), coadiuvato dagli assistenti Della Rocca Alfonso (Salerno) e Signoriello Luigi (Napoli).

A FONDI IL FROSINONE IN NOTTURNA – Questa sera il calcio fondano, al di là di quello che sarà il risultato, scriverà un’altra importante pagina storica. Infatti stasera, con inizio alle ore 20,30, allo stadio Purificato di Fondi sarà di scena il Frosinone, formazione di Prima Divisione che, sino allo scorso anno, militava in serie B, nella gara valida come primo turno della fase finale della Coppa Italia di Lega Pro: il match si giocherà in gara secca e chi passa il turno affronterà la vincente di Latina-Avellino. L’allenatore Alessandro Parisella, ancora una volta, deve fare i conti con gli infortunati e in questo frangente anche con la squalifica del centrocampista Vaccaro, uno dei punti fermi di questo inizio di stagione. Risulteranno ancora assenti Konate, Gigli, Bennardo, Pacini e Conte ed inoltre ci sono anche degli atleti che debbono smaltire degli acciacchi; di conseguenza il mister rossoblu dovrà attingere a piene mani dalla Berretti. In verità lo ha fatto anche domenica scorsa a Fano, dove ha utilizzato l’esterno sinistro Fernando Di Trocchio, classe 93. In difesa le scelte sembrano obbligate, con Chiarini e Iovinella sugli esterni e Palombo e Dionisio al centro, a meno di probabili sorprese sugli esterni con Gaudiano (94) a destra e Passiatore (91) a sinistra. In mezzo al campo, vista anche l’assenza di Vaccaro per squalifica, rombo con Rossini, Tamasi, Cucciniello e Alleruzzo, con probabile utilizzo anche di Finocchiaro che scalpita per avere spazio. In avanti dovrebbero farcela Bernasconi e Ricciardo, entrambi non in perfette condizioni fisiche, pronti a subentrare Formuso, o il giovane Marinucci, anch’egli alle prese con qualche fastidio muscolare. La gara sarà diretta da Edoardo paolini, della sezione di Ascoli Piceno, il quale sarà coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Servilio e Mostafa Atta di Roma. Già da qualche giorno è stata avviata la prevendita dei biglietti, reperibili presso la tabaccheria Forte (Via Madonna delle Grazie 56), Bar California (Via Luigi Punzi), tabaccheria Appia (Via della Libertà 23), Fondi calcio, presso studio fotografico 2001 di Mauro Giardino (Via Ponte Nuovo) fino a poco prima dell’inizio del match.

Lascia un commento