Brutto Aprilia. Campobasso vince 2-0

Così proprio non va. L’Aprilia formato campionato stenta a decollare e va incontro alla seconda sconfitta in altrettante partite giocate, la prima davanti al pubblico di casa (si fa per dire) del Pierino Purificato di Fondi. La truppa di Vivarini va a cozzare contro il coriaceo e cinico Campobasso che vince 2-0 e vendica la 

Leggi tutto

Così proprio non va. L’Aprilia formato campionato stenta a decollare e va incontro alla seconda sconfitta in altrettante partite giocate, la prima davanti al pubblico di casa (si fa per dire) del Pierino Purificato di Fondi. La truppa di Vivarini va a cozzare contro il coriaceo e cinico Campobasso che vince 2-0 e vendica la sconfitta subita, sempre al Purificato, che era costata ai molisani l’eliminazione dalla Coppa Italia di Lega Pro. A preoccupare, più che il risultato, una leggera involuzione a livello di gioco e di occasioni costruite rispetto al buon secondo tempo di Giulianova, che, comunque, non era bastato alle rondinelle per portare a casa almeno il pareggio.

APRILIA ULTIMO E SENZA GOL – La sostanza dei fatti dice che l’Aprilia, dopo tre giornate, giace in fondo alla classifica, in compagnia solo del Milazzo, con uno scomodo zero nella casella dei punti e dei gol fatti che dopo 180’ può far suonare un primo campanello d’allarme per mister Vincenzo Vivarini.
Eppure la partenza dei pontini era stata abbastanza convincente. All’8’ Cruciani squilla per primo verso la porta di Iuliano con un bel calcio di punizione forte ma fuori misura. Al 10’ risposta del Campobasso: D’Anna da posizione defilata calcia a rete con la palla che sibila alla destra di Bifulco. Sul capovolgimento di fronte tocca all’Aprilia. Siclari scambia con Foderaro, l’attaccante calabrese si infila in area ma spara addosso a Iuliano che respinge con i pugni. E’ un buon momento per i biancoazzurri che vogliono il gol con decisione. Dopo un gol annullato a D’Anna per fallo di mano, una bomba di Ceccarelli che fa la barba alla traversa. Siclari replica al 16’ con un tiro potente partendo dalla destra con la palla che sorvola ampiamente il montante.

CAMPOBASSO DI RIGORE – Finisce qui l’assalto dell’Aprilia, con il Campobasso bravo ad aspettare il proprio turno e ribaltare completamente l’inerzia del gioco dalla propria parte. Prima avvisaglia un tiro di Balistreri su cui Bifulco si oppone senza problemi. E’ comunque il preludio al gol del vantaggio. Tutto merito di Triarico che punta Vitale Esposito, lo brucia sullo scatto e viene atterrato fallosamente in area. Dagli undici metri Balistreri non sbaglia e capitalizza la supremazia territoriale dei suoi. Il gol dà la batosta all’Aprilia che boccheggia fino al riposo: tiro di Triarico su cui Bifulco deve superarsi. Poi D’Anna e Balestrieri mettono paura.

CECCARELLI TRADISCE – Nella ripresa l’occasionissima che può cambiare volto al match. Al 1’ Siclari brucia Scudieri che lo atterra: altro calcio di rigore. Dal dischetto, però, Ceccarelli trova un super Iuliano che vola a deviare in angolo. E’ una mazzata tra capo e collo per un Aprilia che si spaventa subito dopo con un bolide di Triarico che incoccia sul palo. Il Campobasso controlla bene il gioco e passa, chiudendo la partita, al 28’. Lancio di D’Anna per il solito Balistreri che stoppa e mette alle spalle di Bifulco stendendo l’Aprilia.

Gianpiero Terenzi

IL TABELLINO

FC APRILIA – CAMPOBASSO 0-2
Aprilia: Bifulco, Esposito Vitale, Carta, Salese, Aquino, Esposito Giovanni, Bonaiuto (11’st Iovene), Cruciani, Foderaro, Ceccarelli (11’st Branicki), Siclari. A disp: Rizzardi, Di Libero, Gomes, Croce, Calderini. All: Vivarini.
Nuovo Campobasso: Iuliano, Modica, Esposito Carmine, Altobello, Scudieri, Quadri (43’st Cirillo), Triarico, Forgione /47’st Masullo), Balistreri, Giannattasio, D’Anna (36’st Cenciarelli). A disp: Falcone, Fatticcioni, Todino, Cruz Pereira. All: Provenza.
Arbitro: Abisso di Palermo. Assistenti: Lattanzi (L’aquila) e De Filippis (Vasto).
Marcatori: 21’pt (rig.) e 28’ st Balistreri
Note – Ammoniti : Triarico, D’Anna, Cruciani, Balistreri, Iovene, Esposito Carmine. Espulso: 32′ per proteste Ermanno Rosina.

Lascia un commento