II Divisione – Aprilia ko di rigore, pazzo Fondi in rimonta

Non era questo l’esordio assoluto tra i professionisti che i tifosi dell’Aprilia avevano sognato. Puniti (oltre i propri demeriti) da un calcio di rigore di D’Aniello, al 25’ della ripresa, i biancoazzurri di Vivarini tornano senza punti dalla trasferta di Giulianova, scontrandosi con la dura realtà che avvisa le rondinelle sulla durezza del campionato di 

Leggi tutto

Non era questo l’esordio assoluto tra i professionisti che i tifosi dell’Aprilia avevano sognato. Puniti (oltre i propri demeriti) da un calcio di rigore di D’Aniello, al 25’ della ripresa, i biancoazzurri di Vivarini tornano senza punti dalla trasferta di Giulianova, scontrandosi con la dura realtà che avvisa le rondinelle sulla durezza del campionato di Seconda Divisione che sarà. Bicchiere da vedere comunque mezzo pieno, visto che i pontini hanno più volte sfiorato un pareggio che ai punti avrebbero anche meritato. Il match parte subito su ritmi alti con qualche scaramuccia che diverte lo sparuto pubblico abruzzese (non più di 550 unità). Al primo cross di Croce e testata di Aquino controllata da Merletti. Il Giulianova risponde con una sortita offensiva di Carbonaro che spara a rete sfiorando il palo. La gara si spegne sui binari dell’equilibrio. Per vedere un’altra azione degna di nota ci vuole la mezzora.

APRILIA IN SOFFERENZA – Morga, per due volte, fa venire i brividi a Bifulco, prima con un tiro di prima intenzione su spiovente dalla destra, poi con un tiro dalla media distanza che manca di precisione. Prima di guadagnare gli spogliatoi c’è tempo per l’ultima azione, ancora targata Giulianova. Su punizione D’Alessandro pennella un gra destro che fa la barba all’incrocio dei pali. L’Aprilia si sveglia solo nel secondo tempo. Nella ripresa, dopo appena due minuti, Bonaiuto serve in profondità Ceccarelli, che però viene anticipato da Merletti in uscita. L’Aprilia spinge per il vantaggio. Ci prova Foderaro (tiro parato) e Ceccarelli (gol annullato per fuorigioco).

LA CHIAVE – Al 24’ la chiave del match: Carbonaro dalla fascia destra tenta l’incursione in area, ma viene atterrato in scivolata da Giovanni Esposito. Per l’arbitro nessun dubbio: calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta D’Aniello che spiazza Bifulco e firma l’1-0. L’Aprilia tenta di reagire ed è pericoloso con una buona trama tra Calderini e Siclari, con quest’ultimo che non inquadra lo specchio della porta. Con quattro punte in campo (Calderini, Branicki, Siclari e Foderaro) Vivarini tenta il tutto per tutto per il pareggio. Rischio che sembra premiato al 90’ quando Salese riceve da Calderini e poi scaglia a rete un bolide che sibila di un millimetro fuori dai pali difesi da Merletti. Un po’ di amaro in bocca per un Aprilia che domenica prossima riposerà prima dell’esordio in terra pontina al Purificato di Fondi in programma tra quindici giorni contro il Campobasso.

PAZZO FONDI – Il Fondi comincia con un pareggio ma anche con una gran rimonta. Sotto di due gol, gli uomini di Parisella trovano il pareggio grazie a una doppietta di Bernasconi e sfiorano addirittura il colpaccio. Sul risultato finale pesano le tante disattenzioni del reparto arretrato, ma la reazione della squadra al doppio schiaffo lascia ben sperare per il prosieguo della stagione. Gli ospiti partono subito forte: al 3’ bella azione sulla fascia di Sandomenico a cercare Gori, difesa rossoblù brava a liberare. L’Arzanese sembra da subito più in palla e all’8’ si porta in vantaggio: lancio dalle retrovie di Manzo a cercare Sandomenico, che evita il fuorigioco e in diagonale batte Gasparri. Il reparto arretrato, che aveva mostrato già qualche sbavatura nelle gare di Coppa Italia, continua a commettere troppi errori. Al 12’ ancora un’indecisione, stavolta del portiere, che sbaglia i tempi dell’uscita e spalanca la porta agli avversari. Bravo Gigli a salvare sulla linea. Il primo squillo rossoblù arriva al 17’. Bernasconi mette in mezzo su corner e Finocchiaro arriva a colpire di testa ma la difesa dell’Arzanese è ben messa in campo e respinge senza grossi affanni. Due minuti più tardi, ancora un’occasione per Ricciardo che libera un destro potentissimo da fuori area che esce di pochissimo. Il Fondi inizia a spingere con maggior decisione a ridosso della mezz’ora, ma non è fortunato. Al 26’ Bernasconi serve Ricciardo che si libera per il tiro, si gira e coglie in pieno il palo. Sulla respinta il pallone torna in gioco ma il numero undici rossoblù non riesce a centrare la porta. E’ sempre Ricciardo il più pericoloso dei suoi. Anche al 31’ è lui a smarcarsi bene in area, ma non altrettanto a trovare la porta. Un minuto più tardi riparte ancora lui, ma Salvati recupera e respinge in corner. Il primo tempo scivola via senza altri particolari sussulti, con l’Arzanese in vantaggio per 1-0.

