Montello in vetta, Bella Farnia in scia. Solo pari nel big match

DOPO i due pareggi consecutivi con Lido dei Pini e Indomita Pomezia, il Montello piega 3-1 la resistenza dell’Atletico Nettuno e riconquista il primato in classifica proprio insieme all’undici di Panicci. I borghigiani mettono subito il match su binari favorevoli con Pacchiarotti, che al 5’ porta in vantaggio i suoi. Alla mezzora Giarola raddoppia con 

Leggi tutto

DOPO i due pareggi consecutivi con Lido dei Pini e Indomita Pomezia, il Montello piega 3-1 la resistenza dell’Atletico Nettuno e riconquista il primato in classifica proprio insieme all’undici di Panicci. I borghigiani mettono subito il match su binari favorevoli con Pacchiarotti, che al 5’ porta in vantaggio i suoi. Alla mezzora Giarola raddoppia con una stoccata sotto misura su assist di Fabrizi. Passano undici minuti e Palmarini chiude la pratica con un bolide sotto l’incrocio dei pali. Nelle battute finali Pompucci sigla di testa il gol della bandiera per i romani.

BELLA FARNIA TORNA IN SELLA – Riprende immediatamente quota il Bella Farnia dopo lo scivolone di domenica scorsa e torna a marciare a vele spiegate all’assalto del primato distante soltanto un punto dalle capolista Montello e Lido dei Pini. Nel match «revival» della Seconda categoria i sabaudiani calano il poker sul difficile campo dell’Atletico Cisterna. Partono subito forte i biancoverdi che al 18’ passano con Coia che si procura e realizza un calcio di rigore. Passano altri dieci minuti ed un eurogol di Ceti (secondo centro di fila per il centrocampista) mette in naftalina i tre punti per gli uomini di Ziroli. Pregevole il gesto tecnico del mediano ex Ceccano che di petto addomestica un pallone dai 25 metri e al volo di destro la spara in fondo al sacco. Alla mezzora ancora Coia chiude il conto con una zuccata su cross di Pinti che gli vale il settimo sigillo stagionale ed il primato tra i marcatori. Nella ripresa il Cisterna non riesce a reagire, complice anche l’inferiorità numerica per l’espulsione di Bruno Orbisaglia. Al 90’ il Bella Farnia affonda per l’ultima volta con Pinti, bravo a siglare il 4-0 solo davanti a Orbisaglia.

MONTE SAN BIAGIO STUPEFACENTE – La spunta il Monte San Biagio. Il big match di giornata se lo aggiudica la squadra di Alderisio Bartolomeo, che supera 2-1 il Calcio Sezze al termine di una sfida che non ha tradito le attese della vigilia: le due squadre si sono affrontate a viso aperto, ribattendo colpo su colpo e, alla fine, a fare la differenza sono stati comunque gli episodi. Il match entra subito nel vivo e al 12’ i padroni di casa passano in vantaggio. Fabrizio Di Emma trattiene per la maglia Fabrizio Bartolomeo in piena area e l’arbitro decreta il calcio di rigore è rigore: sul dischetto si presenta Parisi che spiazza Mercoliano (palla a destra e portiere a sinistra). Nel finale del primo tempo, però, arriva il pareggio ospite: Moriconi pennella un assist al bacio per Fiori che, appostato al limite dell’area di rigore, prima addomestica la palla e poi mette a segno il diagonale vincente. Il primo tempo finisce 1-1. Si torna in campo ed ecco il sussulto che deciderà l’incontro: suggerimento di Izzo per Vincenzo Guglielmelli che, in piena area e spalle alla porta, controlla la sfera portandosela sul sinistro, si gira in un fazzoletto e mette a segno il 2-1 con la quarta rete stagionale. Il Sezze prova a reagire ma si rende veramente pericoloso solo al 30’ con Sampaolo, ma Cannela è reattivo ed alza sopra la traversa. Due minuti dopo ci prova Delle Donne senza inquadrare la porta. Il Monte San Biagio si difende con ordine e mette ancora paura al Sezze con un paio di ripartenze: al 34’ Di Vito sfiora il palo dal vertice sinistro della’area di rigore, mentre al 40’ Guglielmelli si mangia un gol fatto sparando sopra la traversa a tu per tu con Mercoliano.

SOLO PARI NEL SUPER MATCH – Il big match della sesta giornata di campionato tra Hermada e Sonnino finisce a reti bianche. Al «Paganini», infatti, le formazioni di Pino Tosti e Pino D’Andrea non vanno al di là dello 0-0 e alla fine devono accontentarsi di un punto a testa. In una prima frazione sostanzialmente equilibrata le uniche due conclusioni verso la porta sono dei padroni di casa: al 20’ è Beltramini ad impegnare Corso con un’insidiosa conclusione al termine di un’azione personale, mentre alla mezzora tocca a Palmacci testare i riflessi del numero uno gialloblu sugli sviluppi di una mischia in area. Nella ripresa il Sonnino assume con decisione il pallino del gioco, schiaccia per circa trenta minuti i rossoblu nella loro area di rigore e crea tre nitide occasioni da gol con Sorrentino, Sampaolo e Casaburi, ma Carbone è attentissimo e dice sempre di no.

