Latina Scalo all’ultimo respiro (il film della partita)

Il Latina Scalo si aggiudica 3-2 la sfida tutta biancoverde dell’«Adolfo Nalli» contro il Bella Farnia al termine di un match vibrante. L’undici di Marco Iannarilli, che contro il «suo» Bella Farnia centra la seconda vittoria di fila da quando è tornato alla guida degli scalensi, chiude in vantaggio e con pieno merito la prima 

Leggi tutto

Il Latina Scalo si aggiudica 3-2 la sfida tutta biancoverde dell’«Adolfo Nalli» contro il Bella Farnia al termine di un match vibrante. L’undici di Marco Iannarilli, che contro il «suo» Bella Farnia centra la seconda vittoria di fila da quando è tornato alla guida degli scalensi, chiude in vantaggio e con pieno merito la prima frazione, poi subisce il ritorno dei padroni di casa, che nei ventidue minuti iniziali della ripresa ribaltano il risultato, ma nell’ultimo quarto d’ora approfitta della superiorità numerica, agguanta i tre punti con la stoccata vincente di Bovolenta in pieno recupero e sale al settimo posto a quota otto. Per il Bella Farnia, invece, si tratta di una battuta d’arresto su cui Alberto Ziroli e i suoi ragazzi dovranno riflettere parecchio: troppe le amnesie di una difesa in costante difficoltà contro il tridente avversario e quasi mai coperta in maniera adeguata da un centrocampo in cui i soli Ceti e Rango non sono riusciti ad alternare come avrebbero dovuto le due fasi di gioco.

CRONACA – Pronti via e il Latina Scalo va subito vicinissimo al gol con Eze: Tammaro fa tutto da solo sulla destra, arriva sulla linea di fondo e mette un pallone dietro per il compagno di squadra che calcia a colpo sicuro ma trova la pronta risposta di Raucci. Al 16’ Pinti approfitta di un clamoroso svarione di Paoletti, si presenta tutto solo davanti a Perna ma sciupa tutto calciandogli addosso. Dopo cinque minuti Maggi lancia in profondità Tammaro, il quale si infila tra le maglie troppo larghe della retroguardia locale e arriva a tu per tu con Raucci, bravo a restare in piedi fino all’ultimo e a distendersi sulla sua destra per respingere la sua conclusione. Al 34’ la compagine di Iannarilli passa con un calcio piazzato di Di Giorgio dalla sinistra su cui però c’è la palese collaborazione del solito Raucci. L’ultima occasione del primo tempo però è per Mancini, che si rende pericoloso con un diagonale dal lato destro dell’area di rigore.

LA RIPRESA – Nella ripresa il Bella Farnia torna in campo con tutt’altro piglio, mentre gli ospiti, che si ripresentano in campo con Bovolenta al posto di Eze, mollano la presa. E i risultati si vedono sin dalle prime battute. Già al 1’ Rieti impegna Perna con una potente conclusione sul primo palo. Duecentoquaranta secondi più tardi Ceti pareggia con una rasoiata dai sedici metri. L’inerzia del match è tutta per il Bella Farnia. Al 59’ lo stesso Ceti ci riprova dalla distanza, mentre al 67’ Mancini porta avanti i suoi con un bolide da circa venti metri che si infila alla destra del numero uno scalense. Otto minuti dopo, però, arriva l’episodio che cambia il corso del match: Pozzobon atterra Tammaro al limite dell’area di rigore e rimedia un ineccepibile cartellino rosso. A quel punto il Latina Scalo prova il tutto per tutto e i padroni di casa arretrano a difesa del risultato. Al 77’ Raucci toglie dall’incrocio dei pali un bolide di Fiaschetti, ma sessanta secondi puiù tardi Tammaro, su assist di Bovolenta, fa 2-2 da pochi passi. All’82’ Rieti ha sul destro il pallone del possibile 3-2 ma da buona posizione conclude addosso a Perna. Allo scadere del primo minuto di recupero il Latina Scalo trova il definitivo vantaggio con lo stesso Bovolenta che al secondo tentativo batte Raucci sotto misura e fa esplodere la gioia dei supporter scalensi assiepati sulla tribuna del «Nalli».

Simone D’Arpino (Foto Davide Chiappini)

Simone D’Arpino

IL TABELLINO

BELLA FARNIA – LATINA SCALO 2-3
Bella Farnia: Raucci, Attivani, Pozzobon, De Bonis, Milanini, Ceti, Pinti, Rango, Coia, Mancini, Rieti. A disp.: Zanutto, Toselli, Piva, De Bellis, Vitali, Mazzanti, Moretto. All.: Ziroli.
Latina Scalo: Perna, Marcelli (23’st Banin), Paoletti, Fiaschetti, Guerra, Palombo, Persechino, Maggi (32’st Civitani), Eze (1’st Bovolenta), Tammaro, Di Giorgio. A disp.: De Nardis, Melato, De Felice, Rossi. All.: Iannarilli.
Arbitro: Angileri di Aprilia.
Marcatori: 34’pt Di Giorgio, 5’st Ceti, 22’st Mancini, 33’st Tammaro, 46’st Bovolenta.
Note – Espulsi: Pozzobon al 30’st; ammoniti: Milanini, Ceti, Pinti, Rango (BF), Perna, Persechino, Eze, Di Giorgio, Bovolenta (LS).

Lascia un commento