LA RIPRESA – In avvio di ripresa, i rossoblù iniziano a cercare il gol del pari con maggiore insistenza. Ci prova subito Finocchiaro su assist di Ricciardo, con il pallone che termina in angolo. Dalla bandierina Palumbo impegna l’estremo difensore dell’Arzanese Fiory, costretto a rifugiarsi nuovamente in corner. Gli ospiti rispondono con un gran contropiede condotto ancora una volta da Sandomenico. Il numero 8 serve Incoronato, che da posizione favorevolissima cicca clamorosamente il tiro mandando alto. Tra le fila rossoblù si mette subito in luce il nuovo acquisto Konate, subentrato a Finocchiaro. L’ivoriano si muove parecchio e prova a tenere alti i suoi, che però continuano a sbagliare troppo in fase di costruzione. Al 21’ Bernasconi se ne va sulla fascia e mette in mezzo un pallone invitante, ma nessuno dei suoi compagni riesce ad arrivarci. Ma al 27’ l’Arzanese raddoppia. Manzo approfitta dell’ennesimo errore della retroguardia rossoblù per servire Carotenuto liberissimo al centro dell’area di rigore. Il numero dieci non sbaglia e porta a due le marcature. Sembra ormai finita ma il Fondi, forse troppo tardi, riapre il match. E’ il 33’, Bernasconi riceve il pallone da Palumbo e di testa accorcia le distanze e regala al pubblico un finale tutto da vivere. I rossoblù non vogliono iniziare la loro seconda stagione consecutiva tra i professionisti con una sconfitta e cercano fino all’ultimo di portare a casa almeno un punto. E ci riescono. A cinque minuti dalla fine, la tenacia di Vaccaro viene premiata. Il capitano rossoblù regala un gran pallone al solito Bernasconi, che per la seconda volta infila Fiory. Il pubblico sembra aver ritrovato l’entusiasmo di due stagioni fa e i giocatori in campo se ne accorgono. Ci prova anche Konate, pallone che esce di un soffio. Ma non c’è più tempo. Finisce, dunque, 2-2, con la squadra che lascia il campo tra gli applausi.

I TABELLINI

GIULIANOVA – FC APRILIA 1-0
Giulianova: Merletti, Cavassini, Testoni, D’Aniello, Terrenzio, Zoppetti, Valori, Bontà (20’st Di Michele), Morga (30’st Pirelli), D’Alessandro, Carbonaro (40’st Khoris). A disp: Di Giovannantonio, Palandrani, Nicolis, Recchiuti, Picone. All: De Patre
Fc Aprilia: Bifulco, Vitale Esposito (15’st Calderini), Carta, Salese, Aquino, Esposito Giovanni, Bonaiuto (10’st Di Libero), Croce, Foderaro, Ceccarelli (18’st Branicki), Siclari. A disp: Rizzardi, Gomes, Crialese, Criaco. All: Vivarini
Arbitro: Daniele Ceccarelli di Terni. Assistenti: Gianluca Mertino di Torre Annunziata e Giuseppe Monetta di Salerno.
Marcatori: 25’st (rig) D’Aniello
Note – Epulsi: 26’pt Allenatore Giulianova De Patre per proteste, 44′ st D’Alessandro doppia ammonizione. Ammoniti: D’Aniello, D’Alessandro, Croce, Valori, Aquino, Carbonaro, Carta (A). Calcio d’angoli 5-2. Recupero: 2pt’ e 4’st

FONDI – ARZANESE 2-2
Fondi: Gasparri, Pacini, Bennardo (25’st Iovinella), Palumbo, Tamasi (29’st Rossini), Gigli, Alleruzzo, Vaccaro, Ricciardo, Finocchiaro (8’st Konate), Bernasconi. A disp.: Mezzacapo, Dionisio, Castiello, Chiarini. All.: Parisella
Arzanese: Fiory, Castellano (25’st Tommasini), Esposito M., Tarascio, Imparato, Salvati, Sandomenico, Manzo, Incoronato (29’st Flagiello), Carotenuto, Gori (14’st Improta). A disp.: Parisi, Caldore, Perna, Mascolo. All.: Fabiano
Arbitro: Ghersini di Genova. Assistenti: Fraschetti e Gosti di Perugia
Marcatori: 8’pt Sandomenico, 27’st Carotenuto, 33’st Bernasconi, 40’st Bernasconi
Note: Ammoniti Manzo, Salvati, Improta (A) Ricciardo (F). Corner 12-3. Recupero 1’-5’. Spettatori 350 circa

Gianpiero Terenzi e Alessandra Stefanelli

Lascia un commento