Coppa Italia, Terracina a Cecchina

Ben figurare anche nella Coppa Italia di Eccellenza. Questo l’imperativo in casa Terracina Calcio che domani, a partire dalle ore 16.00, sarà di scena a Cecchina per il primo turno, e dunque il debutto, nella competizione tricolore. Terracina che non alza il velo sulla formazione «infrasettimanale» ma che annuncia ufficialmente l’ingaggio di Bruno Giordano, difensore 

Leggi tutto

Ben figurare anche nella Coppa Italia di Eccellenza. Questo l’imperativo in casa Terracina Calcio che domani, a partire dalle ore 16.00, sarà di scena a Cecchina per il primo turno, e dunque il debutto, nella competizione tricolore. Terracina che non alza il velo sulla formazione «infrasettimanale» ma che annuncia ufficialmente l’ingaggio di Bruno Giordano, difensore esterno classe ’94, proveniente dalla Pro Calcio Fondi e che era nel mirino del Savoia Calcio. Mister Ermanno Fraioli, domenica scorsa, lo ha portato con sé in panchina, senza utilizzarlo, nella gara di campionato vinta contro l’Almas Roma. «E’ un giovane che abbiamo avuto modo di studiare con estrema calma nelle sedute di allenamento al Colavolpe – dice il direttore biancoceleste Carmine Caiazzo – e alla fine ci siamo decisi a tesserarlo perché pensiamo che potrà darci una mano. La Coppa Italia? Vogliamo fare bene anche in questa competizione. Come ripetiamo da tempo, siamo il Terracina è abbiamo il dovere di dare sempre tutto per questa maglia. Senza contare che anche la coppa ci darà modo di aumentare l’intesa in campo e di proseguire, dunque, con la crescita generale».

BOTTA E’ PRONTO – In vista del Cecchina, comunque, sembra scontato l’esordio del difensore centrale Andrea Botta che, come noto, ha saltato le prime due uscite di campionato per via di una doppia squalifica. La società, nel frattempo, sembra intenzionata a “reintegrare” in rosa Davide Serapiglia, che Fraioli considera un jolly utile in ogni zona del campo, e a perfezionare l’acquisto di Gianluca Fanelli, centrocampista offensivo ex, tra le altre, dell’Avellino. In questo caso il condizionale è d’obbligo perché non c’è ancora la firma sui contratti.

Lascia un commento