Triestina di un’altra categoria. Latina e il tabù Francioni

Triestina troppo forte, Latina che torna alla realtà dopo due risultati utili consecutivi proseguendo il proprio digiuno al Francioni. Questa in estrema sintesi la partita vista ieri a Piazzale Prampolini e vinta dai friulani con un netto 2-0. Netto sul piano del gioco, netto sul piano delle occasioni e che ha messo in mostra tutti 

Leggi tutto

Triestina troppo forte, Latina che torna alla realtà dopo due risultati utili consecutivi proseguendo il proprio digiuno al Francioni. Questa in estrema sintesi la partita vista ieri a Piazzale Prampolini e vinta dai friulani con un netto 2-0. Netto sul piano del gioco, netto sul piano delle occasioni e che ha messo in mostra tutti i limiti dei nerazzurri al cospetto di uno squadrone degno della serie B e del proprio blasone. Certo, qualche errore di troppo e forse un assetto troppo spavaldo scelto da Sanderra hanno influito pesantemente sulla prestazione davvero sottotono da parte di tutti. Imbucate sulle fasce e voragini in difesa preoccupanti ma soprattutto un’incapacità di andare al tiro che fa suonare un campanello d’allarme. Il tutto, però, va dimenticato in fretta, nel giro di due giorni visto che mercoledì si va a Prato per lo scontro diretto per la salvezza.

LA GARA – Il primo tiro nelle specchio della porta è dei nerazzurri (5’) con Bernardo che, servito dalla sponda di Jefferson, lascia partire un insidioso destro dal limite deviato in angolo da Viotti. La risposta della Triestina arriva al 9’: Curiale dalla sinistra serve una palla invitante all’accorrente Allegretti che di prima intenzione scheggia la traversa. Al 14’ gli alabardati passano in vantaggio: Curiale manda in area nerazzurra un preciso cross sul quale arriva Rossetti che di prima intenzione infila imparabilmente Martinuzzi. Al 21’ ancora un’occasionissima per gli ospiti: il pericolo arriva sempre dalla destra con Motta che serve una palla d’oro a Curiale, ma per fortuna del Latina l’attaccante biancorosso alza incredibilmente sopra la traversa a pochi passi dalla linea di porta. La reazione del Latina arriva soltanto al 31’ con una punizione di Giannusa deviata in angolo da Viotti. Al 36’, poi, arriva il raddoppio della Triestina: Toninelli incespica sulla palla e lascia via libera a Curiale che viene a contatto con Martinuzzi, per l’arbitro è calcio di rigore (ammonito Martinuzzi) e dal dischetto Motta firma il raddoppio ospite. Il Latina prova a reagire ma si vede solo con un destro a lato di Bernardo ed una punizione di Fossati respinta dalla barriera. Si va al riposo con gli ospiti avanti di due reti.

LA RIPRESA – La ripresa parte con un cambio di Sanderra: fuori Fossati, in campo Pagliaroli. Al 10’ ancora una sostituzione per i nerazzurri: fuori Berardi, dentro Tortolano. Il Latina prova a fare qualcosa per tornare in partita, ma la Triestina si dimostra avversario molto attrezzato e concede pochissimo alla squadra del capoluogo. Al 18’ cambia anche Discepoli: a riposo Curiale, in campo Tombesi. Al 26’ per gli ospiti entra Gissi al posto di Rossetti. Al 29’ Sanderramanda in campo Babù in sostituzione di Matute. Al 30’ gli ospiti sfiorano la terza rete con Godeas: destro indirizzato al sette, ma Martinuzzi manda miracolosamente in angolo. Al 37’ ci vuole ancora un grande Martinuzzi per evitare la terza rete degli alabardati: sul destro di Allegretti, il numero uno nerazzurro compie un altro grandissimo intervento mandando la palla sopra la traversa. I padroni di casa si vedono solo al 39’ con un calcio di punizione da trenta metri bloccato senza problemi da Viotti. Al 40’ ultimo cambio per gli ospiti: in campo D’Agostino al posto di Motta. Al Francioni, dopo 5’ di recupero, finisce con la vittoria della Triestina.

Gianpiero Terenzi

IL TABELLINO

LATINA-TRIESTINA 0-2
Latina: Martinuzzi, Toninelli, Maggiolini, Fossati (1’ st Pagliaroli), Cafiero, Farina, Matute (29’ st Babù), Berardi (10’ st Tortolano), Jefferson, Giannusa, Bernardo. A disp.: Costantino, Gasperini, Carta, Ricciardi. All.: Sanderra
Triestina: Viotti, D’Ambrosio, Pezzi, Allegretti, Thomassen, Izzo, Evola, Rossetti (26’ st Gissi), Godeas, Motta (44’ st D’Agostino), Curiale (18’ st Tombesi). A disp.: Gadignani, Mannini, Silvestri, Princivalli. All.: Discepoli
Arbitro: Gallo di Barcellona Pozzo di Gotto. Assistenti: Alassio di Imperia e Mondin di Treviso
Marcatori: 14’ Rossetti, 36’ Motta (rig.)
Note – Ammoniti: Thomassen, Martinuzzi, Matute, Tortolano

Lascia un commento