LIDO DEI PINI DI MISURA – Il Cedial Lido dei Pini si impone 2-1 in casa del Real Marconi Anzio e sale in vetta alla classifica del girone «G» in coabitazione col Montello. Le tre reti dell’incontro portano le firme di Panicci, Loreti e Chiper. Ma i padroni di casa non ci stanno e a fine gara se la prendono con l’arbitro, Pannozzo di Formia: «Senza nulla togliere al Lido dei Pini, che è un’ottima squadra e che non ha certamente bisogno di favori arbitrali, a nome di tutta la società dico che siamo stufi di essere trattati così – spiega infastidito il direttore sportivo dei locali, Roberto Cancelli -. Siamo stanchi di perdere le gare per certi episodi: anche oggi (ieri, ndr), infatti, abbiamo subito diversi torti perchè non solo i nostri avversari avrebbero dovuto chiudere la partita in nove ma ci è stato negato anche un nettissimo calcio di rigore». Di parere diverso, invece, il diesse del Lido dei Pini, Dario Donati: «Non penso che le decisioni prese dal direttore di gara abbiano influito sul risultato finale anche perchè, a dirla tutta, secondo me il rigore non era così netto».

R11 KO – NULLA da fare invece per l’R11 Latina, sconfitto 3-0 in casa dell’Airone Ardea. I biancorossi restano in dieci già al 7’, incassano la doppietta di Cristofari tra il 46’ e il 48’ ed infine la rete di Vallo al 76’, mentre laVirtus Nettuno si impone per 3-1 sull’Indomita Pomezia grazie alla doppietta di Daniele Padula e la scavalca in classifica di una lunghezza.

I TABELLINI

ATLETICO CISTERNA – BELLA FARNIA 0-4
Atletico Cisterna: Orbisaglia Miki, Giacobone, Mezzoprete, D’Angelo, D’Annibale, Gamboni, Maciucca L., Orbisaglia B., Abassi (20’st Orbisaglia Mirko), Campagnoli (12’st Saba), Rosati. A disp.: Sciacqua, Maciucca A., Nonne, Lamesi, Sammarco. All.: Orbisaglia
Bella Farnia: Raucci, Attivani (30’st Mazzanti), Mancini (5’st De Bellis), De Bonis, Milanini, Ceti (15’st Vitali), Pinti, Rango, Coia, Piva, Rieti. A disp.: Zanutto, Caputo, Passini, Toselli. All.: Ziroli
Arbitro: Bartolomucci di Ciampino
Marcatori: 18’pt (rig.) Coia, 28’pt Ceti, 30’pt Coia, 45’st Pinti
Note – Espulsi: 15’st Sciacqua dalla panchina per proteste; 35’st Orbisaglia B. per doppia ammonizione Ammoniti: Milanini, D’Annibale, Orbisaglia B., Campagnoli, Giacobone, D’Angelo, Maciucca

MONTE SAN BIAGIO – CALCIO SEZZE 2-1
Monte San Biagio: Cannella, Arquati, De Santis (45’st La Rocca), Rizzi, Raimondi, Bartolomeo F., Guglielmelli V. (44’st Obialo), Parisi, Di Vito, Izzo (37’st Guglielmelli A.), Sorrentino. A disp.: Persichino, Terelle, Vuolo, Cardinale. All.: Bartolomeo A.
Calcio Sezze: Mercoliano, Panico, Costantini, Di Emma F., Pecorilli, Di Emma G., Sampaolo, Baroni (11’st Del Grande), Fiori (26’st Delle Donne), Salnitro, Morichini (16’st Italiani). A disp.: Rossi, Mastrantoni, Margani. All.: Bastianelli.
Arbitro: D’Ascanio di Roma 2.
Marcatori: 12’pt Parisi (rig.), 45’pt Fiori, 4’st Guglielmelli
Note – Ammoniti: Izzo, Di Emma F. (MSB), Salnitro, Sampaolo (CS).

MONTELLO – ATLETICO NETTUNO 3-1
Montello: Brignone, Sabino, Tenaglia, De Bonis (24’st Fioravanti), Perica, Petruolo, Fabrizi, Pacchiarotti (40’pt Barbierato), Palmarini (14’st Russo),Giarola, Della Millia. A disp.: Fecchi, Alibardi, Giansanti, Rossi. All.: Colucci.
Atletico Nettuno: Pasquino, Salvia, Zattoni Y. (1’st Magistri), Bardi, Di Maggio, Leoni, Galuppi, Picone, Marrone (10’st Pompucci), Tanzilli, Zeppieri (38’pt Guerra). A disp.: Zanchi, Bellori, Coppola, Zattoni G. All.: Altarocca.
Arbitro: Costanzo di Cassino.
Marcatori: 5’pt Pacchiarotti, 30’pt Giarola, 41’pt Palmarini, 41’st Pompucci.
Note – Ammoniti: Palmarini, Russo (M), Zattoni (AN).

