Coppa Italia, il resoconto del ritorno del primo turno

La Nuova Itri, forte dell’1-0 dell’andata, è uscito indenne dall’«Andriollo» e ha conquistato l’accesso ai sedici della Coppa Italia di Promozione. Saluta la competizione testa alta, invece, l’Atletico Sabotino, che fino all’ultimo respiro, nonostante l’inferiorità numerica, ci ha provato, ma la conclusione dai sedici metri di Spogliatoio è terminata alta. L’arbitraggio non è stato all’altezza 

Leggi tutto

La Nuova Itri, forte dell’1-0 dell’andata, è uscito indenne dall’«Andriollo» e ha conquistato l’accesso ai sedici della Coppa Italia di Promozione. Saluta la competizione testa alta, invece, l’Atletico Sabotino, che fino all’ultimo respiro, nonostante l’inferiorità numerica, ci ha provato, ma la conclusione dai sedici metri di Spogliatoio è terminata alta. L’arbitraggio non è stato all’altezza della situazione: il signor Quaresima ha usato due pesi e due misure, penalizzando oltremodo i padroni di casa con dei cartellini molto discutibili, soprattutto il secondo a Simone Sorrentino, che ha chiuso a favore della Nuova Itri la partita. La formazione di Caneschi anche a Sabotino ha confermato di essere una grande squadra anche senza l’infortunato Mallozzi. E a dicembre, se la classifica sarà la stessa di adesso, arriverà un forte attaccante, come ha ricordato al termine della gara il presidente onorario biancoazzurro, Vincenzo Ialongo.
Pronti via e palla gol per i biancoverdi, ma il rasoterra di Cacciotti è stato neutralizzato da Centola. Un minuto più tardi uno-due Spogliatoio-Sorrentino, ma la conclusione del capitano ha soltanto sfiorato il palo. Al 23’ bella conclusione di Saccoccio e Reccanello ha parato in due tempi. La ripresa ha visto ancora il Sabotino in avanti, ma Centola ha sempre detto di no a Spogliatoio e Pantuso. In dieci il Sabotino è calato alla distanza e la Nuova Itri si è limitata ad amministrare.

BASSIANO IN SCIOLTEZZA – Tutto come da pronostico. Il Bassiano porta a casa la qualificazione ai danni dell’Atletico Grottaferrata soprattutto in virtù del 3-1 maturato nella gara di andata dai ragazzi di mister Campolo che ha reso la partita del Picozzi quasi una formalità. Gli amaranto sono comunque scesi in campo concentrati e pronti a dare spettacolo davanti al pubblico amico del «Lorenzo Picozzi», stadio ancora inviolato nel corso di questa stagione tra campionato e Coppa Italia. A rendere la partita ancora più in discesa ci pensa la rete di Zazza al 22’ del primo tempo. Il terzino di casa è bravissimo a seguire una bellissima azione corale dei suoi e culminata con un perfetto cross di Rufo su cui il numero due in maglia amaranto si esibisce con un bellissimo tiro al volo che si insacca sotto l’incrocio dei pali. La partita si chiude praticamente qui, con il Bassiano in completo controllo della situazione e che rischia più volte anche di raddoppiare con rapidi contropiedi che, un po’ per imprecisione, un po’ per sfortuna, non si tramutano in gol. Tanto basta, comunque, ai ragazzi di mister Campolo per festeggiare l’accesso ai sedicesimi di finale e proseguire la striscia positiva che sta proiettando la formazione lepina tra le migliori compagini di questa stagione in Promozione.

SAN MICHELE SI FA RIMONTARE – Non è bastato il 2-0 di due settimane fa al san Michel per superare il primo turno di Coppa Italia. La formazione digerardo Bocchino è uscita sconfitta per 3-0 sul campo della capolista del girone c il Santa Maria delle Mole. Però l’occasione per andare avanti il san Michele l’ha avuta nei minuti finali di gara con un calcio di rigore assegnato per un atterramento in area di Bassani. Al dischetto andava Cocuzzi che si faceva ipnotizzare dal portiere Cosentino che indovinava la traiettoria del pallone. « Peccato – afferma il diggi Piero Gravina – abbiamo avuto la palla qualificazione ma purtroppo è andata male. Adesso dobbiamo pensare solo e esclusivamente al campionato, dove la classifica è corta. Non ci sentiamo inferiori a nessuno, anche perchè nessuno ci ha mai messo sotto. Abbiamo costruito un organico per fare un buon campionato, nessuno di noi ha mai detto che il san Michele puntava alla vittoria finale. Siamo una matricola, e giustamente stiamo pagando lo scotto del noviziato. Purtroppo nel calcio sono importanti gli episodi, e questi ci stanno girando contro. Con il rigore realizzato stavamo parlando di un altro San Michele. Non ci fasciamo la testa andiamo avanti per la nostra strada, perchè crediamo tutti fortemente in questo gruppo. Il san Michele è sempre più vivo, pronto a lottare contro tutto e tutti ».

