Il Formia si rinforza ancora

L’U.S. FORMIA 1905 ha ingaggiato Simone Cacace, classe ’93, attaccante cresciuto nelle file del Monteruscello (società campana di puro settore giovanile) e che lo scorso anno ha militato nella formazione Berretti del Pomezia (Lega Pro-Seconda Divisione) firmando 9 reti in 22 partite disputate. Il giocatore sarà già a disposizione dell’allenatore Davide Palladino nella partita di 

Leggi tutto

L’U.S. FORMIA 1905 ha ingaggiato Simone Cacace, classe ’93, attaccante cresciuto nelle file del Monteruscello (società campana di puro settore giovanile) e che lo scorso anno ha militato nella formazione Berretti del Pomezia (Lega Pro-Seconda Divisione) firmando 9 reti in 22 partite disputate. Il giocatore sarà già a disposizione dell’allenatore Davide Palladino nella partita di campionato in programma domani mattina a Segni. Non fa invece più parte della squadra, per motivi personali, il giovane difensore Paolo Morrone. Il Formia, dunque, ritocca la sua rosa e pensa al Segni, matricola che non è certo partita col piede giusto. L’undici del presidente Aldo Zangrillo, terzo in classifica alle spalle di San Cesareo e Lupa Frascati, ha la possibilità di accorciare le distanze, visto che le due battistrada domani si sfideranno tra loro. «Per questo motivo – ha detto il tecnico formiano Davide Palladino – la nostra eventuale vittoria a Segni assumerebbe un valore enorme, poiché potremo guadagnare punti sulle due squadre o su una delle due. Il Segni avrà grandi motivazioni e noi dovremo cercare di giocare come sappiamo per consolidare e magari migliorare la nostra posizione di classifica. Certo se il San Cesareo continua così sarà difficile fermarlo, ma noi dobbiamo farci trovare pronti non appena accuserà il calo che tutte le squadre hanno durante la stagione».

Lascia un commento