LATINA SCALO – REAL VALLEMARINA 7-0
Latina Scalo: Perna, Marcelli, Paoletti (1’st Rossi), Maggi (5’st Melato), Guerra, Palombo, Persechino, De Angelis, Eze, Tammaro, Di Giorgio (11’st Banin). A disp.: De Nardis, Di Stasio, Bovolenta. All.: Iannarilli.
Real Vallemarina: Altobelli F., Paparello, Baino (1’st Pecchia B.), Renzi, Altobelli C., Pannozzo, Battista (10’st Macchiusi F.), Bianchi G. (26’st Popolla M.), Macchiusi St., Di Vezza, Di Fazio. A disp.: Giannetti, Della Rocca. All.: Bracciale.
Arbitro: Madeo di Tivoli.
Marcatori: 30’pt, 4’, 13’st Tammaro, 38’, 41’pt Di Giorgio, 38’st Eze, 41’st Banin.

REAL MARCONI ANZIO – CEDIAL LIDO DEI PINI 1-2
Real Marconi Anzio: Combi, Viscito, Albanese, Mazza (11’st Terzi), Bianchi, De Marco (1’st Iorio), Mastroianni, Raffaelli, Serpa, Chiper, Perla (1’st Colurci). A disp.: Felli, Tartaglia, Pellecchia, Menichelli. All.: Lucioli.
Cedial Lido dei Pini: Mandolini, Bressan, Loreti, Aluigi, Sandi, Tomassi, Zamparini (18’st Ottolini), Greco, Colato, Panicci G. (37’st Bolletta), Ascente (23’st Gallotti). A disp.: Zecchinelli, Floris, Mercuri, Felicini. All.: Panicci A.
Arbitro: Pannozzo di Formia.
Marcatori: 21’pt Panicci G., 29’st Loreti 33’st Chiper.
Note – Espulsi: mister Lucioli al 39’st per proteste.

AIRONE ARDEA – R11 LATINA 3-0
Airone Ardea: Forzelin, Fontana, Innocenzi, Volante (22’st Vallo), Colonnelli, Mancini, Tomei F., Mazza, Valenza A., Cristofari (30’st Martini), Pezzi (1’st Ludovici). A disp.: Mazzucchi, Trinchero. All.: Del Grosso.
R11 Latina: Costa D., Salvini, De Lucia, Morelli, Guadagno, Marcotulli, Sannino (11’st Gabrieli), Ciaurelli (11’st Di Marcantonio), Tomei D., Pernasilici, Bologna (36’st Merola). A disp.: Scerra, De Martino, Salvatori, Valenza G.. All.: Pinti.
Arbitro: De Vita di Roma 2.
Marcatori: 46’pt, 3’st Cristofari, 31’st Vallo.
Note – Espulsi: De Lucia al 7’pt.

VIRTUS NETTUNO – INDOMITA POMEZIA 3-1
Virtus Nettuno: Marzoli, Falessi, De Santis (29’st Gabriele), Scagnetti (41’st Padula Danilo), Tomassi, Rossi, Picollo, D’Angeli, Greco (29’st Lubtchev), Melito, Padula Daniele. A disp.: Maglione, Pezzulla, Bernardini, Sallusti. All.: Pollastrini.
Indomita Pomezia: Taccaliti, Bertini, Messina, Camera, De Bardi (7’st Bayslak), Fabbroni, Capriati, Pelagalli (4’st Marinelli), Bramucci, Muse (14’st Zanotti), Lombardi. A disp.: Paiardini, Izzo, Aleandri, Campea. All.: La Torraca.
Arbitro: Treglia di Formia.
Marcatori: 42’, 45’ Padula Daniele, 25’st Capriati, 40’st Gabriele.

HERMADA – SONNINO 0-0
Hermada: Carbone, Andritta (10’st Rossi), D’Onofrio, Forzellin, Senesi, Cannarella (1’st Simoneschi), Beltramini, Coccia (31’st Saud), Cracium, Di Rocco, Palmacci. A disp.: Ceccacci, Scalambra, Baratta, Traccitto. All.: Tosti.
Sonnino: Corso, Verdone (32’st Milo), Reggio, Rossetti, Incitti, Casaburi, Grossi, Ferrara, Sampaolo, Sorrentino, Di Girolamo. A disp.: Paparello, Feola, Iacovacci, Germani, Forlani. All.: D’Andrea.
Arbitro: Notarangelo di Cassino.
Note – Espulsi: Rossi al 40’st; ammoniti: Coccia, Saud, Forzellin, Andrita (H), Casaburi, Reggio, Verdone, Incitti (S).

Lascia un commento