A Fano terzo ko di fila. E’ crisi Fondi?

TERZA sconfitta consecutiva per il Fondi, che dopo un periodo positivo sembra sprofondato nuovamente nel baratro. I rossoblu perdono anche lo scontro salvezza in casa del Fano e devono ormai cominciare a guardarsi alle spalle. La lotta per la permanenza nella categoria si fa sempre più serrata ed è per questo che nel prossimo turno, 

Leggi tutto

TERZA sconfitta consecutiva per il Fondi, che dopo un periodo positivo sembra sprofondato nuovamente nel baratro. I rossoblu perdono anche lo scontro salvezza in casa del Fano e devono ormai cominciare a guardarsi alle spalle. La lotta per la permanenza nella categoria si fa sempre più serrata ed è per questo che nel prossimo turno, al «Purificato» contro il Celano fanalino di coda del girone, Dionisio e compagni non potranno sbagliare. Mister Parisella cambia qualcosa rispetto alla gara persa nell’ultimo turno, forse anche in previsione dell’affascinante sfida di Coppa Italia con il Frosinone che avrà luogo mercoledì. Privo degli infortunati Gigli, Pacini, Bennardo, Konate e Conte, il tecnico fondano risparmia anche Vaccaro e Ricciardo, dando fiducia a Tamasi e Formuso.

BUONA PARTENZA – Il Fondi parte bene, desideroso di volgere immediatamente a proprio vantaggio questo importantissimo scontro salvezza. I rossoblu fanno girare bene il pallone, ma i primi minuti sono essenzialmente di studio. Le due squadre sanno bene che questa gara può rappresentare un crocevia importante nell’economia del campionato e non intendono sbilanciarsi. Dopo un buon inizio del Fondi, iniziano a venir fuori i padroni di casa, pericolosi con un paio di percussioni. Al 16’ Marolda ha tra i piedi il pallone del vantaggio, ma non riesce a indirizzarlo in rete. La risposta del Fondi arriva al 20’ con una bella punizione battuta da capitan Dionisio, che però non riesce a indirizzare il pallone in porta. Il Fano passa però in vantaggio, un po’ a sorpresa, al 26’: gran suggerimento da parte di Ruscio per la testa di Colombaretti, che non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. Il gol scatena la reazione del Fondi, che si riversa in massa nella metà campo del Fano. Di contro, i padroni di casa si affidano prevalentemente alle ripartenze.

LA RIPRESA – Nel finale di frazione c’è una grande occasione per Piccoli, che di testa manda fuori di pochissimo. La ripresa comincia con un Fondi all’attacco, in cerca del gol del pareggio che eviterebbe la terza sconfitta consecutiva. Invece è il Fano a sfiorare la rete del raddoppio con Marolda, che si smarca bene ma calcia troppo centrale, trovando di fronte Gasparri pronto a rinviare con i piedi. A questo punto Parisella decide di giocarsi il primo cambio: dentro Vaccaro al posto di uno spento Tamasi. I rossoblu provano a gettare il cuore oltre l’ostacolo, ma continua a mancare la concretezza in fase di finalizzazione. Nonostante il forcing finale, è il Fano ad aggiudicarsi i tre punti. Il Fondi può essere comunque soddisfatto della prestazione, ma per portare a casa la salvezza servirà qualcosa di più.

Alessandra Stefanelli

IL TABELLINO

A.J. FANO – FONDI 1-0
Fano: Orlandi, Misin, Amaranti (45’ st Bartolucci), Cossu, Mucciarelli, Capi (33’ st Muratori), Ruscio Colombaretti, Bartoli, Piccoli, Marolda (25’Noviello). A disp.: Beni, Bartolucci, Sassaroli, Muratori, Noviello, Morante. All.: Baldassarri
Fondi: Gasparri, Chiarini, Iovinella, Palumbo, Rossini, Dionisio, Alleruzzo (29’ st Di Trocchio), Tamasi (14’ st Vaccaro), Formuso (40’ st Passiatore), Cucciniello, Bernasconi. A disp.: Mezzacapo, Gaudiano, Finocchiaro, Ricciardo. All.: Parisella
Arbitro: Operato di Isernia. Assistenti Monetta di Salerno e Ferraioli di Nocera Inferiore
Marcatori: 26’ pt Colombaretti
Note: Ammoniti Dionisio, Formuso. Recuperi 1’ e 5’. Spettatori 1200 circa

Lascia un commento