MINTURNO PASSEGGIA – IL Città di Minturno-Marina è approdato ai sedicesimi di finale della Coppa Italia vincendo anche la gara di ritorno contro un SS.Pietro e Paolo fortemente rimaneggiato e già battuto all’andata per 2-1. I locali, però, anche loro con molti Under, tra cui gli esordienti Di Nitto, Neri e Piccirillo, hanno ampiamente meritato il successo al termine di una partita in cui hanno sempre gestito il pallino del gioco e creato diverse palle gol.
Il vantaggio però è arrivato soltanto nelle battute finali dei primi quarantacinque minuti di gioco. Al 41′, infatti, il rientrante Martino, al termine di un prolungato fraseggio, ha infilato Ghirotto. Ghirotto che è capitolato di nuovo soltanto tre minuti più tardi per mano di Zinicola, autore peraltro di una buona prova. Subito dopo il riposo, Taglialatela ha chiuso i giochi: il numero nove rossoblu è andato via in velocità e con un esterno preciso ha battuto il numero uno biancorosso. I padroni di casa avrebbero potuto arrotondare il punteggio con Taglialatela e il giovane Piccirillo, che al 32′ ha colpito il montante. A pochi minuti dalla fine è arrivato il gol della bandiera di Marchetti, che con una pregevole conclusione al volo ha superato l’incolpevole Di Nitto con un perfetto pallonetto. Per i biancorossi, dunque, continua il periodo nero: tra campionato e Coppa, infatti, quella di ieri è stata la quinta sconfitta consecutiva, per cui urge al più presto un inversione di tendenza che dovrà necessariamente arrivare già domenica contro il Canarini Rocca di Papa per evitare che la stagione prenda davvero una brutta piega.

SERMONETA MISSIONE COMPIUTA – Missione compiuta al «Le Prata» di Sermoneta dove i padroni di casa di mister Giovannelli battono il Cava dei Selci 3-1 e guadagnano l’accesso diretto ai sedicesimi di finale di Coppa Italia Promozione dopo il pareggio a reti inviolate strappato in trasferta contro l’ottima compagine romana. Eppure non si era messa bene per il Sermoneta. Il Cava dei Selci, infatti, parte fortissimo e va in vantaggio poco prima lo scoccare del quarto d’ora con la rete di Recidine , bravo a sfruttare una palla persa a centrocampo del Sermoneta, presentarsi davanti a Pastro e batterlo con un bel colpo in diagonale. Forte del vantaggio il Cava dei Selci prova a chiudere il conto spingendo sull’acceleratore. A salvare il Sermoneta ci pensano un paio di miracoli di Pastro e un legno colpito dagli ospiti. Il tutto fino al punto di volta della gara, che arriva ad un solo giro di lancetta dal riposo. A trascinare i gialloblu ci pensa il solito Walter Pelle che firma l’1-1 con un bolide dal limite dell’area di rigore. Nella ripresa è tutta un’altra musica. Al 7’, infatti, ancora Pelle raddoppia girando in rete una palla vagante in area di rigore su corner di Funari. Sale il nervosismo e i romani rimangono in dieci uomini per doppia ammonizione rifilata Porcacchia (la prima delle tre totali con cui si chiuderà il match). Negli spazi lasciati dagli avversari il Sermoneta va a nozze e chiude il conto con il tris firmato da Funari, che deposita in rete il 3-1 dopo aver messo a sedere anche Clementi.

IL TABELLINO

ATLETICO SABOTINO – NUOVA ITRI 0-0
Atletico Sabotino: Reccanello. Serri, Cervelloni (32’st Baldin). Sarra, Fasulo, Gazzi, Di Matteo (39’st Di Vito), Terrinoni (16’st Pantuso), Sorrentino, Spogliatoio, Cacciotti. A disp.: Passone, Perfetti, De Masi, Guerra. All.: Cosimi.
Nuova Itri: Centola, Mastroianni, Spirito, Russo, Patriarca, Soscia, Parisella. Saccoccio (33’st Cardillo), Masino (23st Venditozzi), Mallardi, Di Dato (41’st De Tata). A disp.: Frascogna, Ionta, Porcaro. Ialongo. All.: Caneschi
Arbitro: Quaresima di Ciampino; assistenti: Pellegrini di Ostia e Antonaglia di Roma.
Note – Espulsi: Sorrentino al 13’st per doppia ammonizione e Roberto Passone direttamente dalla panchina; amminiti: Terrinoni, Spogliatoio, Baldin, Soscia, Parisella, Di Dato.

