Gironi, le reazioni dei protagonisti

Con l’uscita dei relativi calendari è partita ufficialmente la stagione 2011 – 2012. Ci aspettano due gironi di Promozione da vivere fino all’ultimo assalto. Una pontina in più nel girone C rispetto allo scorso campionato. Non si sono registrati grossi scossoni, tutto è andato come era nelle previsioni della vigilia. Questo il pensiero di alcuni 

Leggi tutto

Con l’uscita dei relativi calendari è partita ufficialmente la stagione 2011 – 2012. Ci aspettano due gironi di Promozione da vivere fino all’ultimo assalto. Una pontina in più nel girone C rispetto allo scorso campionato. Non si sono registrati grossi scossoni, tutto è andato come era nelle previsioni della vigilia. Questo il pensiero di alcuni addetti ai lavori.

Gennaro Ciaramella (Allenatore Sa.Ma.Gor.). «Iniziamo da un campo difficile come quello della retrocessa Pescatori Ostia, per poi ricevere il Morandi, squadra ostica per tradizione. Poi Falasche e Ostiantica, due candidate alla vittoria finale. Siamo stati trattati giustamente da matricola, ma non c’è alcun motivo di lamentarsi per un semplice fatto che tutte le partite dal 4 settembre al 13 maggio saranno difficili».

Davide Malfetta (diesse Borgo Flora) «Iniziare in trasferta non è mai semplice poi in casa della Falasche per poi ricevere l’Ostiantica e il Nettuno. Abbiamo subito due gare consecutive casalinghe».

Marco Pupatello (diesse San Pietro e Paolo) «Sono contento per l’inserimento del San Pietro e Paolo nel girone C. Noi siamo una squadra tecnica con tanti under interessanti. E’ un girone tutto da scoprire, nelle prime tre giornate affrontiamo il Palocco, il Genazzano e il Ciampino che mi dicono sia una corazzata, quindi vedremo dopo questo trittico di partite di che pasta è fatto il San Pietro e Paolo».

Danilo Micheletti (diggì Sabotino). «L’inizio è di quelli difficili, l’esordio è subito con il Ciampino e poi due trasferte consecutive con Nettuno e Grottaferrata. Sinceramente pensavo ad un inizio più agevole».

Fabrizio Cencia (Allenatore Pontinia): «Subito tre derby nelle prime tre giornate, contro Vis Sezze, Sermoneta e Pro Calcio Fondi. Mi sembra eccessivo, in ogni campionato i derby arrivano dalla settima giornata in poi. Siamo stati trattati peggio di una matricola, ma non per questo ci fasciamo la testa. Le favorite?Sermoneta, Nuova Circe per le pontine, Fontana Liri e Cassino per le ciociare».

Gerardo Bocchino (Allenatore San Michele): «Non ho mai dato tanta importanza al calendario. Dico soltanto che questo girone lo possiamo chiamare Eccellenza 2 visto che ci sono almeno la metà di squadre attrezzate per il salto di categoria. Ci aspetta un campionato competitivo, noi dobbiamo fare la nostra bella figura.

Roberto Giovannelli (Allenatore Sermoneta): «Iniziare a Cassino non è sicuramente il massimo. Poi esordio in casa con il Pontinia e trasferta a Bassiano, e alla quarta il San Michele. Ci aspetta un mese terribile».

Fabrizio Vittori (presidente Nuova Circe): «Penso che questo sia il girone più forte degli ultimi anni. Ci sono almeno sei squadre che non hanno nulla a che vedere con questa categoria».

MERCATO – Intanto la Pro Calcio Lenola si è assicurata l’ex Formia 1905, lo scorso anno fermo a causa di problemi fisici, Adjey: si tratta di un attaccante brevilineo e molto tecnico che andrà a rinforzare il gruppo del sud pontino.

Paolo Annunziata

Lascia un commento