Coppa Italia, ritorno per Terracina e Cisterna

Ecco i ritorni di Coppa Italia di Eccellenza, con interessate Vigor Cisterna e Terracina. Partiamo dalla prima, la Vigor Cisterna, che oggi proverà a strappare il pass per i quarti di finale. La formazione di mister Alfonso Greco, dalle 15.30 e con ingresso gratuito, affronterà lo Sporting Real Pomezia per il secondo atto degli ottavi di 

Leggi tutto

Ecco i ritorni di Coppa Italia di Eccellenza, con interessate Vigor Cisterna e Terracina. Partiamo dalla prima, la Vigor Cisterna, che oggi proverà a strappare il pass per i quarti di finale. La formazione di mister Alfonso Greco, dalle 15.30 e con ingresso gratuito, affronterà lo Sporting Real Pomezia per il secondo atto degli ottavi di finale. All’andata la gara terminò in parità con il botta e risposta targato Bellucci e Anselmetti. Un risultato questo che, a novanta minuti dal termine, vede la Vigor Cisterna con un leggero vantaggio visto il gol in trasferta messo in cascina ma soprattutto perché sul Domenico Bartolani, in questa stagione, ha saputo solamente vincere. Dopo il pari esterno nell’ultimo turno il tecnico romano ha voluto tenere alta la concentrazione nell’allenamento di ieri, seduta trasformata in rifinitura per la gara odierna. Il punto raccolto sul terreno della Superiride La Rustica ha rallentato la marcia dei biancocelesti, lasciando l’amaro in bocca visti i passi falsi delle concorrenti, e l’ha vista scivolare dal secondo al terzo posto in graduatoria, ma comunque sempre davanti a compagini di blasone come la Lupa Frascati; ora Latini e compagni hanno l’occasione del pronto riscatto con la conquista dei quarti di finale. Ciò che è emerso dal lavoro di ieri sul sintetico del Domenico Bartolani è che la formazione che scenderà in campo questo pomeriggio, non prevede un massiccio turnover, usanza questa attuata da molti tecnici nelle gare di coppa, ma che invece prevederà per i biancocelesti l’impiego di quelli che sono più in forma. In campo andranno senza dubbio Assogna tra i pali, Paglia da recuperato dall’infortunio e sarà presente sulla corsia difensiva di destra, mentre è possibile un turno di riposo per uno tra Anselmi e Latini con Magni pronto a partire dall’inizio. A centrocampo dovrebbe trovar spazio Di Girolamo ma non è detto che mister Greco di fronte alla sua ex squadra decida di schierare Frattarelli, Rossi e Travaglione. In attacco, sicuro del posto c’è il classe ‘94 Morelli, mentre è probabile un turno di riposo per Spinetti. Gli altri due posti a disposizione se li contederanno Campagna, Giacani, Bellucci, Onorato, Mariti.

TERRACINA IN CAMPO  – Ed ora il Terracina, che sempre oggi, dalle ore 15.30, affronterà a Cerreto il Pisoniano che nell’andata del 12 ottobre si impose 3-0 al Colavolpe. L’obiettivo dei biancocelesti, dunque, è quello di onorare l’impegno con serietà e determinazione, lasciando spazio ai giocatori che finora hanno trovato meno spazio. I tigrotti, infatti, che restano in emergenza per via degli infortunati Botta, Borelli, Mucciarelli e Portanova, avranno modo di provare altre soluzioni, ma soprattutto più di un giovane in età di Lega, come conferma il tecnico Ermanno Fraioli che però, come vuole il suo stile, non preannuncia la probabile formazione ma solo che in porta giocherà Petriglia e non Cuomo: «Conto di far debuttare qualche ragazzo – sottolinea l’allenatore biancoceleste – ma quello che conta è lo spirito che metteremo in campo. Daremo il massimo come consuetudine onorando l’impegno. Dai ragazzi mi aspetto che interpretino la gara nella maniera giusta senza pensare al passivo dell’andata. Altrimenti tanto varrebbe restarsene a casa. E’ anche in occasioni come questa che il sottoscritto valuta le scelte per il campionato».
Una reazione caratteriale: questo è quello che Fraioli, e la dirigenza, si augurano di vedere dopo tre sconfitte consecutive tra campionato e coppa.
Gabriele Mancini

Lascia un commento