L’Aprilia si ferma a Pagani. Pesa il rosso a Croce

L’Aprilia tiene un tempo, ma esce comunque a testa alta dal campo della capolista e schiacciasassi del girone B Paganese. Le rondinelle non riescono a dare seguito al filotto di due vittorie consecutive, pagando a carissimo prezzo il cartellino rosso rimediato da Croce al quinto della ripresa che, di fatto, ha compromesso una buona prova 

Leggi tutto

L’Aprilia tiene un tempo, ma esce comunque a testa alta dal campo della capolista e schiacciasassi del girone B Paganese. Le rondinelle non riescono a dare seguito al filotto di due vittorie consecutive, pagando a carissimo prezzo il cartellino rosso rimediato da Croce al quinto della ripresa che, di fatto, ha compromesso una buona prova del collettivo pontino capace di chiudere a reti inviolate la prima frazione di gioco. Ottima, dunque, la prestazione dei biancoazzurri bravi, come detto, a rintuzzare sin dalle prime battute le avanzate dei campani non disdegnando talvolta di affacciarsi sotto la porta dei campani. Le rondinelle ci riescono in almeno due occasioni nel primo tempo. La prima all’undicesimo, quando Croce dai venticinque metri spara a rete mettendo i brividi a Robertiello. Al 17’ la risposta dei padroni di casa con Fava: palla al bacio per l’inserimento di Orlando che in spaccata mette in rete. Sarebbe l’1-0 se non fosse per l’assistente di Fogliano che segnala il fuorigioco. Ma il 4-4-2 disegnato da Vivarini tiene bene l’urto e al 28’ replica con Ceccarelli che, poco prima del limite dell’area di rigore, da posizione molto defilata supera in bello stile Balzano e poi spara a rete non impensierendo però il numero uno campano che para agevolmente. L’ultimo sussulto del primo tempo è della Paganese. Al 38’ Tricarico mette al centro dove Crialese intercetta (forse con una mano) scatendando le proteste dei padroni di casa.

IL SECONDO TEMPO – La ripresa inizia subito in salita per l’Aprilia. Al 3’ Croce rimedia il primo giallo che risulterà pesantissimo due minuti dopo quando lo stesso centrocampista apriliano rimedia il secondo cartellino per un’entrataccia ai danni di Orlando. In dieci contro undici l’Aprilia regge appena sette minuti. E’il dodicesimo, infatti, quando la Paganese riesce a trovare la rete del prezioso vantaggio. Tutto nasce da una bella giocata di Fabio Orlando. Il neo entrato classe ‘93 sfonda sulla fascia per poi accentrarsi e servire un assist al bacio per Galizia che è bravo poi a piazzare la sfera alla sinistra dell’incolpevole Bifulco. E’ la mazzata che spezza, di fatto, le gambe ad un Aprilia che subisce i ripetuti attacchi dei padroni di casa sotto i colpi di uno scatenato Orlando. L’esterno al 21’ è ancora protagonista lanciando Fava nello spazio con l’ex attaccante dell’Udinese che spara forte ma sopra la traversa. Al 28’ ancora Fava fa le prove generali per il gol incornando di poco alto un bel cross di Errico dalla sinistra. E’ il terzo tentativo quello buono per Fava. Al 37’ azione tutta in contropiede sull’asse Fabio e Luca Orlando. Il primo lancia nello spazio, il secondo mette al centro un cross al bacio per Stellato bravo ad anticipare Bifulco in uscita e servire il solitario Fava che non ha problemi a deporre in rete la palla del definitivo 2-0.

Gianpiero Terenzi

IL TABELLINO

PAGANESE – APRILIA 2-0
Paganese: Robertiello; Balzano, Fusco, Rinaldi, Errico; Galizia (33’ st Russo), Tricarico, Giglio (1’ st Acoglanis), Scarpa (1’ st Orlando F.); Fava, Orlando L. A disp.: Bracciante, Loiacono, Pepe, Siciliano
Aprilia: Bifulco; Gomes, Pinna, Aquino, Crialese (26’ Bonaiuto); Cruciani, Criaco (14’ st Siclari), Croce, Di Libero; Foderaro, Ceccarelli (40’ st Salese). A disp.: Caruso, Esposito V., Diakite, Calderini. All.: Vivarini.
Arbitro: Fogliano Riccardo (Perugia). Assistenti: Palazzo Gianluca (Taranto) – Lobozzo Sandro (Foggia)
Marcatori: 12’st Galizia, 37’st Fava
Note – Espulsi: 5’st Croce per doppia ammonizione. Ammoniti: Galizia, Fava, Aquino, Orlando F., Bonaiuto. E.

Lascia un commento