GRIFONE MONTEVERDE – VIS SEZZE SETINA 2-1
Grifone Monteverde: Fallati, Ronzani, Lelli, Tersigni, Barresi, Salvati, Monesco (20’st Di Carlo), Torroni, Montepaone, Ferro (10’st Anello), Mitullo. A disp.: Pazzaglio, Micheli, Lo Farro, Giovannetti. All.: Franci.
Vis Sezze Setina: Stefanini A., Bruckenr, Di Tullio, Papa, Leva, Di Trapano, De Rocchis, Violanti, Verdone M., Capuccilli, Milo. A disp.: Battisti, Zeppieri, Verdone A., Antognini, Arcese, Truini, Raimondi. All.: Stefanini U.
Arbitro: Ragone di Ciampino; assistenti: Dell’Università di Aprilia e Madeo di Roma 2.
Marcatori: 27’pt, 43’st Montepanne, 27’st Milo.
Note – Ammoniti: Bruckner, De Rocchis, Tersigni, Montepaone.

BASSIANO – ATLETICO GROTTAFERRATA 1-0
Bassiano: Ferrante, Zazza (1’st Cima), Colapietro, Cestra, Lombardi (7’st Buggiani), Pagnanelli, Argento, Rufo, Campoli (30’st Caponera), Tarabonelli, Benitez. A disp.: Giubilei, Di Marco, Caiazzo, Laviola. All.: Campolo
Atletico Grottaferrata: Verdelli, Manti, Cicero, Stornaioli, Di Bartolomeo, Raparelli, Solinas, Basile M., Festa, Iachetti, Recchia. A disp.: Senzacqua, Dejab, Trevisani, Sanetti, Reccaroli, Basile P. All.: Conte
Arbitro: Perna di Roma 1
Marcatori: 22’pt Zazza
Note – Ammoniti: Cicero, Di Bartolomeo

CITTA’ DI MINTURNO-MARINA – SS.PIETRO E PAOLO 3-1
Città di Minturno-Marina: Di Nitto, Uva, Campoli, Conte F. (5’st Neri), Caiazzo, Sica, Petronzio (12’st Piccirillo), Cicala (21’Pirolozzi), Taglialatela, Martino, Zinicola. A disp.: Cenerelli, Conte M., Merola, Sommella. All.: Pernice.
SS.Pietro e Paolo: Ghirotto, Russo, Piras, Tosti (23’st Cacciotti), Naddeo, Mineo (5’st Cuppiello), Orlandini, Petruccelli, Giordani, Saccaro (3’st Passaretti), Marchetti. A disp.: Prontola, De Bonis. All.: Iannotti.
Arbitro: Pacella di Roma; assistenti:
Marcatori: 41’pt Martino, 44’pt Zinicola, 1’st Taglialatela, 42’st Marchetti.

NUOVA SANTA MARIA DELLE MOLE – SAN MICHELE 3-0

Nuova Santa Maria delle Mole: Cosentino, Cucchi, Forte, Terribili E. Calderoni, Novelli ( 12’st Terribili M.),De Angelis, Ciolfi, De Paolis (29’st Empoli), Reitano, Scafati. A disp: Iannini, Tammaro, Morvile, Di Perso. All: Leone
San Michele: Pepe, Mercuri, Parente, Ambrosi, Taveri, Costanzi, Di Muro ( 10’st Gravina), Picciotto ( 21’st Saud), Bassani, Meneghello ( 26’st Cocuzzi), Pignatiello. A disp: Cardinali, Ciampini, Noviello, De Paolis. All. Bocchino
Arbitro:
Marcatori: 5’st e 19’ st Scafati, 32’st Terribili M.
Note: Al 42’st Cocuzzi ha fallito un calcio di rigore.

SERMONETA – CAVA DEI SELCI 3-1
Sermoneta: Pastro, Notarpietro, Birk (17’st Bulboaca), Maggi, De Simone, Piras (42’st Guariglia), Silvestri (1’st Fiaschi), Pelle, Ciccarelli, Funari, Ponso. A disp.: Fiorenza, Yang Che, Sangermano, Coletta. All.: Giovannelli
Cava dei Selci: Clementi, Migliari, Celani, Peduzzi, Cortese, Porcacchia, Palmieri (32’st Sciamanna), Fariani (14’st Romanzi), Pacella, Recidine, Di Lillo (20’st Alonsi). A disp.: Caucci, Boli, Di Matteo, Sala. All.: Pagliarini
Arbitro: Campagnano di Roma 1
Marcatori: 14’pt Recidine (CV), 44’pt Pelle, 7’st Pelle, 36’st Funari
Note – Espulsi: Porcacchia al 30’st, Ciccarelli al 35’st e Peduzzi al 43’st per doppia ammonizione; ammoniti: Notarpietro, Ciccarelli, Cortese, Peduzzi, Porcacchia, Di Lillo.

Lascia un commento