Iannarilli assicura: “Riporteremo l’entusiasmo”

Il tecnico Marco Iannarilli ritorna in gioco. Da martedì è il nuovo allenatore del Latina Scalo. Al Tiziano Rigetti Marco Iannarilli ha lasciato un bel ricordo, da responsabile del settore giovanile è riuscito a portare diverse formazioni alle categorie regionali. La ciliegina sulla torta fu quella salvezza nella stagione 2005 – 2006 con la prima 

Leggi tutto

Il tecnico Marco Iannarilli ritorna in gioco. Da martedì è il nuovo allenatore del Latina Scalo. Al Tiziano Rigetti Marco Iannarilli ha lasciato un bel ricordo, da responsabile del settore giovanile è riuscito a portare diverse formazioni alle categorie regionali. La ciliegina sulla torta fu quella salvezza nella stagione 2005 – 2006 con la prima squadra che prese a sette turni dal termine in piena zona retrocessione arrivando alla salvezza. Poi riportò il Latina Scalo in Prima categoria arrivando secondo nel campionato di Seconda, con un meritato ripescaggio visto il punteggio più elevato di tutti i gironi. «Prima di tutto è stata una scelta di cuore – dice il nuovo tecnico del Latina Scalo –  Qui ho dei ricordi indelebili. Ho accettato con grande entusiasmo in primis per l’amicizia che mi lega con il presidente Maurizio Palombo, per me è un secondo fratello».

Che squadra ha trovato? «A livello atletico in ottime condizioni, si vede il lavoro del preparatore atletico Paolo Tasciotti. E’ una squadra che a livello offensivo non è seconda a nessuno, dobbiamo migliorare il prima possibile la fase difensiva. E’ un gruppo composto da bravi giocatori ma prima di tutto da ragazzi seri. C’è stato subito un buon dialogo, trovo una squadra ben preparata grazie al lavoro del mio predecessore. A livello tattico non ci sarà alcun stravolgimento, adesso dobbiamo creare soltanto entusiasmo e una mentalità vincente».
L’obiettivo del Latina Scalo? «Confermare quanto meno il sesto posto ottenuto nello scorso campionato, possibilmente proveremo a migliorarlo. Il nostro impegno sarà totale, anche perché quest’anno è un campionato di prima categoria dove non si può scherzare. Ci sono almeno quattro squadre attrezzate per il salto di categoria come  Lido dei Pini,  Ardea, Bella Farnia e Sonnino, con Montello e Hermada mine vaganti. Ho già seguito diverse partite e devo dire che il livello tecnico è migliorato, il campionato di prima categoria è il più difficile di tutti i campionati regionali».
Che Latina Scalo sarà ? «Una squadra che scenderà in campo per divertire e divertirsi, dobbiamo portare all’ambiente subito quell’entusiasmo che adesso non c’è. Ho già detto ai ragazzi che ogni partita dovrà essere interpretata come se fosse una finale, di sicuro non molleremo di un millimetro. Ci sono tutte le potenzialità per fare un discreto campionato. Daremo il massimo per provare a regalare più soddisfazioni possibili al nostro presidente Maurizio Palombo, a tutta la dirigenza e ai nostri simpatizzanti. Il nostro impegno sarà totale, fino alla fine, poi tireremo le somme. Alla fine è sempre il campo quello che emette il verdetto».

Lascia un commento