Il Cisterna si conferma animale da Coppa

LA Vigor Cisterna non sfonda la resistenza pometina e pareggia sul neutro di Torvaianica per 1-1. Mister Greco a differenza di quanto si pensava alla vigilia non si affida al turnover e manda in campo otto undicesimi della formazione titolare. Il tecnico romano varava il classico 4-3-3 con le uniche novità che riguardavano Leone in 

Leggi tutto

LA Vigor Cisterna non sfonda la resistenza pometina e pareggia sul neutro di Torvaianica per 1-1. Mister Greco a differenza di quanto si pensava alla vigilia non si affida al turnover e manda in campo otto undicesimi della formazione titolare. Il tecnico romano varava il classico 4-3-3 con le uniche novità che riguardavano Leone in porta al posto di Assogna, con Bellucci che rilevava Giacani al centro dell’attacco. Compagine pontina che sin dalle prime battute prendeva in mano le redini del gioco e rintanava la formazione di mister Mosciatti nella propria trequarti. La manovra dei biancocelesti portava sul finire di prima frazione al gol vantaggio, firmato dall’ex di turno, Paolo Troisi abile ad impattare di testa e girare in rete dall’altezza del dischetto. Con il vantaggio in tasca la Vigor Cisterna scendeva in campo nella ripresa con lo stesso piglio della prima frazione ma subiva il pari nell’unica azione prodotta dai pometini all’11’: il calcio di punizione dalla sinistra di Rocchi pescava il mezzo all’area Sopransetti che di testa anticipava tutti superando Leone. A testa bassa la Vigor cingeva d’assedio la porta di Romanai creando nel secondo tempo almeno tre nitide palle gol per riportarsi di nuovo avanti, la prima al 20’ ancora con Troisi, il quale non agganciava da solo in area, poi era la volta di Bellucci, alla mezz’ora, ma il suo diagonale terminava fuori.

Al 38’ il Real Pomezia rimaneva anche in inferiorità numerica per l’espulsione di Barile. Al 41’ uno scatenato Troisi aveva la palla del vantaggio ma la stampava clamorosamente sull’incrocio con la sfera che prima sbatteva sulla linea di porta e e poi terminava la sua corsa fuori. L’ultimo sussulto sempre di marca biancoceleste, era la fuga di Bellucci che tentava di servire sul secondo palo l’accorrente Paglia che arrivava con un secondo di ritardo sul tap-in della vittoria. Non succedeva più nulla con la qualificazione ancora in bilico, che verrà decisa nel ritorno al Bartolani. Un pareggio stretto che il tecnico Alfonso Greco commenta così «Un risultato che non rispecchia l’andamento della gara; loro sono stati pericolosi una sola volta, rultando concreti al 100% , cosa che noi invece non abbiamo fatto. Abbiamo creato nella ripresa – continua Greco – almeno cinque palle gol nitide oltre la rete non riuscendo a portare a casa una merittata vittoria. Bisogna lavorare per essere impeccabili negli ultimi sedici metri e attenti e puliti dietro quando si tratta di difendere su palle inattive».

Gabriele Mancini

IL TABELLINO

SPORTING REAL POMEZIA – VIGOR CISTERNA 1-1
Sporting Real Pomezia: Romanai, Palumbo, Pettinari, Marini, Sopransetti, Schieri, Campioni, Moi, Spaziani, Petroccia, Rocchi. A disp.: Zigulic, Borghi, Russo, Novelli, Martino, Barile. All.: Mosciatti
Vigor Cisterna: Leone, Paglia, Cannistrà, Rossi (15’st Travagliane), Anselmi (34’st Campagna), Latini, Frattarelli, Salvini, Bellucci, Spinetti ( 4’st Mariti), Troisi. A disp.: Assogna, Magni, Di Girolamo, Morelli. All.: Greco
Arbitro: Cattaneo di Civitavecchia; assistenti Santoro e Carnevale di Frosinone
Marcatori: 43’pt Troisi, 11’st Sopranasetti
Note – Espulso al 39’st Barile (SRP)

Lascia un commento