Feudo stende il Grappa. Priverno, che esordio!

Al Morgagni succede quello che non t’aspetti. La neonata matricola Priverno Lepini espugna il campo del Borgo Grappa rendendo amarissimo l’esordio davanti al pubblico amico dei ragazzi di De Paris, pronosticati come una delle protagoniste del campionato. A far sorridere l’entourage lepino del patron Tommaso Palluzzi ci pensa una zampata di Feudo a pochi istanti 

Leggi tutto

Al Morgagni succede quello che non t’aspetti. La neonata matricola Priverno Lepini espugna il campo del Borgo Grappa rendendo amarissimo l’esordio davanti al pubblico amico dei ragazzi di De Paris, pronosticati come una delle protagoniste del campionato. A far sorridere l’entourage lepino del patron Tommaso Palluzzi ci pensa una zampata di Feudo a pochi istanti dalla fine, che decide una partita avara di emozioni per tutto il primo tempo che poi il Grappa non è stata in grado di chiudere nonostante due grandi occasioni avute nel secondo tempo.

PRIMO TEMPO DA SBADIGLI – Squadre bloccate nei primi minuti, con il Grappa che deve fare i conti con l’ottima organizzazione di gioco del team lepino disposto da Coluzzi con un quadrato 4-4-2. Il tridente di De Paris (Bacoli, Carlaccini e Palluzzi) non punge. Al 5’ Santone blocca una punizione di Carlaccini. Al 14’ancora Carlaccini rientra sul destro sparando troppo centrale. Il Priverno regge e si fa vedere nel finale di primo tempo soprattutto su calcio piazzato. Al 37’ su corner pericolo per Alterio su una bella girata di Tocci dopo la sponda aerea di Notari. Prima del riposo ancora Priverno: altro corner, mischia in area e vibranti proteste ospiti per un presunto fallo di mano. Nella ripresa il Grappa è subito pericoloso.

LA RIPRESA – Lancio di Chinaglia, nello spazio si inserisce Carlaccini che brucia Feudo ma una volta davanti a Santone tarda il tiro con il portiere ospite che para a terra. Ma l’occasione più clamorosa giunge al 19’: punizione di Bacoli da sinistra, la difesa lepina si dimenticha di Mancini che irrompe sul secondo palo ma, a un metro dalla porta sguarnita, incorna incredibilmente sopra la traversa. Il Grappa ci crede e prova ad esercitare lo sforzo decisivo dopo la mezzora. Prima Palluzzi incorna di testa alto, poi Bacoli impegna Santone e, infine, Carlaccini in girata non trova per un soffio la porta. Il Priverno aspetta e colpisce, ancora una volta su palla inattiva. E’ il 41’ quando Tocci imbecca Feudo sul palo opposto con il terzino che di piatto non sbaglia facendo esplodere il folto pubblico giunto da Priverno. Inutili gli assalti finali di un Grappa che deve ingoiare il primo boccone amaro.

IL TABELLINO

BORGO GRAPPA – PRIVERNO LEPINI 0-1
Borgo Grappa: Alterio, Mancini, Eramo, Bovolenta, Chinaglia, Iazzetta, Carlacciani (35’st Asciolla), Castelli, Palluzzi (26’st Zaninelli), Bacoli, Magnan (42’st Iacobelli). A disp.: Truini, Perrone, Verrengia, Cera. All.: De Paris
Priverno Lepini: Salate Santone, Oliva (20’st De Renzi), Feudo, Sperduti, Notari, Iafrate, Deligia, Sacchetti (35’st Mazzocchi), Macciacchera, Tocci, Aronne. A disp.: Fabrizi, Rossi, Ronci, Fiore. All.: Coluzzi
A r b i t ro : Conti di Frosinone
M a rc a t o r i : 41’st Feudo
Note – Espulso al 41’st Feudo. Ammoniti: Sacc h e t t i , To c c i , Ol iva , Not a r i , Mancini

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento